Browsing Tag:

Re-Cake

Contest & co/ Dolci/ Finger food/ Lievitati dolci

Maple mini donuts

Questo mese cerco di portarmi avanti con i contest perche a giorni la mia cucciolona partorirà quindi il mio tempo da dedicare alla cucina sarà ridotto al minimo.

Invece di arrivare all’ultimo giorno come al solito questo mese ho già fatto i miei donuts per Re-cake.

donut scatola vicino-1

Li ho fatti in versione mini, perchè per i miei gusti sono molto dolci, così sono come un pasticcino che ben si accompagna ad una tazza di caffè o tè.

donut ciocc-1

5.0 from 1 reviews
Maple mini donuts
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Piccole ciambelline dolci, speziate con una golosa glassa allo sciroppo d'acero
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: americana
Porzioni: 12 grandi o 24 piccoli
Ingredienti
  • Una teglia per donuts o una piastra elettrica per mini donuts
  • Glassa di acero:
  • 60g di burro
  • 120ml sciroppo d'acero
  • 112g di zucchero a velo setacciato
  • opzionale:1/2 cucchiaino estratto d'acero
  • Donuts Speziati:
  • 125 g di Farina 00
  • 1 cucchiaino di Lievito per dolci
  • ¼ di cucchiaino di Bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di Cannella
  • ½ cucchiaino Noce moscata
  • ¼ cucchiaino Chiodi di garofano macinati
  • ¼ cucchiaino di Sale
  • 1 Uovo grande
  • 65g di Zucchero di canna
  • 60 ml di Latte
  • 60 g Yogurt
  • 30g di Burro fuso
  • 1 e ½ cucchiaini di Estratto di vaniglia
Spiegazione
  1. Per prima cosa preparate la glassa.
  2. In una piccola casseruola a fuoco basso, sciogliere il burro e lo sciroppo d'acero insieme, mescolando di tanto in tanto; una volta che il burro si è sciolto, togliere dal fuoco e sbattere con lo zucchero a velo setacciato. Mettere da parte la glassa e lasciare raffreddare e addensare.
  3. Preparazione Donuts:
  4. Mescolare la farina, il lievito, il bicarbonato di sodio, la cannella, la noce moscata, i chiodi di garofano macinati e il sale in una ciotola.
  5. In un'altra ciotola sbattere l'uovo, lo zucchero di canna, il latte e lo yogurt fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere il burro fuso e la vaniglia, mescolando fino a quando non saranno ben amalgamati.
  6. Versare gli ingredienti umidi negli ingredienti secchi e mescolare per ottenere una pastella molto spessa.
  7. Versare la pastella in uno stampo per donuts, (aiutandosi con una sac a poche) riempendo le cavità per ¾, in modo da lasciar spazio alla crescita che i donuts avranno in cottura.
  8. Cuocere a 175°C per 9-10 minuti o fino a quando i bordi sono leggermente dorati.
  9. Lasciare raffreddare per circa due minuti e trasferirli su una griglia rivestita di carta forno.
  10. Per glassare i donuts, tenere la ciambella e immergerla per metà nella glassa, immergere ogni ciambella due volte. Posizionare le ciambelle su una griglia per far sgocciolare la glassa.
  11. I Donuts danno il meglio di se se serviti immediatamente, conservare in un contenitore chiuso, a temperatura ambiente per 2 giorni.
  12. Suggerimento: i Donuts si possono congelare (glassati o non glassati) fino a 2 mesi.
  13. Per consumarli, scongelarli in frigorifero durante la notte e scaldarli leggermente prima di mangiarli.

donut cioccolato -1

Io li ho fatti usando una piastra per donuts e i miei erano di circa 4 cm di diametro, sono cotti in 5 minuti se anche voi usate una piastra non cuoceteli più a lungo o seccheranno troppo.

donut acero-1

Sono molto speziati, quindi se non amate i gusti forti vi consiglio di diminuire un pochino le spezie, mentre io la prossima volta voglio provarli con una glassa differente.

donut scatola-1

Comunque sono molto buoni e morbidi, poi essendo cotti in forno anche leggeri.

Con questa ricetta partecipo a Re-cake del mese di marzo

re cake marzo 16

Contest & co/ Lievitati salati/ Pane/ Ricette

Bagel integrali per Re-cake

In questo periodo arrivo sempre a fare le cose in zona cesarini e per non smentirmi anche per Re-cake arrivo all’ultimo giorno di gara.

bagel salmone-1

Dopo l’incidente di mio marito, adesso sono alle prese con un operazione ai legamenti crociati del mio cagnolone e il parto della mia cagnolona, quindi il mio tempo libero è sempre meno, ma io amo i bagel e non potevo non provare questa ricetta.

bagel alto-1

Ho fatto i bagel con farina intergrale con un po’ di sospetto sulla consistenza, invece mi sono ricreduta, sono morbidi e molto gustosi, per nulla asciutti.

bagel giulia-1

bagel farcitura-1

bagel farcitura germogli-1

 

5.0 from 1 reviews
Bagel integrali per Re-cake
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Morbidi panini integrali da farcire
Author:
Recipe type: pane
Cuisine: internazionale
Porzioni: 6
Ingredienti
  • Per i Bagel:
  • 400g Farina Integrale
  • 50 g di Farina tipo pane 0 o manitoba
  • 2 cucchiaini di Lievito di birra secco o 10 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio di Zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di Sale
  • 280-300 ml di Acqua tiepida (la quantità dipende dal tipo di farina...)
  • Per la copertura :
  • 1 Tuorlo
  • Semi di Sesamo o Papavero o misti
  • Per la farcitura:
  • Tomino fresco
  • salmone affumicato
  • zucchine grigliate
  • melanzane grigliate
  • germogli di bietola rossa
  • valeriana
  • olio, sale, pepe, aceto,
  • cetriolini sott'aceto tritati fini
  • prezzemolo tritato per le verdure grigliate
Spiegazione
  1. Versare la farina in una ciotola (non setacciare la farina integrale!), aggiungere lo zucchero, il lievito e il sale, a poco a poco versando acqua tiepida, ma non calda, cominciare ad impastare.
  2. Quando l'impasto sarà omogeneo e sodo, metterlo in una ciotola leggermente unta d'olio, coprirlo con pellicola e lasciarlo in un luogo caldo a lievitare per 1 ora e mezza circa.
  3. Togliere l'impasto dalla ciotola, spolverare con farina il piano di lavoro, stendere l'impasto con un mattarellp e dividerlo in 6 parti, da ciascuna di esse formare una pallina, leggermente schiacciata (con un diametro di 7-10 cm). Mettere ogni pallina su una teglia foderata con carta da forno.
  4. Creare un buco al centro aiutandosi con un bicchiere e allargando il buco tirando verso l'esterno con un dito, coprire con un panno e far lievitare in un luogo caldo per 30 minuti.
  5. Riempire una pentola capiente di acqua, aggiungere un cucchiaio di zucchero, quando l'acqua inizia a bollire mettere i bagel e bollire per un minuto su ogni lato, quando sono pronti scolarli e metterli su una griglia ad asciugare (ci si può aiutare tamponando con un tovagliolo di carta).
  6. Scaldare il forno a 200 °C.
  7. Spennellare la superficie dei bagel con il tuorlo e cospargere con semi di sesamo o papavero, cuocere per 15-18 minuti fino a doratura.
  8. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia da cucina.
  9. Per la farcitura al salmone:
  10. Tagliate a metà il bagel
  11. Spalmate un abbondante strato di formaggio su entrambi le parti del bagel,mettete una cucchiaiata di cetriolini, appoggiate 2 belle fette di salmone affumicato, della valeriana fresca e chiudete pressando leggermente.
  12. Per la farcitura vegetariana:
  13. Condite le verdure grigliate con una vingrette fatta con olio, aceto, sale, pepe e prezzemolo tritato e fatele riposare 10 minuti almeno.
  14. Tagliate i bagel, spalmate i due lati di formaggio, poi fate uno strato di melanzane, uno di zucchine, mettete una manciata di germogli di bietola e chiudete il panino.

bagel vegetariano-1

Come farciture ho scelto 2 ripieni simili, lo stesso tomino come formaggio di base, ma un ripieno vegetariano con verdure grigliate e germogli di barbabietola e uno di pesce con salmone affumicato, cetriolini e valeriana ( il mio preferito).

bagel-1

Ho voluto anche variare i semi a copertura dei bagel così da soddisfare i gusti di tutta la famiglia.

Con questa ricetta partecipo a Re-cake del mese di febbraio.

recake11 feb16

Contest & co/ Dolci/ Ricette/ Torte

Clafoutis pere e cioccolato di Gabila per Recake

Questo mese, più di altre volte, arrivo all’ultimo secondo alla sfida con il clafoutis  per Re-cake  ma non potevo proprio mancare visto che questa volta la ricetta arriva dal blog di Gabila, Panedolcealcioccolato . Ammiro il suo blog per le ricette e per le sue bellisime fotografie. Credo non ci sia foodblogger in italia che non vorrebbe le sue teglie per le foto, ahahah.

clafoutis pere-1

Chi mi conosce sa che in questo momento ho altri mpegni che mi tengono lontana dal blog, ma questoa ricetta proprio non potevo non farla, è comunque una ricetta veloce e di sicura riuscita, potete anche variare la frutta secondo il vostro gusto o la stagione, ma pere e cioccolato direi che sono un classico .

clafoutis pere e cioccolato-1

Clafoutis pere e cioccolato di Gabila per Recake
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Francese
Porzioni: 8
Ingredienti
  • INGREDIENTI
  • (per una torta diametro 20-22)
  • 400 g di pere
  • 50 g di cioccolato fondente in gocce
  • 200 ml di latte fresco
  • 200 ml di panna fresca
  • 2 uova
  • 2 albumi
  • 150 g di farina 0
  • 125 g di zucchero semolato
  • 1 baccello di vaniglia
  • burro q.b.
  • sale q.b.
  • zucchero a velo q.b.
Spiegazione
  1. Per prima cosa tagliate le pere a fettine e mescolatele con 25 gr di zucchero. Disponetele in una tortiera precedentemente imburrata.
  2. In una terrina setacciate la farina, unite il restante zucchero, i semi della bacca di vaniglia e il sale.
  3. A parte, invece, sbattete le uova con gli albumi, uniteli quindi agli ingredienti secchi e mescolate con cura. Aggiungete il latte, la panna e versate il composto sulle pere.
  4. Cospargete con le gocce di cioccolato e infornate a 180° per 35 minuti circa.
  5. Una volta cotto il clafoutis, lasciar intiepidire e cospargere con abbondate zucchero a velo, quindi servire.

Se la volete più bassa usate una teglia più grande, la mia era da 24 cm di diametro, se invece la preferite più morbida tenetela qualche minuto in meno in forno.

clafoutis -1

Con questa ricetta partecipo anche questo mese a Re-cake.

re cake ott15

 

Contest & co/ Dolci/ Lievitati dolci/ Preparazioni base/ Ricette

Cruffin la nuova moda

Esistono i crunuts, dolci nati dall’insieme dei croissants con i donuts e i cruffin nati dall’insieme di croissants e muffin, sono di moda e Re-cake non  poteva certo lasciarsi scappare l’opportunità di farci fare anche questi per la sfida di settembre.

cruffin A-44

Le ragazze di re-cake hanno scelto i cruffin forse anche perchè la forma è più bella e meglio si presta anche alle farciture.

La ricetta è quella di Lady and pups, un bellissimo blog, con foto stupende e una spiegazione dell’impasto passo passo che vi aiuterà tantissimo.

Non sono molto lunghi da fare, l’unico consiglie è , se l’avete, di usare la macchina per tirare la pasta, riuscirete ad avere una sfoglia sottilissima e il lavoro sarà velocissimo.

cruffin C-44

Cruffin
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Un dolce nato dalla fusione di muffin e croissant .
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: americana
Porzioni: 8
Ingredienti
  • Per 8 cruffins :
  • 150 g farina 0
  • 150 g di farina 00
  • 6 g lievito di birra disidratato
  • 10 g di sale fino
  • 130 g di acqua tiepida + 30 g (2 cucchiai) per eventuali aggiunte
  • 50 g di burro non salato, ammorbidito e tagliato a cubetti ( per l'impasto)
  • 165 g di burro non salato, a temperatura ambiente per sfogliare
  • A piacere potete aggiungere 2 cucchiai di zucchero per rendere la pasta dolce.
  • Per la farcitura di 4 cruffins
  • Burro alle nocciole :
  • 50 g burro morbido ( togliete questo burro dalla dose di 165 g della ricetta base)
  • 50 g zucchero
  • 50 g nocciole tostate tritate
  • cannella a piacere
Spiegazione
  1. Lasciate 165 grammi di burro non salato a temperatura ambiente per un paio d'ore per ammorbidirlo.
  2. Nell'impastatrice (oppure in grande ciotola se impastate a mano) mescolate insieme la farina 0 e quella 00, il lievito e il sale. Aggiungete 130 grammi di acqua tiepida e impastate a bassa velocità per 3 minuti. L'impasto deve essere leggermente ispido e rigido, ma se si ha difficoltà a tenerlo unito, aggiungete gli ulteriori 30 grammi (2 cucchiai) di acqua e impastate di nuovo. (Io ho dovuto aggiungerli).
  3. Unite quindi i 50 gr di burro tagliato a cubetti e impastate a bassa velocità per 5 minuti, fino a che l'impasto non sarà ben incorporato. Aumentate la velocità e impastate per altri 10-15 minuti, dovete ottenere un impasto liscio ed elastico.
  4. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per 40-45 minuti a temperatura ambiente.
  5. Trasferite la pasta su una superficie leggermente infarinata e dividetela in 4 parti uguali.
  6. Lavorate una porzione alla volta e coprite il resto con della pellicola trasparente.
  7. Spolverate la pasta con la farina in modo che non si attacchi, poi stendetela fino ad ottenere uno spessore di 1 cm.
  8. Con la macchina per la pasta posizionate nella tacca più grossa ,inserite la pasta, passatela, piegatela a metà e passatela un'altra volta.
  9. Infarinate la pasta su ambo i lati e iniziate a tirarla con la macchina fino a raggiungere la misura più sottile (la pasta deve diventare sottilissima).
  10. Per evitare il ripiegamento della pasta durante questo processo, posatela pulita e ben stesa sul bancone.
  11. L'impasto sarà molto lungo, quindi dovrete tagliarlo a metà, e tenerlo steso.Attenzione perchè tende ad attaccarsi, quindi spolverizzate bene con la farina , senza esagerare però.
  12. Ora, con le dita, strofinate delicatamente un sottile strato di burro a temperatura ambiente (deve essere molto morbido ma non fuso) su tutto l'impasto, fino ai bordi. Fate i calcoli che ogni striscia è ⅛ di pasta, pertanto dovrete usare ⅛ del burro.
  13. Fate questo per entrambe le sezioni della pasta.
  14. Una volta terminato, iniziate ad arrotolare l'impasto di una striscia da un estremo all'altro, il più stretto possibile, ottenendo un tronchetto saldo. Posizionate il rotolo su un'altra estremità di striscia imburrata, e rotolate di nuovo.
  15. Ora tenete da parte il tronchetto così ottenuto e fate lo stesso passaggio con le altre strisce.
  16. IO ho farcito metà dei crufin con solo burro e metà con il burro alle noccciole e cannella.( mescolate semplicemente il burro morbido con lo zucchero, la cannella e le nocciole tritate fini).
  17. Alla fine vi ritrovete con 4 rotolini di pasta. Prendente ogni rotolino e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza, prendete una striscia così ottenuta e, con il lato tagliato verso l'esterno, arrotolatelo come a formare un nodino e infilate le estremità sotto.
  18. Posizionate i nodi ottenuti all'interno di una teglia per muffin imburrata.
  19. Ripetere il processo con le altre 3 porzioni di impasto e burro. Otterrete in tutto 8 cruffin.
  20. Se si sta facendo questo il giorno prima, si può avvolgere la teglia con pellicola e lasciare in frigo. In caso contrario, copritela con della pellicola trasparente e lasciatela a temperatura ambiente per 2-3 ore fino al completo raddoppiamento.
  21. Cucinate in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti, fino a quando si gonfiano e si dorano (non spennellare con uovo se si vuole spolverarli di zucchero a velo).
  22. Lasciate raffreddare leggermente su una gratella, quindi spolverizzate con zucchero a velo o farcite con crema o marmellata .

Vi metto anche questo disegno sempre di Lady and pups che trovo molto utile :

cruffin spiega

Sono molto buoni, una versione veloce di croissant, ottimi per la colazione. A  mio avviso però sono poco dolci, quindi , se volete qualcosa che assomigli di più a delle brioches da colazione,  vi consiglio di aggiungere 2 cucchiai di zucchero all’impasto o farcire con della crema una volta cotti, quelli al burro di nocciole invece sono ottimi, avendo già lo zucchero nel burro aromatizzato.

cruffin B-44

Con questa ricetta partecipo a re-cake di settembre.

re cake sett 15

 

Contest & co/ Ricette/ Torte salate

Torta salata con formaggio di capra, pomodori e basilico per Re-cake 2.0

Purtroppo è qualche mese che non riesco a partecipare a Re-cake, il blog , per fortuna , mi tiene impegnata e non riesco a seguire tutto come vorrei ma questa torta salata era troppo golosa per non farla. Purtroppo ( o per fortuna ) la torta era talmente buona che l’abbiamo finita tutta a pranzo e solo dopo mi sono accorta che le foto non erano proprio venute come le avrei volute, pazienza ma credetemi, merita proprio. Se avete in programma un picnic, una gita o un brunch fatela e davvero deliziosa , non spaventatevi per il formaggio di capra , il gusto è delicato e non si sente il sapore forte che potreste immaginare.

recake mag15 A

Torta salata con formaggio di capra, pomodori e basilico per Re-cake 2.0
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una torta salata con formaggio di capra su una base di pasta lievitata
Author:
Recipe type: Torta salata
Cuisine: italiana
Ingredienti
  • Per la pasta lievitata :
  • 220 g farina di semola rimacinata
  • 8 g di lievito di birra fresco o 2 g di quello liofilizzato
  • ½ cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 uovo
  • 80 ml acqua tiepida
  • Per il ripieno:
  • 2 uova
  • 100 g yogurt greco
  • 100 g formaggio di capra ( io ho usato i Fioroni )
  • 50 g farina 00
  • 1 cucchiaino abbondante di sale
  • pepe macinato
  • 2 cucchiai di basilico tritato
  • Per la finitura :
  • 340 g pomodorini ciliegia tagliati a metà
  • 40 g formaggio di capra sminuzzato
  • olio
  • basilico tritato
Spiegazione
  1. Per prima cosa preparate la pasta mescolando la farina con il lievito, l'acqua, l'olio, l'uovo , poco per volta l'acqua fino ad avere un impasto morbido ma non appiccicoso e per ultimo il sale .
  2. Stendete la pasta e rivestite uno stampo da 22 cm di diametro se volete una base più morbida e soffice , uno stampo più grande se la preferite più croccante.
  3. Mescolate gli ingredienti per il ripieno e versateli sulla pasta.
  4. Adagiate i pomodorini sulla superficie della torta , sbriciolate sopra il formaggio , irrorate con un filo d'olio e infornate a 170° per 30 minuti nella parte bassa del forno.
  5. A cottura ultimata , se è troppo pallida passatela sotto al grill per qualche istante per farla dorare in superficie.
  6. Fatela intiepidire e spolverizzatela con il basilico tritato.

recake mag 15 C

La prossima volta voglio provare la versione più croccante stendendo la pasta in una teglia più grande .

recake mag15 D

Con questa ricetta partecipo a Re-cake 2.0 di maggio

recake maggio

 

Dolci/ Ricette/ Torte

Torta di mele, avena e nocciole per Re-cake 2.0

A dicembre ci avevano fatto venire un
colpo dicendoci che l’avventura di Re-cake sarebbe finita , ora non
sappiamo se sono state le nostre suppliche o altro ma fatto sta che
qualcuno ci ha ascoltato ( in questo caso Silvia e Sara ) e con un
gruppo nuovo di admin si ricomincia l’avventura con Re-cake 2.0.
Qualche piccolo cambiamento , un gruppo
facebook nuovo che potrete trovare qui , ma sempre lo stesso gioco,
una ricetta da rifare seguendo alcuni punti precisi e lo stesso
spirito.
Quindi ripartiamo con una torta di
mele, avena e nocciole.



Per uno stampo da plum cake da 25×10 cm
:
 
105 g di Farina di Riso setacciata
50 g di Farina di
nocciole ( se non la trovate potete tritare con un mixer delle
nocciole tostate)
60 g di Farina d’avena
2 Cucchiai di crusca
di avena, più altri 2 per la Copertura
1 Cucchiaio di Cremor
Tartaro (o 1 bustina di Lievito per Dolci)
1/2 cucchiaino di
bicarbonato (omettere se si usa il lievito per dolci)
1/2
cucchiaino di Cannella Macinata
1/4 cucchiaino Zenzero Macinato (
io ho usato dello zenzero fresco grattugiato )
1/2 cucchiaino di
sale
3 uova intere medie
150 g di Zucchero di Canna
125
ml di Latticello ( lo trovate nei negozi bio)
125 ml di Olio
d’oliva ( io di mais)
1 cucchiaio di Estratto di vaniglia o i
Semi di 1 Bacca
3 mele medie
50 g di Nocciole
tritate

Ricetta per fare in casa il latticello presa dal blog di
Sara (dose per la torta, ne avanzano 5gr):
65 g di latte
scremato
65 g di yogurt magro
3-4  gocce di succo di
limone
Mescolate insieme tutti gli ingredienti
secchi tranne lo zucchero di canna .
In una ciotola mescolate bene le uova
con lo zucchero , il latticello, la vaniglia, l’olio , poi unite gli
ingredienti secchi fino ad amalgamare bene .
Versate in uno stampo ben imburrato e
infarinato o rivestito di carta forno .
Pelate le mele , togliete i torsoli e
tagliatele a fette , io le ho tagliate a metà e poi incise.
Poggiatele delicatamente sulla torta ,
spolverate con la crusca d’avena e le nocciole tritate .
Mettete in forno caldo per 50 minuti
circa , ma controllate sempre con lo stecchino che deve uscire
asciutto.
                      Con questa ricetta partecipo con grande
piacere alla nascita di Re-cake 2.0 
Qui i blog delle admin :

Carla, Claudia , Giulia, Ileana, Sara, Silvia 

Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Ricette/ Torte

Buon compleanno Re_cake con una tiramisù cake !

Rieccoci all’appuntamento
con la Re-cake , ma questa volta è un appuntamento importante , è
un compleanno , il primo compleanno di Re-cake. 
12 mesi fa 5
amiche hanno deciso di formare un gruppo di amanti della pasticceria
che volessero cimentarsi in un gioco divertente , rifare ogni mese  un dolce
scelto da loro.
 Io sono felice di aver partecipato fin dal primo
dolce , ne ho purtroppo saltati un paio , ma ho anche vinto una volta . Cosa si vince ?  Nulla , la soddisfazione di aver fatto un bel dolce e la fama per 1 giorno ! 
E’ divertente vedere come
la stessa ricetta può essere reinterpretata in tanti modi diversi ed
è bello vedere come mese dopo mese siamo aumentate, ora siamo più di 800 .
Sicura che continueremo
ancora per tanto tempo a sfornare dolci non mi resta che fare tanti
auguri a re_cake .
                                             
Buon compleanno Re-cake !!



Per
la sponge cake:
3
uova
225
g zucchero
1
cucchiaino di vaniglia (o semi)
200
g farina 00
1,5
cucchiaino baking power  (in egual misura cremor tartaro +
bicarbonato) o lievito per dolci 
1
dl latte
50
g  burro
Sciroppo
al caffè:
2
dl caffè forte
0,5
dl kahlua (o altro liquore al caffè , io Caffè Borghetti )
90
g zucchero ( io ho messo solo 3 cucchiaini )
Crema
al mascarpone:
250
g  mascarpone
2
dl  panna
4
tuorli d’uovo
90
g zucchero
4
chiare d’uovo
2
cucchiaini  vaniglia
Guarnizione:
Cacao
in polvere
100
g di cioccolato grattugiato a scaglie
200
g circa di savoiardi
Per
la sponge cake :
Riscaldate
il forno a 175°.
Imburrate
ed infarinate una teglia di 20 cm circa.
Lavorate
le uova con lo zucchero finchè non saranno chiare e spumose. 
Riscaldate
il latte ed il burro in una pirofila finchè il burro non si
scioglierà.
Gradualmente
aggiungete il latte alle uova con lo zucchero.
Mescolate
la farina con il lievito e la vaniglia ed aggiungetela al composto. 
Versate
tutto nella tortiera.
Mettete
la tortiera nella parte più bassa del forno e fate cuocere per 35/45
minuti, fate comunque la prova dello stecchino.
Fate
raffreddare per 15 minuti. 
Rigirate la
torta su di un foglio di cartaforno. Fate freddare e tagliate la
torta in 3 strati .
Per lo
sciroppo al caffè:
preparate
il caffè, mescolatelo con lo zucchero ed liquore e fate freddare.
Per
la crema al mascarpone:
Questa è
la versione originale :
Mescolate
i rossi con lo zucchero e lavorateli a bagnomaria finchè il composto
non si “inspessisce”. State attenti a non fare delle uova
strapazzate! 
Togliete
dal fuoco e fate freddare.
In
una ciotola montate le chiare ed in un’altra la panna.
Unite
il mascarpone ai rossi, aggiungete la panna, la vaniglia e pian
piano 
aggiungete
anche le chiare montate a neve. 
Mette
in frigo.
Questa
è la mia :
Io
ho invece fatto uno sciroppo con lo zucchero e 3 cucchiai
d’acqua , l’ho portato a 121°, nel frattempo ho montato a neve gli
albumi e in un’altra ciotola ho montato un pochino anche i tuorli ,
poi ho versato lo sciroppo caldo metà negli albumi e metà nei
tuorli , sempre montandoli , finchè i composti si sono intiepiditi ,
questa serve per pastorizzare le uova ed evitare di mangiare uova
crude nella crema.
Poi
ho aggiunto il mascarpone ai tuorli delicatamente e infine gli
albumi, la panna montata e la vaniglia.
  
Per
preparare la torta :
Versione
della locandina :
Utilizzate
una teglia un po’ più larga della sponge (circa 20/23 cm).
Inzuppate
le fette di torta tagliate nello sciroppo al caffè e
 mettete
il primo strato di sponge nella tortiera ed intorno tutti i
savoiardi. 
Delicatamente
versate il mascarpone e sopra il secondo strato di torta.
Finite
di guarnire con lo strato di mascarpone. 
Mettete
in frigo e tenete per circa 4 ore.
Versione
mia :
Io ho foderato lo
stesso stampo che ho usato per la torta con un nastro di acetato per
cucina , ho messo il primo strato di torta , l’ho bagnato bene con il
caffè, poi con una sac a poche ho fatto uno strato di crema , quindi
ancora torta , bagna e crema fino a completare il dolce tenendo un
pochino di crema nella sac a poche , poi in frigo per qualche ora .
Prima di servirla ho
tolto la torta dallo stampo , tolto il foglio di acetato e ho
“incollato “ i savoiardi sul bordo usando la crema tenuta da
parte nella sac a poche.
Per decorazione :
Spolverate con cacao
amaro la superficie e decorate con scagliette o riccioli di
cioccolato .
                                      
Con questa ricetta partecipo alla Re-cake di Ottobre 
                                                      
Qui i blog delle fondatrici del gruppo :
Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Mousse/ Ricette

Mousse di camomilla e pesche – Peach chamomille mousse cakes

Questo mese ho fatto
un po’ la pigra , scusate , ma tra le vacanze e qualche impegno in
più non sono riuscita a darvi le ricette che avrei voluto, ma
cercherò di recuperare in agosto.
Oggi vi lascio un
dessert buonissimo con pesche e camomilla.
Questo dolce fa
parte della Re-cake che tutti i mesi ci propone una ricetta da
rifare, è molto buona,non ho cambiato niente nelle dosi rispetto
alla ricetta originale ma qualcosa nella preparazione si, perchè mi
sembrava poco chiara.
Non spaventatevi ,
potrebbe sembrare complicata , ma non è così , ci vuole solo un
pochino di attenzione in qualche passaggio ed il gioco è fatto.

Per
8 desserts mono porzione
Base
di biscotto morbido :
185
g di farina
200
g di zucchero
14gr
di baking powder o 1 bustina di lievito per dolci
sale
3
o 4 chiare d’uovo ( 115-140 g )
175
ml di latte
62.5
ml di succo di limone
la
scorza grattugiata di un limone
80
g di olio d’oliva
Per
la mousse alle pesche e camomilla:
1,5
cucchiaio di gelatina in polvere (o 10 g di colla di pesce in fogli, io la preferisco )
130
g di acqua (30 +100 separati)
500
ml di panna
6
rossi
100
g di zucchero
2
cucchiai di boccioli essiccati di camomilla
1
tazza di purea di pesche gialle o percocche  (240 ml circa) 
 

Per
prima cosa bisogna preparare la base, in una ciotola mescolate tutti
gli ingredienti secchi , a parte montate gli albumi a neve non troppo
soda , poi agli ingredienti secchi unite il latte, il succo di limone
e la scorza, l’olio e per ultimo unite gli albumi , mescolate
delicatamente e versate il composto in una teglia foderata di carta
forno di circa 25×35 cm.

Cuocete
a 170° per circa 20 minuti, controllate con uno stecchino al centro
se è cotta, altrimenti proseguite per altri 5 minuti.
Fate
raffreddare bene.

Ora
preparate le 2 mousse.

La
base è uguale per entrambe , quindi farete una sola preparazione che
dividerete dopo.
Prendete
30 g d’acqua e unitevi la gelatina in polvere * e mettete da parte.
In
un’altra ciotola montate la panna e fatela freddare mentre preparate
il resto del dolce
In
un pentolino versate 100g d’acqua, lo zucchero e i semi di camomilla.
 Fate
bollire a fuoco medio , quando lo zucchero si sarà sciolto e il
profumo della camomilla si sarà sprigionato colate lo sciroppo , poi
rimettetelo sul fuoco e portate ad una temperatura di 114° . Questo
procedimento vi aiuterà ad ottenere uno sciroppo perfetto. Potete
anche lasciare i fiori di camomilla e toglierli dopo, ma quando lo
sciroppo si addenserà sarà un pochino più complicato.
Ora
sbattete i rossi, aumentate la velocità del mixer e lentamente
aggiungete lo sciroppo caldo , continuate a sbattere finchè il
composto non sarà quasi freddo e ben spumoso.
Sciogliete
la gelatina nel microonde per 10/12 sec. ed aggiungetela ai rossi
d’uovo. 
Continuate
a montare finchè la mousse non risulterà ariosa.
 A questo punto mescolate  un terzo della mousse alla panna, fate incorporare per
bene e versate il resto della mousse.
Ora  dividete la mousse in due parti, in una delle due
versate la purea di pesche e amalgamatela bene.
Montaggio
del dolce:
Se
fate delle tortine dovrete procurarvi degli anelli da dolce e
dell’acetato per alimenti.
Tagliate
la base con un tagliapasta della misura giusta, foderate gli anelli
con l’acetato ( per un dolce perfetto il foglio deve essere 2 cm più
lungo della circonferenza dell’anello, così quando lo toglierete il
bordo sarà impeccabile) e posizionare la base all’interno .
Prendete
l’anello con la base di biscotto, prima mettete la mousse alla
camomilla e poi quella alla pesca.
Fate
freddare in frigo per qualche ora finchè non si rassoderà. Decorate
con qualche fettina di pesca.
Se
non avete gli anelli potete fare dei bicchierini seguendo la stessa
composizione, prima la base biscotto , poi la mousse alla camomilla,
poi quella alla pesca, io ho finito con una gelatina di vino moscato
e pesche gialle.

Gelatina
di moscato e pesche -facoltativa-
2
bicchieri di vino moscato
3
pesche gialle
10 g colla di pesce
Tagliate
a pezzetti piccoli le pesche e mettetele nel vino per 30 minuti,
intanto ammollate la colla di pesce in acqua fredda.
Scolate
le pesche , tenete da parte il vino , prendetene ½ bicchiere e
fatelo scaldare , quando è caldo unite la colla di pesce ben
strizzata , poi versatelo nel resto del vino e fate raffreddare.
Quando
le mousse saranno ben fredde e sode con un cucchiaio e delicatamente
versare sopra ad ogni bicchierino 2 o 3 cucchiai di pesche a pezzetti
e la gelatina di vino. Far raffreddare fino al momento di servire.
Note:
-Per
riempire gli anelli io uso delle sac a poche, le trovo più pratiche
e non sporcherete i bordi .
-Se volete uno stacco maggiore di colore tra le due mousse potete usare 1 o 2 gocce di colorante alimentare giallo
*
se volete usare la colla di pesce fate scaldare i 30 g d’acqua e poi
unite la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda.

Con questa ricetta partecipo alla 10°
Re-cake , se anche voi volete partecipare passate da qui per leggere
il regolamento.

Qui trovi le ideatrici di Re-cake:
Dolci/ Ricette/ Torte

Balsamic cherry pie , la 9° re-cake

Anche questo mese siamo alle prese con
una gustosissima re-cake . A cosa potevano pensare le nostre
ingegnose cape se non qualcosa con le ciliegie ! Frutta buonissima e
golosa , ma una crostata sarebbe stata banale allora hanno scelto una
ricetta con aceto balsamico e frolla con pepe . Ero un po’ dubbiosa,
ma come al solito, prima si prova poi , eventualmente, si critica. 
Ma nessuna critica , è buonissima, ho fatto solo qualche piccola variazione che vi
descriverò man mano. 
Questa è la ricetta originale, ma io
ne ho fatta mezza dose ed è venuta comunque una bella torta , per
una tortiera da 22/24 cm di diametro basta metà dose sia di pasta
che di ripieno.Se invece preferite un ripieno molto alto ( ma proprio tanto ) fate la dose intera.
Ripieno ( da preparare e far
raffreddare un po’ )
1,5 kg di ciliegie disossate
220 gr di
zucchero di canna
2 cucchiai di miele
3 cucchiai di aceto
balsamico
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1cucchiaino di
chiodi di garofano
75 gr di farina 00
2 cucchiai di maizena
3 cucchiai di burro sciolto

Per la pasta:
600 gr di farina
00

225 gr di burro freddo 
1
cucchiaio di zucchero ( io ne ho messo un cucchiaio molto abbondante
)
4-6 cucchiai di acqua fredda ( io ho calcolato che per una
pasta morbida mi ci sono voluti circa 60 g )
1 cucchiaino raso di
sale fino
1/2 cucchiaino di pepe macinato

Per la glassa:
1 uovo sbattuto
1 cucchiaio d’acqua

Per il ripieno mettete in una
casseruola le ciliegie snocciolate e tutti gli altri ingredienti,
mescolate bene , mettete sul fuoco e cuocete per circa 20 minuti
mescolando ogni tanto. A me piace sentire la frutta a pezzi, ma se
volete la frutta più cotta potete prolungare la cottura, magari
aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua per non farle addensare troppo.
Fate intiepidire il composto prima di
usarlo. 
Per la pasta io ho messo farina , sale
,zucchero , pepe in un robot da cucina, poi ho aggiunto il burro
freddo a pezzetti finchè era sabbioso, poi ho aggiunto poco per
volta l’acqua fino ad ottenere la giusta consistenza.
Di solito faccio la brisèe a mano, ma
con il caldo di questi giorni rischiavo di sciogliere troppo il
burro, così facendo in pochi minuti era pronta senza problemi.
Stendete la pasta ad uno spessore di
3-4 mm , foderate uno stampo da torta ben imburrato e infarinato ,
bucate il fondo con una forchetta , riempite bene con il ripieno e
decorate a piacere con la pasta rimasta . Io ho preferito le
classiche strisce ma potete anche chiuderla completamente o fare
delle decorazioni sparse come queste
Spennellate la pasta con il tuorlo
sbattuto con un pochino d’acqua e infornate a 190° per circa 40
minuti .
Se volete la pasta più colorita a
metà cottura ripassate la pasta con altro uovo.
Fate raffreddare bene la torta prima di
tagliarla o la frutta uscirà tutta e le fette non verranno bene. (
ma è buonissima anche così ). 
Con questa ricetta partecipo alla 9°
raccolta di Re-cake 
Se volete saperne di più venite qui a leggere o nel blog delle nostre organizzartici :
Dolci/ Lievitati dolci/ Pane/ Ricette

Hot cross buns per il brunch di Pasquetta ( 7° Re-cake )

So che nella tradizione britannica gli
hot cross buns si fanno per Pasqua, ma a casa mia il mattino di
Pasqua è riservato ai preparativi per il pranzo e la colazione
diventa l’ultimo dei miei pensieri, mentre a Pasquetta siamo tutti
più rilassati e un brunch è l’ideale.

Sono dei panini semi dolci, morbidi,
ottimi così o farciti con burro e marmellata. 
Per 12 panini (da 70 g cad )
90 g burro fuso e freddo
125 g latte tiepido
8 g lievito secco o 24 g lievito di
birra fresco
50 g zucchero
5 g sale ( circa ½ cucchiaio )
buccia grattugiata di limone
buccia grattugiata di arancia
2 uova
430 g farina 00
50 g ribes disidratati ( io ho usato dei cranberry disidratati)
2 cucchiai di marmellata o gelatina di
albicocche
Per la croce:
70 g farina
1 cucchiaio di olio
60 g acqua
sale
Se usate un mixer tutto sarà veloce e
facile. ( io ho usato il bimby ).
Mettete nel mixer il latte, aggiungete
lo zucchero, il lievito, il burro, le scorze , le uova , poi la
farina e per ultimo il sale, impastate per 2-3 minuti finchè non
sarà morbido e ben impastato.
Aggiungete i ribes e amalgamateli
all’impasto.
Se usate il bimby: Scaldate il latte 1 minuto a 90°, poi unite tutti gli ingredienti con le lame in movimento a vel.4 , impastate a vel spiga per 3 minuti . Per ultimo unite i ribes ( o quello che usate) e fare impastare per 30 secondi a vel 2.
Rovesciate su un piano infarinato e
impastate brevemente , per amalgamare bene tutto.
Mettete in una ciotola a lievitare per
1 / 1 ½ ora.
Quando sarà raddoppiato rovesciatelo
su un piano, dategli la forma di un tronchetto , tagliatelo in 12
pezzi uguali ( io li peso ) , poi formate delle palline , mettetele
sulla teglia del forno o in uno stampo ben distanziati , coprite con
della pellicola e fate lievitare ancora per circa 1 ora o finchè
saranno raddoppiati.
Accendete il forno a 190° .
Prima di infornare preparate il
composto per la croce mescolando la farina con olio, acqua e sale,
dovete ottenere un composto denso , ma non troppo. ( un’amica ha
detto consistenza vinavil , per darvi un’idea).
Aiutandovi con un cornetto di carta o
una sac a poche fate le righe sui buns e infornateli per 18/20
minuti.
Fateli raffreddare su una gratella e
quando saranno appena tiepidi spennellateli con la marmellate che
avrete intiepidito e passato al colino per togliere i pezzetti ( se
usate della gelatina questo passaggio non serve) per lucidarli.
Ora non mi resta che augurarvi Buona
Pasqua ! 
                                                 Con questa ricetta partecipo al 7°Re-cake .
                 Se volete saperne di più venite qui a leggere o nel blog delle nostre organizzartici :
CONSIGLIA The Original New York Cheese Cake