Browsing Tag:

Noci

Conserve/ Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Ricette

Granola

Durante le vacanze, con i ragazzi a casa da scuola e i tempi rilassati, la colazione prende un’altro significato. Un momento di relax, di chiacchere, di programmazione della giornata, un momento in cui gustare con calma quello che di solito si fa in fretta, per non fare tardi a scuola o al lavoro.

Credo che anche a casa vostra, come nella mia, a Natale ci sia una sovrabbondanza di frutta secca e candita, quindi ne ho approfittato per preparare un po’ di granola per la colazione. Per farla ho usato i semi di Nuova terra, prodotti buonissimi, genuini e selezionati tra le migliori colture, con rispetto per la terra e attenzione alle materie prime, a cui ho aggiunto  nocciole, pistacchi, mandorle, albicocche e cranberries disidratati.

Per preparare la mia granola ho usato:

i semi di lino hanno un basso contenuto di zuccheri e di sodio e sono fonte di proteine, calcio, ferro e zinco. Contengono un buon apporto di fibre ed elevate quantità di acidi grassi essenziali, soprattutto Omega 3 e Omega 6 che hanno proprietà antinfiammatorie, aiutano a prevenire problemi cardiovascolari e mantengono alte le difese immunitarie.

i semi di girasole sono fra i semi oleosi quelli con il minor apporto calorico. Hanno un alto contenuto vitaminico giacché sono ricchi di: vitamina A, D, E, B1, B2 e B12. Per questo motivo sono dunque un alleato del sistema nervoso, del rafforzamento osseo e della pelle. In particolare è bene sapere che la vitamina B12 è praticamente assente negli alimenti di origine vegetale, e quindi si consiglia di consumare frequentemente i semi di girasole a chi segue un’alimentazione vegana o vegetariana,
Ricchi di preziosi sali minerali tra cui potassio, magnesio (un naturale alleato del cuore e un prezioso antistress), fosforo, ferro e zinco, i semi di girasole contengono inoltre la Lecitina, che aiuta a prevenire il colesterolo, e l’Acido Clorogenico, che svolge una preziosa azione antibatterica e antinfettiva.

i semi di zucca, ricchi di sali minerali come magnesio, selenio e zinco, fondamentale per il sistema immunitario e la salute dei capelli, i semi di zucca sono ricchi di acido linoleico e vitamina E, che ne garantiscono le proprietà antiossidanti.

 i semi di papavero, ricchi di Vitamina E, sono una preziosa fonte di proteine e grassi.
Utilizzati come rimedio naturale contro ansia e stress, hanno un blando effetto calmante sul sistema nervoso.
Contengono inoltre Calcio, un aiuto per la salute di denti e ossa, soprattutto per le donne in menopausa e Manganese che combatte i radicali liberi e contribuisce a tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue.

i semi di sesamo che  sono ricchi di grassi Omega 3 e Omega 6 che aiutano a prevenire problemi cardiocircolatori.
Inoltre hanno una buona componente di zinco che rafforza il sistema immunitario e di selenio che frena l’azione dei radicali liberi. Contengono poi potassio, proteine, carboidrati, fosforo, ma soprattutto un gran quantitativo di calcio che aiuta a rinforzare ossa e denti di bambini e donne in menopausa.
I semi di sesamo aiutano a prevenire l’acidità di stomaco, potenziano la memoria e la concentrazione, sono poco calorici.
i semi di canapa  ottimi da aggiungere a macedonie, muesli, colazioni e minestre
Print Recipe
Granola
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
4 porzioni
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 20 minuti
Porzioni
4 porzioni
Istruzioni
  1. Mescolare in una larga ciotola i semi, i fiocchi d'avena, e la frutta secca. Unire olio, sciroppo d'acero e la vaniglia, mescolate bene finchè tutta la frutta sarà ben ricoperta . Mettetela su una teglia da forno coperta da carta forno e cuocete a 140° in forno ventilato mescolando ogni 5 minuti senza farla bruciare. Quando i semi saranno ben dorati toglierli dal forno e aggiungere il cocco e la frutta disidratata a pezzetti. mescolare bene e far raffreddare. Conservatela in un contenitore di vetro a chiusura ermetica. Gustatela con yogurt fresco, frutta fresca o latte, ma potete anche gustarla come dessert con del gelato alla vaniglia.
Recipe Notes

Potete arricchire la vostra granola con quello che più vi piace, io ad esempio ci metto dei pezzetti di cioccolato fondente, mia figlia aggiunge mandorle tostate e frutta fresca .

Con un buon yogurt greco o meglio ancora fatto in casa con questa ricetta e avrete una colazione perfetta per iniziare alla grande la giornata

Qui ho avuto modo di provare le alghe nori di Nuova terra preparando del sushi  e le ho trovate molto buone, così come i preparati per minestre , zuppe e i cereali, non perdete l’occasione di assaggiarli, meritano veramente.
Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Ricette/ Torte

Mini pie speziate alle pere, noci e uvetta

Le feste si avvicina e io comincio già a pensare a qualche piatto per la tavola di Natale  che mi piacerebbe offrire ai miei amici.  Ho pensato a delle minipie speziate con i sapori che mi ricordano tanto il Natale , le pere, la cannella, la noce moscata.

hotpoint-fine-pie-blog-1

Non so voi ma quando ho qualcosa di nuovo voglio usarlo subito e questo mi è capitato anche con il mio nuovo frullatore a immersione Ultimate Collection di Hotpoint.   Non è solo un frullatore a immersione, ma grazie al grande boccale posso impastare, tagliare le verdure e sminuzzare i cibi, con il boccale piccolo posso tritare spezie, frutta secca e piccole quantità di prodotto, con la frusta montare panna e salse, con le lame omogeneizzare e frullare tutto, è veramente un grande aiuto in cucina. Grazie al suo box poi, posso tenere tutti gli accessori sempre in ordine e a portata di mano.

Volevo preparare qualcosa che mi riportasse subito al Natale e cosa meglio delle spezie del panpepato?  Ho messo noce moscata, cannella, chiodi di garofano e anice stellata nel blender piccolo  e in un momento ho ottenuto le spezie miste. Un’altra cosa molto intelligente di questo elettrodomestico è che ha la partenza soft, così da evitare schizzi e contraccolpi.

La pasta frolla  l’ho preparata  con il contenitore grande in un attimo e senza sporcare tutta la cucina. Ho impastato tutto velocemente e senza scaldare la pasta .

hotpoint-frolla-1

hotpoint-prep-pie-vert-1

Print Recipe
Minipie speziati alle pere uvetta e noci
Piccole tortine speziate con un dolce e morbido ripieno alle pere, uvetta e noci
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
4 tortine
Tempo di preparazione 25 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
4 tortine
Istruzioni
  1. Preparare la pasta frolla speziata mettendo nella ciotola grande del Frullatore a immersione Hotpoint la farina, lo zucchero, il burro freddo a pezzetti, le spezie e le uova, azionare il frullatore alla massima velocità per 1 minuto, poi diminuire la velocità e continuare ad amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere una massa omogenea. ( se fosse necessario potete unire un paio di cucchiai d'acqua fredda). Versare l'impasto sul un piano, impastare velocemente con le mani per formare un panetto, avvolgere in un foglio di pellicola per alimenti e mettere in frigo a riposare. Pelare le pere e tagliarle a pezzetti piccoli ci circa 2 cm, metterle in un contenitore adatto al microonde, aggiungere lo zucchero, le spezie, coprire con della pellicola e cuocere a 900watt per 3 minuti. Nel frattempo con il mixer piccolo del frullatore a immersione tritate le noci grossolanamente Togliere la pellicola, aggiungere l'uvetta già ammollata,le noci, mescolare e lasciare intiepidire. Stendere la pasta frolla a uno spessore di 4 mm circa, ricavare dei dischi poco più grandi degli stampini, imburrare gli stampi, foderarli con la pasta frolla, bucherellare bene il fondo, riempire con le pere cotte e chiudere con un secondo disco di pasta. Premere bene i bordi per far unire la pasta frolla e con i rebbi di una forchetta premere su tutto il bordo per sigillare bene. Fare dei tagli sulla parte superiore delle tortine per far uscire il vapore. Cuocere in forno caldo a 180° per 25 minuti o finchè i bordi saranno ben dorati. Fare intiepidire prima di servire .
Recipe Notes

Potete accompagnare le tortine con una pallina di gelato alla vaniglia o della panna leggermente montata spolverata di cannella.

Per ottenere le spezie per panpepato frullare della cannella, della noce moscata, dell'anice stellato e dei chiodi di garofano con il frullatore a immersione Hotpoint . Il mix di spezie non utilizzato per la ricetta può essere conservato a lungo in un contenitore di vetro a chiusura ermetica.

La cottura nel microonde evita che la frutta si scurisca e si rompa durante la cottura.

Ecco le mie tortine pronte per partecipare al grande concorso indetto da   Hotpoint in collaborazione con Ifood  potete leggere la ricetta anche su Hotpoint xmaschallenge.

Ma vi piacerebbe partecipare, magari con me,  al concorso dove potreste  partecipare ad uno showcooking a fianco dei 10 finalisti e cucinare con loro come aiuto-chef  e avere uno chef come giudice?   Cosa ne dite, non sarebbe un’esperienza da ricordare per sempre ?   Allora correte a leggere  il regolamento sul  xmaschallenge.hotpoint.it  e a scoprire le 50 ricette partecipanti, tra cui la mia.

Magari potremo conoscerci in una serata di grandi emozioni, durante una grande festa prenatalizia .

Vi aspetto e aspetto la vostra registrazione per cucinare con noi.

Per ora vi auguro buone feste visto che da me Babbo Natale è già arrivato con Hotpoint.

Contest & co/ Primi piatti/ Ricette

Crema di patate in cocotte

Per fortuna ( o sfortuna, dipende) qui da me l’autunno è arrivato in grande stile, giornate freddine, piovigginose e anche un po’ di nebbia, quindi a casa mia è cominciata la stagione delle zuppe serali. Partiamo con la più classica, la crema di patate, pochissimi ingredienti, mezz’ora di tempo e la cena è pronta. Preparare creme e vellutate è veramente un gioco da ragazzi, un buon brodo di verdura, una verdura base, qualche spezia  e poco altro.

crema-di-patate-oriz-1

Minestre, zuppe, passati e creme la faranno da padroni sulla nostra tavola per cena. Visto che i passati e le creme,  diciamocelo, hanno sempre un’aria un po’ triste , io cerco di renderli piacevoli con qualche piccolo accorgimento. La prima cosa è la scelta del piatto, in questo caso ho scelto delle cocottine di Le Creuset, le trovo così carine e poi il rosso rende tutto subito più allegro, poi un cucchiaio di panna leggermente montata, qualche noce e un po’ di erba cipollina, oltre a renderle più gustose,  danno un aspetto molto più invitante  a questa semplice crema, non trovate?

Print Recipe
Crema di patate
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
4 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
4 persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Taglaite la cipolla a pezzetti, fatela soffriggere nel burro e quando sarà leggermente colorita unite le patate pelate e a pezzi. Fate insaporire le patate poi aggiungete iul brodo caldo e fate cuocere per 30 minuti o finchè le patate saranno ben cotte. Frullate con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema, aggiungete 100 ml di panna liquida, regolate di sale , pepe e noce moscata secondo il vostro gusto. Montate leggermente la restante panna, tritate qualche gheriglio di noce e tagliate degli steli di erba cipollina a pezzetti, quindi versate la crema nelle cocotte, guarnite con 1 cucchiaio di panna, un po' di noci e l'erba cipollina. Servite subito.

crema-di-patate-1

E’ una ricetta molto semplice e veloce, che potrete personalizzare secondo i vostri gusti aggiungendo una spezia o un trito di erbe aromatiche.

crema-di-patate-pp-1

 

Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Ricette/ Torte

Un muffin alle noci e un nuovo libro per Cakes lab

E’ finito un altro mese e siamo già alle prese con un nuovo libro da testare per Cakes lab test & taste. Questo mese abbiamo scelto il libro di Ilona Chovancova : Cakes dolci e salati .

Un bel libro pieno di ricette di cakes ( intesi come ricette di dolci o salati ma cotti in stampi da plum cake) dalle più semplici alle più strane come accostamenti.

muffin cakes lab-1

Una cosa che mi è piaciuta sono le ricette base che vengono date e poi tutti i suggerimenti per poterle variare.

Come ricetta per il Crazy taste, il gioco di Cakes lab che ogni mese coinvolge i nostri lettori, abbiamo scelto i Quasi muffin, una ricetta base, appunto, dei muffin in cui potrete variare a vostro piacimento la farina, gli ingredienti aggiuntivi o la forma.

muffin noci mano cakes-1

Per chiarezza vi lascio qui i punti da seguire ma su Cakes lab trovate tutte le spiegazioni per partecipare.

1) potete dimezzare o raddoppiare le dosi della ricetta ma le proporzioni degli ingredienti devono rimanere invariate (al massimo si può diminuire lo zucchero)
2) potete cambiare il tipo di farina
3) potete aggiungere spezie, frutta secca e aromi
4) la decorazione è a piacere
5) potete fare una torta intera o delle monoporzioni
6) Tutto il resto deve rimanere INVARIATO

muffin noci cakes las-1

Io ho aggiunto delle noci tritate e sostituito 20g di zucchero con 20g di sciroppo d’acero.

Muffin noci e sciroppo d'acero
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Internazionale
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 300 g farina 00
  • 2 uova intere
  • 170 g zucchero ( io ho messo 150 g zucchero e 20 g sciroppo d'acero)
  • 20 cl di latte fermentato ( se non lo trovate potete sostituirlo con 100 ml di latte e 100 ml di yogurt bianco )
  • 10 cl di olio ( io ho messo dell'olio di arachidi)
  • ½ bustina di lievito = 8 g
  • una presa di sale
  • Una decina di noci tritate grossolanamente
Spiegazione
  1. Mescolate prima tutti gli ingredienti liquidi :uova, latte, olio, poi aggiungete gli ingredienti secchi, farina, zucchero, sale. Mescolate velocemente , aggiungete le noci e versate o in uno stampo da plum cake o in stampi individuali ( io ho scelto di fare dei muffin grandi ),
  2. Cuocete a 180° per 40 minuti. Fate la prova stecchino. fate raffreddare prima di toglierli dallo stampo.

 

Poi li ho finiti semplicemente con una spolverata di zucchero a velo

muffin noci zucchero cakes-1

 Ed ora arriviamo alle belle notizie , questo mese la vincitrice di Crazy taste è Alessandra del blog Menta & salvia con i suoi scones alla cannella e arancia

scones-arancia-e-cannella

Noi aspettiamo le vostre ricette su Cakes lab e sulla nostra pagina Facebook .

 cakes feb 16

Contatti/ Dolci/ Insalate

Castagnaccio vegano per Cakes lab test & taste

Questo mese la nostra scelta di Cakes lab test & taste è caduta su un libro particolare, Pasticceria vegana di Dunja Gulin. Spesso si pensa che la dieta vegana sia una dieta di privazioni ma non è assolutamente così, è un diverso modo di scegliere gli alimenti, senza per questo dover rinunciare a gusto e golosità.

Dopo la torta al cioccolato che potrete usare come base per la sfida di Crazy taste, io vi propongo un dolce  classico di questo periodo, il castagnaccio. Ora che i puristi non si indignino per la scelta della bevanda di riso al posto del latte, stiamo testando dolci vegani, non la tradizione.

castagnaccio vegano-1

Come per la ricetta classica il castagnaccio vegano è un impasto morbido di farina di castagne e pochi altri ingredienti, arricchito con pinoli, noci e uvetta.

5.0 from 2 reviews
Castagnaccio vegano
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
La versione vegana del classico dolce toscano con farina di castagne e frutta secca
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: italiana
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 300 g farina di castagne
  • 1 punta di cucchiaino di sale
  • 1 punta di cucchiaino di semi di vaniglia
  • 60 g uvetta
  • 60 g pinoli
  • 60 g noci sgusciate
  • 1 cucchiaio di rum
  • scorza grattugiata di 1 arancia
  • 50 g olio ( 25+25)
  • 650 ml di bevanda di riso ( ma partite da 500 ml )
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • Per servire:
  • Sciroppo d'agave o panna di soia montata
Spiegazione
  1. Dopo averla ben lavata , mettete l'uvetta a bagno in acqua tiepida con 1 cucchiaio di rum.
  2. In una ciotola setacciate la farina di castagne, aggiungete il sale ( secondo me potete aumentarlo un pochino), la scorza, la vaniglia, 25 g d'olio e aggiungete la bevanda di riso mescolando con una frusta dolcemente, stemperando tutti i grumi della farina aggiungete liquido fino ad ottenere la consistenza di una pastella, ma non troppo liquida. Dato che dipenderà molto dalla farina partite con 450 ml, poi poco per volta aggiungetene un pochino fino alla giusta consistenza . Nel mio caso ne sono bastati circa 550 ml.
  3. Quando avrete la giusta consistenza aggiungete l'uvetta scolata dall'acqua , strizzata e asciugata con della carta da cucina all'impasto.
  4. Versatelo in una tortiera da 24 cm ben unta o foderata da carta forno.
  5. Ricoprite il dolce con i pinoli e le noci tritate, aggiungete qualche ago di rosmarino e il resto dell'olio ben distribuito sulla superficie.
  6. Cuocete in forno caldo a 200° per 30-40 minuti circa. La superficie dovrà essere leggermente screpolata.Fate raffreddare nella tortiera.
  7. Servite con la panna di soia montata o lo sciroppo d'agave.

castagnaccio 2-1

Il dolce è buono, non vi accorgerete dela differenza nella preparazione dal tradizionale castagnaccio, unici appunti, secondo il mio gusto, sono l’aggiunta di un pochino in più di sale e forse la scarsa dolcezza dell’impasto, che però viene sopperita dall’abbondante frutta secca sulla superficie.

Attenzione alla dose dei liquidi, metteteli poco per volta e se non è necessario non aggiungeteli tutti.

castagne-1

Per me comunque questa ricetta si merita una bella faccina felice.

bene piccolo

 

Lievitati salati/ Pane/ Ricette

Pane alle noci con farina di Kamut e pasta madre

Ormai conoscete il mio amore-odio per
la pasta madre. La trovo favolosa per i dolci ma ho ancora qualche
problema con il pane.  Il mio  problema più grosso è il retrogusto un
pochino acido che lascia e che a me non piace , ma per fortuna
un’amica mi ha suggerito di usare un pizzico di bicarbonato per
toglierlo e funziona veramente , questo pane è venuto soffice , con
una bella crosta croccante e per nulla acido. 
Questo pane non ha nessuna pretesa è un pane semplice, rustico  ma anche molto facile da fare, se siete alle prima armi  con il pane è un pane che da grandi soddisfazioni. 
Servite questo pane con la marmellata o
del buon burro a colazione oppure con dei formaggi erborinati, tipo un
gorgonzola, per finire il pasto .

Per una pagnotta :
200 g farina mista di Kamut
100 g semola
75 g manitoba o farina 0
250 g pasta madre
100 g noci
10 g sale
2/2,5 dl acqua
1 pizzico di bicarbonato.
olio per ungere 
Tagliate la pasta madre a pezzetti ,
mettetela in una ciotola con 2 dl di acqua , stemperatela bene , poi
unite le farine e impastate , unite il bicarbonato, quando avrete
ottenuto un impasto consistente ma non duro , unite il sale , altra
acqua se necessario per ottenere un impasto morbido ma non molle e
per ultime le noci tagliate a pezzi grossi .
Fate una bella palla e mettetela a
lievitare in un contenitore unto con olio d’oliva, coprite con
pellicola e fate lievitare per circa 10 / 12 ore o finchè sarà
raddoppiato ( io ho fatto l’impasto alla sera e fatto lievitare tutta
la notte ) .
Quando sarà raddoppiato , rovesciatelo
su un piano infarinato con farina di semola , sgonfiatelo ,
arrotolatelo fino ad ottenere un filone .
Mettetelo a lievitare in un cestino da
lievitazione o in un canovaccio ben infarinati , poi in un sacchetto
di plastica e lasciate lievitare nuovamente. Sarà pronto quando
premendo con un dito l’impronta sparirà t velocemente .
Scaldate bene il forno a 190° .
Quando il pan sarà pronto mettetelo su
una teglia da forno foderata con carta forno , se l’avete fatto
lievitare in un cestino giratelo delicatamente così che le righe
rimangano sopra , se invece era nel panno giratelo delicatamente su
una mano , poi rigiratelo sulla teglia .
Con un coltello molto affilato o un
taglierino fate dei tagli incrociati in superficie , spolverizzate
ancora con farina di semola e infornate a 190° per 40 minuti circa.
Fate raffreddare su una griglia .
Con questo pane partecipo alla raccolta di Panissimo 
Dolci/ Ricette/ Senza categoria

Cupcakes ricchi con mele, noci pecan e crumble

 Se dico annurca, fuji, golden , delizia, granny smith, renetta, royal gala, stark, morgenduft, pink lady cosa vi viene in mente ? Ma le mele ovviamente , ma questi sono solo alcuni  tipi di mela. Al mondo le varietà di mela sono tantissime , ognuna con una sua caratteristica e particolarità.  In inverno la varietà di frutta sembra scarsa , ma se impariamo a conoscere le mele potremo assaggiare ogni giorno una frutto diverso. 
La versatilità delle mele è grandissima , si possono usare per piatti dolci come salati, semplici o elaborati.
Oggi ho deciso di andare sul sicuro e fare un dolce con la regina delle mele da dolce , la renetta.
Ma se volete provare una ricetta salata con le mele potete provare questa .
Su Cavour.info invece trovate tante tante notizie sulle mele e la loro produzione .

Per 12 cupcakes ( o 6 muffins )
120 g latte
1 uovo (50 g )
160 g farina 00
30 g zucchero
½ bustina di lievito per dolci ( 7 g)
1 pizzico di sale
60 burro fuso
1 mela tagliata a cubetti piccoli ( io
ho scelto una renetta , ma anche la golden o la delizia vanno bene)
1 pizzico di cannella
30 g noci pecan tritate grossolanamente
( o noci normali)
30 g cioccolato fondente a pezzetti (
le gocce vanno bene)
Crumble :
50 g farina
25 g burro
15 g noci pecan
1 pizzico cannella
15 g zucchero di canna
zucchero granella per finire (
facoltativo )
Preparate il crumble mescolando con la
punta delle dita , burro, farina , zucchero semolato , per ultimo
unire le noci pecan tritate .
Mescolate gli ingredienti secchi per i
muffin in una ciotola , tranne le mele , aggiungete l’ uovo, il burro
, il latte mescolando velocemente . Aggiungete ora le mele a cubetti
, mescolate giusto il tempo di amalgamarle e mettete il composto
negli stampi.
Coprite con il crumble e per ultimo
cospargete con lo zucchero granella.
Cuocete a 190° per 20 minuti circa .

“Con questa ricetta, partecipo al contest : “TUTTOMELE” in collaborazione con UIR, UNIONE ITALIANA RISTORATORI E SAPORIE.
http://www.cavour.info/tuttomele
Dolci/ Ricette/ Torte

Uno strudel quasi classico

Spesso per comodità si tende a fare lo
strudel di mele con la pasta sfoglia pronta ( io per prima). E’ veloce, buona,
soffice ma io vorrei consigliarvi , almeno per una volta, di provare a
fare la pasta per lo strudel , quella originale .

Non è per niente difficile e poi
volete mettere che soddisfazione quando tirerete la pasta sottile
come un foglio senza fatica?
Approfitto della sfida di questo mese
del MTChallenge per entrare a far parte del gruppo reinterpretando la
ricetta dello strudel di Mari del blog Lasagna pazza.
Per la pasta:
150 g farina 00 ( o manitoba se
preferite)
100 g acqua calda ma non bollente
1 cucchiaio d’olio extravergine
d’oliva
1 pizzico di sale
Impastate tutto in una ciotola , poi
passate su un piano e lavorate a mano per qualche minuto.
E’ un impasto morbido, per niente
difficile da lavorare a mano, risulterà quasi appiccicoso, ma non
dovrebbe attaccarsi alla spianatoia.
Coprite con della pellicola e fate
riposare per 30 minuti, intanto accendete il forno a 180° e
preparate il ripieno.
Per il ripieno:
4 mele renette o golden ( comunque
poco acquose)
100 g zucchero di canna
15 g burro
cannella , noce moscata
100 g noci sgusciate e tritate a
coltello
2 cucchiai di canna
2 cucchiai di uovo sbattuto
semi di mezza bacca di vaniglia
3 fette biscottate tritate.
Per la salsa vaniglia:
1 uovo intero
4 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di amido di riso ( o di
mais)
½ litro di latte
semi di vaniglia
Sbucciate le mele e tagliatele a
pezzetti non troppo grossi, mettetele in una padella con lo zucchero,
il burro e le spezie e fatele caramellare. Toglietele dal fuoco e
fate raffreddare.
In una ciotola mescolate le noci
tritate un po’ grossolanamente con il coltello, lo zucchero, l’uovo e
i semi di vaniglia.
Ora stendete la pasta: stendete un telo
pulito sul piano , infarinatelo bene e stendeteci la pasta con il
mattarello , poi delicatamente con le mani, tirate la pasta fino ad
ottenere una sfoglia molto sottile .
Riempitela con le fette biscottate
tritate, poi il composto di noci, poi con le mele tiepide.
Ora , aiutandovi con il telo ,
arrotolate la pasta , dopo un paio di giri ripiegate anche i bordi
esterni e continuate ad arrotolare fino alla fine. 
Ora appoggiate lo strudel in una teglia
su della carta forno e spennellate con abbondante burro fuso.
Cuocete a 180° per 35/40 minuti finchè
sarà ben dorato , ma non troppo scuro.
Cospargete con zucchero a velo prima di
servire e accompagnatelo con la salsa vaniglia .
Per la salsa:
Lavorare l’uovo con lo zucchero e
l’amido di riso,aggiungere il latte e la vaniglia, mettere in un
pentolino e far addensare su un fuoco dolce .
Togliete dal fuoco e fate raffreddare .
Mettete in una salsiera e servite a
parte .
                         
                             Con questa ricetta partecipo alla sfida n. 36  di Febbraio del MTChallenge.
                                                           gli sfidanti
Dolci/ Ricette/ Torte

Una torta di mele e noci per celebrare l’inverno

Oggi è arrivata la prima neve ! Mi sono svegliata con quella
magia bianca che avvolge tutto e fa sembrare ogni cosa bella e
magica.

Poi la razionalità prende il sopravvento e pensi alle strade
intasate, ai ragazzi che devono andare a scuola , alla neve da
spalare e la magia svanisce.
Ma questo è l’inverno e allora godiamoci il freddo e la neve
celebrando con una torta di mele golosa .

Per una tortiera da 24 cm :

Per la pasta :

300 g farina 00
170 g burro (o una buona margarina che
è la cosa che più si avvicina allo shortening americano)
1 cucchiaino raso da caffè di
sale
5 cucchiai d’acqua fredda
Per il ripieno di noci:
200 g di noci sgusciate
2 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di uovo sbattuto (
tenete il resto per spennellare il dolce )
1 cucchiaio di latte
10 g burro sciolto
1 cucchiaino da caffè di succo di
limone
semi di mezza bacca di vaniglia
Per il ripieno di mele :
700 g circa di mele
150 g zucchero
1 cucchiaino di succo di limone
1 cucchiaino di cannella
½ cucchiaino di noce moscata
1 pizzico di sale
2 cucchiai di farina
30 g burro a pezzetti
Accendete il forno a 220°
Per la pasta: impastate velocemente
farina , burro e sale, poi aggiungete un cucchiaio per volta di acqua
fino ad ottenere una pasta morbida e vellutata. Dividerla in 2 e
avvolgere le due parti con della pellicola alimentare e far riposare
in frigo per 30 minuti.
Per il ripieno di noci:
Tritate le noci con il coltello, nel
mixer verrebbero troppo fini, mescolarle con tutti gli altri
ingredienti e tenerle da parte.
Per il ripieno di mele:
Pelate e tagliate a pezzetti le mele,
mettetele in una ciotola capiente e aggiungete gli altri ingredienti
TRANNE il burro a pezzetti.
Stendete la prima parte della pasta e
foderate uno stampo a bordi bassi , riempitelo con il ripieno di noci
e stendetelo bene sul fondo,sopra stendete il ripieno di mele e per
ultimo mettete il burro a pezzetti sopra .
Stendete la seconda parte di pasta ,
bagnate i bordi della pasta nella tortiera con un pochino d’acqua e
coprite con l’altra pasta, sigillate bene i bordi e tagliate
l’eccesso.
Fate di tagli sulla superficie della
torta, così da permettere al vapore di uscire.
Spennellate con l’uovo sbattuto e
infornate a 220° per 45/50 minuti.
Fate raffreddare prima di sformarla o
meglio ancora servitela nella teglia .
Potete accompagnarla con del gelato
alla vaniglia o della salsa vaniglia fredda.
Finger food/ Ricette

Formaggini aromatici

Mi capita a volte di voler preparare qualche piatto particolarmente impegnativo per gli amici e allora devo trovare qualche idea veloce per degli stuzzichini da servire con l’aperitivo. Questi formaggi sono un’ottima trovata , son veloci da preparare ( se fatti il giorno prima è ancora meglio, perchè si insaporiscono di più) , vari nel gusto,buoni serviti con del pane tostato o semplicemente con dei crackers .

 Formaggio ai peperoni

200 gr caprino ( io uso quello di latte vaccino )
     3 cetriolini
     2 cucchiai di capperi
  1/2 peperoni rosso
       erba cipollina
       sale
       pepe
       noce moscata
Tritare le verdure ( io preferisco usare il coltello e non il mixer ), mescolare al formaggio e regolare con le spezie a proprio gusto.

Formaggio olive e noci

300 gr di formaggio tipo robiola
100 gr olive verdi
    1 spicchio d’aglio
 6/7 gherigli di noce
       sale
       pepe
       noce moscata
Il procedimento è lo stesso , tritate al coltello le olive e le noci ,schiacciare l’aglio, mescolarli con il formaggio e regolare di sale, pepe e noce moscata.

Formaggino con barbabietole

200 gr Formaggino spalmabile
     1 barbabietola cotta
       scorza arancia
       sale
       pepe
Questo ha un gusto più particolare ma se vi piace la barbabietola va provato.
Tagliate la barbabietola a cubetti piccoli, mescolarla con il formaggio, aggiungere un pizzico di scorza di arancia ( non molto o coprirà il sapore della barbabietola ) , un pizzico di sale e abbondante pepe.
Lasciandolo riposare la barbabietola rilascerà il suo succo e il formaggio diventerà rosa scuro.

CONSIGLIA Torta di mais