Browsing Tag:

Gnocchi

Contest & co/ Piatti unici

Vegan bowl per il Master Vegan Challenge

Nella settimana dall’ 8 al 14 maggio sono stata a Tuttofood il grande mercato del food, che a Milano , durante la Food week, ospita i più grandi produttori di prodotti alimentari del mondo.

Ovviamente un occhio di riguardo va ai prodotti italiani e io, con altri foodblogger ( 15 per l’esattezza) , abbiamo avuto modo di conoscere i prodotti della linea Bio & Vegan di Mamma Emma e di partecipare ad un gioco molto divertente, una sorta di mistery box.

Dopo aver partecipato ad una master class sugli gnocchi ci hanno fatto pescare da una mistery box 3 ingredienti e con questi e gli gnocchi di Mamma Emma avremmo dovuto preparare un piatto vegano ovviamente.

I miei ingredienti erano Quinoa, Miglio e Germogli . Dopo un momento di panico ho deciso di preparare una sorta di buddha bowl, molto di moda adesso.

In una ciotola ho quindi messo  della quinoa , delle polpettine di miglio e verdura, gli gnocchi verdi alla spirulina e verdure.

Print Recipe
Vegan bowl
Tempo di preparazione 90 minuti
Tempo di cottura 30-40 minuti
Porzioni
4 persone
Tempo di preparazione 90 minuti
Tempo di cottura 30-40 minuti
Porzioni
4 persone
Istruzioni
Polpettine di miglio
  1. Per le polpettine di miglio cuocete il miglio, dopo averlo sciacquato bene sotto l'acqua, in 2 parti di acqua per ogni parte di miglio, in una pentola con il coperchio e a fuoco medio-basso. Salate solo a fine cottura. Deve cuocere bene ed assorbire tutta l'acqua, ci vorranno circa 30 minuti . Nel frattempo fate cuocere le zucchine a cubetti piccoli in un soffritto di olio e porro. Quando il miglio sarà cotto mettetelo in un mixer e frullatelo leggermente, quindi aggiungete le zucchine, la curcuma e un pochino di pane grattuggiato se l'impasto sembra troppo morbido. Regolate di sale e formate delle palline grandi come una noce. Mettetele su un piatto e fatele riposare in frigo per almeno 30 minuti. Quando saranno fredde passatele nel pane grattuggiato e friggetele fino a quando saranno ben dorate. Sono ottime anche fredde .
Bowl
  1. Cuocete la quinoa dopo averla lavata in 2 parti di acqua per una parte di quinoa per circa 20 minuti in acqua leggermente salata . Fate saltare gli gnocchi alla spirulina di Mamma Emma direttamente in una padella in poco olio, non c'è bisogno di lessarli prima. Con le carote e le rape formate dei spirali o tagliatele a julienne. Poi formate la bowl mettendo sul fondo l'insalata, poi la quinoa, le rape, le carote, le fette di avocado, gli gnocchi e le polpettine di miglio, servite dopo averli conditi con una vinegrette di oilod'oliva e senape di Digione. Se vi piacciono aggiungete dei semi misti fatti saltare in padella per pochi minuti senza nulla. Per ultimo aggiungete una manciata di germogli freschi .
Recipe Notes

Ovviamente potete variare le verdure a vostro piacimento e nelle polpettine di miglio potete aggiungere altre verdure oltre alle zucchine.

Insomma tanti colori e sapori ottimi, un piatto ideale anche per l’estate.

Con questa ricetta quindi partecipo al Master  Vegan Challenge di Mamma Emma

 

Contest & co/ Primi piatti/ Ricette

A cena con 9 foodblogger

Settimana scorsa sono andata a Milano, presso la scuola di cucina de La cucina italiana per un evento offerto da Pam panorama per presentare la nuova linea  Semplici e buoni, i prodotti alimentari  per chi ha problemi di intolleranze o deve seguire una dieta.  Ci sono prodotti senza glutine, prodotti ricchi di fibre, con meno grassi, senza zuccheri aggiunti, insomma semplici e buoni sono prodotti per ogni esigenza .

cucina-gremb

Ci siamo ritrovate con altri blogger, divisi in 4 squadre, per cucinare ognuno una portata con i prodotti Semplici e buoni, per gustarli e imparare qualcosa di nuovo sulle intolleranze.

La mia squadra era capitanata da Tiziana Colombo, che conoscete come Nonna Paperina, esperta ed autrice di libri sulle intolleranze, poi con me a cucinare c’erano Elisabetta Origgi del blog Brontolo in pentola  Laura Ghezzi del blog Cucina per passione , Laura Ripamonti del blog Prèt a manger Simonetta Nepi del blog Glu.Fri, Francesca Riva del blog Creazioni fusion or confusion, Monica Cazzaniga del blog Monica’s Kitchen e Terry Gianotta del blog I pasticci di Terry, a noi è capitato il primo piatto gluten free, gli gnocchi di patate e quinoa serviti su una passata di zucca e serviti con zucca arrostita, semi di zucca e timo.

cucina-gnocchi

E’ stato molto bello poter passare una serata in compagnia di tante persone che amano come noi la cucina  e anche se abbiamo dovuto cucinare per 60 persone in una vera cucina professionale ce la siamo cavata bene.

cucina-squadra

cucina-zucca

Alla fine della serata  Paola Castelli, direttrice della Cucina Italiana, il nutrizionista e tecnologo alimentare Dott.Giorgio Donegani, e lo chef Marco Olivieri, hanno scelto la ricetta il vincitrice della gara, purtroppo non la nostra, ma devo ammettere che tutti i piatti erano molto buoni, le squadre hanno fatto tutte un gran lavoro.

Se volete provarli ecco la nostra ricetta  #sempliciebuoni #pampanorama

gnocchi-quinoa-e-zucca

 

 

Contest & co/ Piatti unici/ Preparazioni base/ Primi piatti/ Ricette

Gnocchi di patate con fonduta di gorgonzola e pere alla senape

Gli gnocchi di patate sono uno dei ricordi più belli di mia mamma in cucina insieme ai ravioli per Natale  e per questo voglio ringraziare Annarita de Il bosco di alici  vincitrice di luglio della sfida de Mtchallenge  che l’ha scelta e mi ha dato la possibilità di ripensare a tanti bei momenti.

gnocchi-fonduta-1

Fare gli gnocchi era una consuetudine, la  vedevo muoversi sicura,schiacciare le patate cotte rigorosamente  intere e con la buccia, schiacciarle sul tagliere di legno,impastare con dolcezza, tagliare con precisione i tocchetti e poi con la forchetta e un colpo di pollice preciso formarli, con una bella rigatura all’esterno e una fossetta all’interno per raccogliere il sugo.

Quando li preparava per tutta la famiglia erano rigorosamente al ragù o al sugo di pomodoro ( i miei preferiti) , quando invece papà non c’era allora ci si sbizzarriva con condimenti diversi, di solito qualcosa con il formaggio perchè papà non mangiava i formaggi e odiava il gorgonzola, quindi non era ammesso neppure  a noi di mangiarlo se lui era presente.

gnocchi-fonduta-assaggio-1

Questa versione quindi per me è una versione vietata da papà, ma molto amata in compenso dalla mamma.

Ho usato delle patate  Kennebec, ottime per fare gli gnocchi, sono molto sode e asciutte, così gli gnocchi richiederanno poca farina e terranno bene la forma.

gnocchi-fonduta-forchetta-1

Per dare un tocco in più ho imparato ad aggiungere dei cubetti di pera cotta con della senape in polvere che mi piacciono molto .

Print Recipe
Gnocchi di patate con fonduta di gorgonzola e pere alla senape
Morbidi gnocchi di patate avvolti in una vellutata crema di formaggio con dei cubetti di pera alla senape
Tempo di preparazione 90 minuti
Tempo di cottura 60 minuti
Porzioni
4 porzioni
Ingredienti
Tempo di preparazione 90 minuti
Tempo di cottura 60 minuti
Porzioni
4 porzioni
Ingredienti
Istruzioni
Gnocchi
  1. Lavate bene le patate con la buccia e cuocetele a vapore per circa 45 minuti se sono grandi ( dipende dalla grandezza delle patate) oppure provate finchè la forchetta entrerà facilmente nelle patate. Preparate un tagliere grande. Quando le patate saranno ben cotte, pelatele calde e passatele allo schiacciapatate, facendo una montagnetta sul tagliere. Con un tarocco o un cucchiaio cominciate ad incorporare la farina bianca fino a quando l'impasto comincerà ad essere consistente. Con questo tipo di patate io ho usato 150 g di farina per 1 kg di patate. Poi cominciate ad impastare con le mani, delicatamente, fino ad ottenere una pasta soda ma non dura. Formate dei rotoli di circa 1,5 cm di diametro e tagliateli a tocchetti di 2 cm circa. Spolverate man mano i tocchetti di pasta così che non si incollino tra di loro.
  2. Ora con i rebbi di una forchetta o con una tavoletta di legno rigapatate formate gli gnocchi premendo leggermete ogni pezzetto di pasta sulla forchetta ( o tavoletta) così da avere una fossetta all'interno e le righe all'esterno. Mettere a bollire una grande pentola con acqua salata.
Fonduta
  1. Per la fonduta tagliate a pezzetti il formaggio e mettetelo in una padella con la panna fresca ( deve essere liquida) o della crema di latte se preferite. Fate sciogliere a fuoco basso mescolando finchè il gorgonzola sarà completamente sciolto. Tenete al caldo.
Pere alla senape
  1. Tagliate le pere ben sode, meglio le Coscia perfette per essere cotte, a cubetti di circa 1 cm . In una padella fate fondere il burro chiarificato con la senape, quindi aggiungete le pere a pezzetti e a fuoco alto fate colorire su tutti i lati, senza farle cuocere troppo.
Finitura
  1. Quando l'acqua bolle versate gli gnocchi ( una o due porzioni per volta ) e aspettate che vengano a galla da soli, scolateli con una schiumarola e metteteli in una pirofila con parte della fonduta, intanto cuocete il resto degli gnocchi e fate la stessa cosa, versate tutta la fonduta sugli gnocchi, mescolate delicatamente per non romperli e cospargeteli con le pere cotte. Servite subito.

Non è una ricetta innovativa, non è una ricetta ricercata, non è una ricetta elaborata, ma è una ricetta della mia infanzia e a me questo basta.

gnocchi-fonduta-piatto-1

Con questa ricetta partecipo alla sfida N. 59  del MT challenge.

banner_sfidadelmese-59-sett-16

Preparazioni base/ Primi piatti/ Ricette

Gnocchi furbi o all’acqua cotta

Credo capiti in tutte le famiglie delle
food blogger che mariti , figli , parenti vari diventino le cavie dei
nostri esperimenti.
A volte va male, perchè la ricetta che
avevamo immaginato , non era poi così buona , a volte , per fortuna
la maggior parte delle volte, va bene e anche noi scopriamo sapori
nuovi.
Questa ricetta sicuramente qualcuno la
conoscerà di già ,ma per me è stata una vera rivelazione, l’ho scoperta qualche giorno fa e devo ringraziare Tiziana per questo.
Due soli ingredienti , 15 minuti e il
piatto è pronto .
Non è un dolce, ma un primo piatto
così “furbo” ( come direbbe Araba) che non potevo non
raccontarvelo, sono gli gnocchi di acqua cotta o gnocchi all’acqua.
Questa ricetta è ottima anche se avete
ospiti , sono veloci da fare e tengono molto bene la forma e la
cottura.

Ingredienti per 4 persone:
500 g semola rimacinata
500 g acqua
1 pizzico di sale
Portate ad ebollizione l’acqua, intanto
mettete in una grande ciotola la farina e il sale ( non esagerate , poi l’acqua di cottura andrà ancora salata).
Versate i 500 g di acqua bollente sulla farina,
mescolate con un cucchiaio per non scottarvi e aspettate 3-4 minuti.
Impastate il composto fino ad ottenere
una pasta liscia e vellutata.
Passate a lavorare su un piano
infarinato con la semola , fate dei filoncini larghi un dito e
tagliate dei pezzetti di circa 2 cm.
Potete usarli così o se preferite,
rigarli con la forchetta o con il riga-gnocchi.
Mettete su fuoco una pentola con
abbondante acqua salata , mettete gli gnocchi a cuocere e scolateli
appena vengono a galla.
Conditeli come preferite, si prestano a
tutti i tipi di sugo, io avevo preparato del ragù ed erano
buonissimi, ma la prossima volta voglio provarli con un sugo di
funghi e salsiccia.
CONSIGLIA Torta di mais