Browsing Tag:

Crostata

Dolci/ Ricette/ Torte

Crème brûlée tart

Qualche anno fa, mentre ero in vacanza vicino a Viareggio, ho assaggiato  una buonissima crostata ripiena di  crème brûlée. Ho cercato diverse volte di rifarla e forse ora ci sono riuscita o almeno ho fatto una crostata che mi piace . E’ passato troppo tempo da quella crostata per dire se effettivamente ci si avvicina, forse dovrei tornare e riassaggiarla per un confronto, ma per ora mi accontento di questa mia versione.

Print Recipe
Creme brulée tart
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
8 porzioni
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
8 porzioni
Istruzioni
  1. Preparate la pasta frolla e stendetela per foderate una teglia da crostata di 20 cm di diametro con uno spessore di 4 mm. Bucherellate bene il fondo e mettetela in frigo. Per la crema fate intiepidire latte, panna e vaniglia senza farli bollire. In una ciotola montate i tuorli con lo zuichero, poi unite la farina. Versate il latte caldo sui tuorli sempre mescolando, rimettete tutto nella casseruola e fate cuocere a fuoco basso, mescolando con una spatola fino a quando la crema comincia ad addensarsi e a velare la spatola. Mettete la crema in una ciotola, coprite con pellicola a contatto e mettete a raffreddare in frigo . Accendete il forno a 180°. Quando la crema sarà tiepida, versatela nel guscio di pasta frolla e fate cuocere per 35 - 40 minuti nella parte bassa del forno. Lasciatela intiepidire in forno e poi toglietela e mettetela in frigo a raffreddare bene. Poco prima di servirla cospargetela con i 2 cucchiai di zucchero semolato e bruciatelo con un cannello fino a formare una bella crosta croccante. Se non avete il cannello potete accendere il grill del forno, e posizionare la torte molto fredda sotto il grill per pochi istanti, ma attenzione a non bruciarla.

La trovo molto buona anche così, ma se volete accompagnarla con dei frutti rossi sarebbe perfetta, la loro acidità stempera un pochino la dolcezza della torta.

Contest & co/ Dolci/ Ricette/ Torte

Crostata ricca alle mele

Lo sappiamo che frutta e vedura fanno bene, sappiamo che 5 porzioni tra frutta e verdura al giorno sarebbero ottimali per la nostra alimentazione, ma spesso non sappiamo come trasformarle in ricette gustose. Con altre blogger abbiamo cercato di darvi dei consigli e delle ricette ovviamente, su come cucinarle e quando, si perchè anche scegliere il momento giusto per consumare una ricetta è importante .

Con Fruit24, cercheremo di consigliarvi i momenti migliori per ogni ricetta.

Io non potevo che non fare un dolce e siccome sapete che adoro le torte di mela ecco la mia crostata ricca alle mele, tante ottime mele raccolte in un guscio croccante, ottima per la merenda !

Print Recipe
Crostata ricca alle mele
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
8 porzioni
Ingredienti
Pasta frolla
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
8 porzioni
Ingredienti
Pasta frolla
Istruzioni
  1. Per prima cosa preparate la pasta frolla: impastate velocemente la farina, il burro, le uova, lo zucchero, la scorza e il sale, fino ad ottenere una pasta liscia e morbida. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo a riposare in frigo per almeno 30 minuti. Mentre la pasta riposa sbucciate e tagliate le mele a pezzi non troppo piccoli, mettetele in una larga ciotola, aggiungete lo zucchero, la farina, il succo di limone, la cannella, il liquore e l’uvetta, mescolando delicatamente e lasciate riposare per 20 minuti, mescolando di tanto in tanto. Riprendete la pasta frolla e stendetene ¾ con un mattarello fino a raggiungere uno spessore di 3-4 mm, quindi foderate una teglia dai bordi alti ben imburrata e infarinata o coperta con carta forno, meglio se la tortiera è apribile. Bucherellate il fondo con una forchetta, cospargetelo con i biscotti sbriciolati e versate le mele ormai insaporite ( se avessero fatto troppo succo non usatelo tutto o aggiungete ancora ½ cucchiaio di farina) . Con la pasta rimasta formate delle strisce e rivestite la superficie della torta creando il tradizione reticolo della crostata. Infornate a 190° per circa 45 minuti nella parte centrale del forno. Lasciate raffreddare la torta prima di sformarla e cospargetela di zucchero a velo prima di servire.

 

Contest & co/ Dolci/ Finger food/ Ricette/ Torte

Trancetti alle mele per il ritorno a scuola

I miei figli ormai sono grandi, Il primo va all’università, la seconda è alle superiori e ad essere sincera un po’ mi mancano i preparativi per la scuola.

I libri da ricoprire, le copertine colorate per le varie materie. la scelta dell’astuccio e del diario. Il grembiulino pronto stirato con il fazzolettino in tasca come faceva la mia mamma con me.

ma una cosa che per fortuna ancora non è cambiata è la voglia della mernda. Per quella c’è sempre tempo.

Anche se nel resto d’Italia il tempo è ancora bello e caldo, qui da me le temperature si sono già abbassate parecchio quindi la voglia di dolci più autunnali si fa sentire prepotentemente.

tranci-mele-nocciole-alzata-1

Anche i miei ragazzi hanno meno voglia di gelato e più di torta di mele, quindi io e Giulia abbiamo pensato di preparare dei trancetti di farro e mele con una copertura di crumble alle nocciole , ottimi per colazione o merenda, ma scaldati e con una pallina di gelato alla vaniglia o cannella sono perfetti per finire il pasto.

tranci-mele-1

La farina di farro rende la frolla molto delicata e friabile, mentre le nocciole danno quel tocco di croccante che ben si accosta alle morbide mele.

Print Recipe
Trancetti alle mele e nocciole
Trancetti di pasta frolla al farro con un dolce ripieno di mele, uvetta e cannella ricoperti con un crumble di nocciole tostate.
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
12 porzioni
Ingredienti
Pasta frolla al farro
Farcitura alle mele
Tempo di preparazione 45 minuti
Tempo di cottura 25 minuti
Porzioni
12 porzioni
Ingredienti
Pasta frolla al farro
Farcitura alle mele
Istruzioni
Pasta frolla al farro
  1. In una ciotola mettete la farina di farro e il burro a pezzetti ben freddo, con la punta delle dita cercate di incorporare la farina al burro fino a formare delle grosse briciole, aggiungete il miele sempre impastando e le uova, fino ad ottenere un impasto sodo. rovesciatelo su una spianatoia ed impastate bene, fino ad ottenere un panetto sodo. Coprite con pellicola e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
Ripieno di mele
  1. Tagliate le mele a tocchette piccoli , mettetele in una padella con lo zucchero, l'acqua e la cannella. Fate cuocere finchè le mele non cominciano ad ammorbidirsi, aggiungete l'uvetta ben strizzata e fate insaporire. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
Crumble di nocciole
  1. Prendete 150 g dell'impasto della frolla di farro, briciolatelo con le mani a pezzetti piccoli e unitelo alle nocciole tostate e tritate grossolanamente.
Trancetti
  1. Stendete 350 g di pasta frolla a circa 4 mm, foderate una teglia rettangolate di circa 30x35 cm, e rivestite anche i bordi per 1 cm almeno. Mettete le mele e distribuitele bene. Con il crumble di nocciole ricoprite le mele . Cuocete in forno caldo a 180° per 25 minuti circa, finche il crumble sarà ben dorato. Lasciate raffreddare nella teglia e tagliate a trancetti da freddo.
Recipe Notes

Potete anche servirlo come dolce di fine pasto facendolo intiepidire leggermente e servendolo con una pallina di gelato alla vaniglia o alla cannella.

Una spolverata di zucchero semolato sul dolce appena tolto dal forno, renderà la copertura ancora più golosa.

tranci-mele-nocciole-1

Questi sono anche gli ingredienti perfetti per giocare a Sei in cucina , quindi con questa ricetta partecipo a

Sei in cucina-la sfida degli ingredienti

sei-in-cucina

Contest & co/ Dolci/ Finger food/ Ricette/ Torte

Tartellette rustiche con crema frangipane e lamponi

Spesso in estate non si ha voglia di cucinare una torta o una crostata ma per me il dolcetto per il caffè dopo pranzo o la merenda del pomeriggio è immancabile soprattutto se sono in vacanza in montagna.

Qui è facile, passeggiando , trovare mirtilli o lamponi nel bosco e allora cosa c’è di meglio di preparare delle tortine con i lamponi freschi?

crostatine frangipane le creuset servizio-1

Se siete in vacanza è non volete lavorare troppo queste tortine vengono bene anche usando una pasta frolla già pronta.

Io ho usato lo stampo da mini pie de La Creuset, perché è poco profondo e più largo rispetto ai normali stampi da muffin e mi piace di più la forma che prendono le tartellette.

crostatine frangipane le creuset teglia-1

L’antiaderenza poi è perfetta e le tortine si staccano senza nessun problema anche se dovesse uscire un po’ di crema.

crostatine frangipane le creuset-1

5.0 from 1 reviews
Tartellette rustiche con crema frangipane e lamponi
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: italiana
Porzioni: 12
Ingredienti
  • Per uno stampo da 12 mini pie Le Creuset:
  • Per la pasta frolla :
  • 250 g farina 00
  • 180 g burro
  • 95 g zucchero a velo
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale
  • Per la crema frangipane:
  • 100 g farina di mandorle
  • 100g burro morbido ( non sciolto)
  • 100 g zucchero
  • 30 g farina 00
  • 1 tuorlo grande
  • Per finire :
  • 24 lamponi freschi
Spiegazione
  1. Preparate la pasta frolla setacciando la farina , con lo zucchero velo, unite poi il burro a pezzetti e lavorate velocemente senza scaldarlo. Aggiungete il tuorlo, il sale e impastate fino completare l'impasto. Formate una palla , copritela con pellicola e mettete in frigo per almeno 1 ora.
  2. Preparate la crema frangipane montando con delle fruste elettriche il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema, poi aggiungete il tuorlo, la farina 00 e la farina di mandorle. Mescolate fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  3. Preparate le tartellette stendendo la pasta frolla a 4 mm di spessore, tagliate dei dischi di 1cm più grandi dello stampo e foderatelo.
  4. Bucate bene il fondo della tartelletta con una forchetta , riempitela per ¾ con la crema ( cuocendo si gonfierà e se fossero troppo piene uscirebbe) e appoggiate su ogni dolce 2 lamponi.
  5. Cuocete in forno a 180° per 15 minuti circa o finché i bordi cominceranno a dorarsi .
  6. Fate raffreddare le tartellette negli stampi prima di sformarle.
  7. Prima di servirle cospargetele di zucchero velo.
  8. Potete usare altri tipi di frutta se volete oppure, invece di usare i lamponi freschi, potete mettere un cucchiaino di marmellata di lamponi sul fondo della tartelletta e poi coprirla con la crema.

crostatine frangipane le creuset zucchero-1

L’aspetto è volutamente rustico, se invece le volete più ordinate mettete i frutti sotto la crema così la superficie rimarrà perfetta e dorata.

Dolci/ Preparazioni base/ Ricette/ Torte

Crostata con frutti di bosco

Ciao, mi chiamo Anna e sono una teglia-dipendente !  Ovunque vado non riesco a non comperare teglie e da questa estate, da quando le ho scoperte,da Williams & Sonoma a San Francisco,  trovo fantastiche le teglie microforate o sarebbe meglio dire le fasce , perchè non sono vere e proprie teglie, non avendo il fondo. Sono ottime per la cottura della pasta frolla, lasciano passare il calore e uscire l’umidità, vanno appoggiate su un foglio di silicone o un tappetino microforato.

Io ho usato entrambi i prodotti della Pavonidea, fascia rettangolare e tappetino e il risultato è stato perfetto.

Crostata frutta pavoni -1

Le crostate sono tra i miei dolci preferiti, con una buona ricetta di base della pasta frolla potete fare un numero infinito di torte, potreste farne per un anno senza mai ripeterne una. Pensate solo alle varianti con la marmellata, con la frutta, con le creme, chiuse o aperte.

Visto che si cominciano a trovare dei frutti di bosco saporiti, ho deciso di fare una crostata classica con crema al limone e frutti di bosco misti per la mia cena del sabato sera con gli amici ma voglio dividerla con voi .

Crostata frutta rett-1

 

Crostata frutta con microforata-1

5.0 from 1 reviews
Crostata con frutti di bosco
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Crostata friabile con crema al limone, frutti di bosco e foglioline di menta.
Author:
Recipe type: Crostata
Cuisine: italiana
Porzioni: 6-8
Ingredienti
  • Pasta frolla :
  • 300 gr farina 00
  • 150 gr burro freddo
  • 100 gr zucchero
  • 2 tuorli
  • scorza di limone grattugiata
  • Crema al limone :
  • 500 gr Latte Intero
  • 100 gr Zucchero ( o 35 gr Fruttosio)
  • 2 Uova
  • 50 gr Farina
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • Scorsa di Limone Non Trattato
  • Per la finitura :
  • 300 g frutti di bosco misti
  • foglie piccole di menta piperita
  • gelatina neutra ( la trovate in bottigliette spray o tubetti al supermercato)
Spiegazione
  1. Per la frolla :
  2. Impastate tutto velocemente, la frolla soffre il caldo, quindi se potete mettete tutto in un mixer e fate
  3. impastare per 30 secondi, poi versate su un piano, impastate ancora a mano per pochi istanti, per amalgamare l'impasto, fate una palla, schiacciatela un pochino, chiudetela nella pellicola per alimenti e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
  4. Per la crema :
  5. fate scaldare il latte in un pentolino ( vi servirà poi per la crema , per cui sceglietene uno
  6. non troppo piccolo) , in tanto, in una ciotola, mescolate bene con una frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina,il succo di limone, la scorza e mescolate ancora.
  7. Ora aggiungete il latte caldo al composto sempre mescolando , poi rimettete tutto nel pentolino e
  8. sempre mescolando cuocete a fuoco molto dolce per ⅘ minuti, finchè sarà ben densa .
  9. Mettetela in una ciotola o piatto, copritela con della pellicola a contatto ( così non farà la pelliccina in superficie) e fate raffreddare.
  10. Stendete la frolla a uno spessore di circa 4-5 mm, ungete la fascia microforata e foderate prima i lati poi la base che poggerà su un tappetino microforato, di silicone o su carta forno . Bucherellate bene, con una forchetta, il fondo della crostata e infornate a 175° per 15- 20 minuti, finchè sarà dorata.
  11. Togliete dal frno e fate raffreddare nella fascia.
  12. Quando la base sarà fredda, toglietela delicatamente dalla fascia, riempitela di crema al limone, prendete i frutti di bosco puliti, metteteli in una ciotola, spruzzateli con un po' di gelatina, così da rivestirli leggermente, mescolate con un cucchiaio delicatamente e versateli sulla crema in modo un po' disordinato, decorate con qualche foglia di menta.

Crostata frutta rett con microforata-1

Non è certo una ricetta fantasiosa o spettacolare ma vi assicuro molto buona e spesso la semplicità vince ( ai miei amici è piaciuta molto).

Crostata frutta con microforata-1

Crostata frutta alto-1

 

Dolci/ Ricette/ Torte

Crostata di farro e marmellata

No, non sono diventata vegana, no, non sto seguendo la moda del momento ma semplicemente a mia figlia è stato proibito, per motivi di salute, di mangiare latticini e farina bianca per un mese, quindi ci dobbiamo inventare dei dolci per la colazione e dei piatti che siano gustosi ma non le facciano sentire la privazione.

Crostata farro e albicocche-1

Sembra facile, ma ovunque scopri che ci sono burro, latte, panna, farina bianca, quindi abbiamo optato per una scelta di ricette vegane dove poter cambiare le farine in caso di farina 00.

Dopo aver studiato diverse ricette siamo arrivate a questa , che ci soddisfa e non ci fa rimpiangere la crostata tradizionale che sapete io adoro !

5.0 from 2 reviews
Crostata di farro e marmellata di albicocche
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una crostata con marmellata di albicocche e farina di farro. Vegana e ottima per gli intolleranti al lattosio.
Author:
Recipe type: Crostata
Cuisine: Italiana
Porzioni: 1 torta da 20 cm
Ingredienti
  • 200 g Farina integrale di farro
  • 25 g amido di mais
  • 5 g lievito per dolci
  • 80 g zucchero di canna demerara
  • 60 g acqua
  • 35 g olio di semi di girasole
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • Per farcire:
  • 200 g marmellata di albicocche ( o un altro gusto a piacere )
Spiegazione
  1. Sciogliere lo zucchero di canna nell'acqua tiepida ( così non rimarranno i cristalli di zucchero ma otterrete una pasta liscia), Poi aggiungete l'olio, la vaniglia e il sale , stemperare bene tutto.
  2. a parte setacciate la farina di farro con il lievito e l'amido di mais.
  3. Mescolate ora la farina con i liquidi con un cucchiaio, l'impasto rimarrà consistente ma morbido, ( non sodo come una frolla normale) ma non preoccupatevi, avvolgete nella pellicola alimentare e mettete in frigo a riposare per almeno 1 ora.
  4. Prendete la pasta e stendetela su un piano ben infarinato ( ovviamente per noi solo farina di farro) a circa 3-4 mm di spessore. Rivestite una tortiera da crostata da 20/22 cm , bucherellate il fondo, riempite di marmellata e con la pasta avanzata fate delle decorazioni.
  5. Cuocete in forno caldo a 170° per circa 30 minuti. Fate attenzione perchè essendo la pasta già scura potrebbe ingannarvi sulla cottura. Fate raffreddare nella teglia prima di sformarla.

 

Crostata farro e marmellata albicocche-1

Come prima prova abbiamo fatto una semplice crostata con farina di farro e marmellata di albicocche.

Crostata farro-1

Dolci/ Ricette/ Torte

Tartellette all’ananas curd e crema chantilly per Il gusto della terra, quando l’unione (tra blogger) fa la forza .

113 food blogger, 115  ricette, 1 grande chef , centinaia di copie vendute in pochi giorni, passaggi in televisione su canali nazionali, un’ emozione unica , questo è quello che mi viene in mente se penso a Il gusto della terra , il libro di ricette a cui ho partecipato.

lib A

Certo potreste pensare che è il solito libro di ricette, ed è vero , è un libro di ricette, ma gli ingredienti non sono i soliti, abbiamo cercato di usare prodotti particolari ma di facile reperibilità, qualcosa che potesse dare un tocco in più alle nostre ricette e far conoscere paesi lontani.

lib D

In più abbiamo cercato di tener d’occhio anche l’impaginazione e la fotografia e questo ha fatto si che ne sia uscito un libro veramente bello, elegante e pieno di ottime ricette, talmente bello che perfino Luca Montersino ha accettato di fare la nostra prefazione e ci ha onorato di parole magnifiche  e questo mi fa ancora più piacere perchè i nostri diritti di autore saranno devoluti al banco alimentare ( quindi un motivo in più per acquistarlo).

lib E

lib B

Il libro è diviso per gruppi di alimenti e in ogni gruppo trovate primi, secondi e dolci.  Io ero nel gruppo dei frutti esotici e la mia ricetta sono delle crostatine con ananas curd e meringa .

Tartellette all'ananas curd e chantilly al cocco
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Tartellette di pasta frolla con ananas curd e meringa
Author:
Recipe type: dolce
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per la pasta frolla :
  • 150 g farina 00
  • 75 g burro freddo
  • 50 g zucchero
  • 1 tuorli grande
  • scorza limone grattugiata
  • Ananas curd:
  • 200 g purè di ananas ( circa ½ ananas fresco )
  • 50 g zucchero
  • 3 tuorli
  • 6 g maizena
  • 15 g burro
  • 1 pizzico di sale
  • Per decorare :
  • 200 g panna fresca
  • 30 g cocco rapé ( circa 3 cucchiai colmi)
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • scaglie di mandorle tostate ( facoltative )
Spiegazione
  1. Impastare velocemente tutti gli ingredienti per la frolla in un mixer se possibile, la frolla teme il caldo e questo è il modo più veloce per farla senza rischiare di rovinarla. Impastare per 30 secondi, versare su un piano, impastare ancora a mano per pochi istanti, poi fare una palla, schiacciarla leggermente ,avvolgerla nella pellicola per alimenti e mettete in frigo a riposare per almeno 30 minuti.
  2. (* Dato che ogni farina ha un diverso potere di assorbimento , se la vostra frolla dovesse far fatica ad impastarsi aggiungere 1 cucchiaio di acqua gelata. )
  3. Passato questo tempo, stenderla su una superficie infarinata allo spessore di 3-4 mm e rivestire degli stampini mono porzione precedentemente imburrati ed infarinati.
  4. Io preferisco non mettere riso o fagioli o pesi per fare la cottura in bianco, ma bucherello molto bene il fondo della tortina, così non si gonfierà, ma cuocerà bene .
  5. Cuocere a 180° per 15-20 minuti circa, finchè saranno ben dorate.
  6. Per la crema, pulire e frullare circa mezzo ananas fresco , poi pazientemente passare al setaccio la polpa per ottenere solo una purea densa e liscia.
  7. In un pentolino mescolare il purè di ananas , lo zucchero , i tuorli d'uovo, la maizena e un pizzico di sale ,poi portare a cottura , sempre mescolando, finchè la crema non comincerà ad addensarsi .
  8. Togliere dal fuoco e aggiungere il burro , mescolare bene finchè non si sarà sciolto . Mettere in una ciotola e far raffreddare .
  9. Per la chantilly al cocco: Montare la panna fredda con lo zuccero a velo, quando sarà ben montata aggiugere con una spatola il cocco grattugiato senza smontare la panna.
  10. Prendere le tartellette ormai fredde , riempirle con abbondante ananas curd e prima di servirle decoratele con della crema chantilly al cocco rapé .
  11. Volendo si possono aggiungere come ultimo tocco delle scaglie di mandorla appena tostate.

 

lib C

 

Spero di avervi incuriosita e che vi venga voglia di dargli un’occhiata .

tartellette fine oriz C

Dolci/ Ricette/ Torte

La torta di mele di Monsieur Roux per Cakes lab

Già lo sapete, adoro le torte di mele, quindi non potevo non provare questa per vedere se, questa volta, Michel Roux si riscattava dopo la ricetta dei babà che mi aveva lasciato poco soddisfatta nella prima prova di Frolla e sfoglia, il libro di Michel Roux che stiamo provando per voi con Cakes lab. E’ una torta semplice quindi delle buone mele sono assolutamente indispensabili, ma sulla ricetta…beh per sapere come è andata a finire dovrete andare a leggere sulla pagina di Cakes lab .

torta roux A

Dolci/ Ricette/ Torte

Crostatine meringate di mango per il mio secondo appuntamento con Cakes lab

Eccomi al secondo appuntamento con Cakes lab. Per chi non sapesse di cosa si tratta è un modo divertente di sperimentare ricette di un libro per voi e dirvi la nostra impressione in merito , sperando così di evitarvi fallimenti o al  contrario di incuriosirvi con dolci spettacolari. 
Se vi interesa cìè anche un giochino per chi vuolesse partecipare con noi, qui trovate tutto .
La mia seconda ricetta di questo mese sono delle crostatine con una crema al mango e una golosa copertura di meringa , ma come sarà ?Andate a vedere la ricetta e le mie considerazioni su Cakes lab .

Cioccolato/ Dolci/ Ricette/ Torte

Crostata Maria Antonietta e la mia prima volta a Cakes lab test & taste

Quante volte vi è capitato di
scegliere una ricetta da un libro, magari di un cuoco famoso e poi
non trovarvi bene con la ricetta? Quante volte avete detto , “
Averlo saputo prima non la facevo “, oppure il contrario ?  Posso aiutarvi !
Oggi per la prima volta partecipo a 
Cakes lab test & taste.
E’ semplice , siamo in 5 , ogni mese
scegliamo un libro e testiamo per voi delle ricette , poi vi lasciamo
le nostre considerazioni in merito.
Ma voi potete partecipare con noi
provando una ricette se avete anche voi il libro oppure testando una
di quelle già fatte da noi ( anche dei mesi precedenti) , il mese
successivo una di voi parteciperà con noi al test come ospite .
Qui troverete tutte le spiegazioni per
partecipare con noi.
La mia prima ricetta di questo mese è
la Crostata Maria Antonietta , tratta
da Crostate
di
Maria Teresa Di Marco e Marie Cécile Ferrée , qui , sul blog di Cakes lab trovate la spiegazione e altre foto.
 
CONSIGLIA Torta di mais