Browsing Category

Cioccolatini

Cioccolatini/ Cioccolato/ Finger food/ Ricette

Quadrati di fudge al cioccolato

Non so se conoscete già il fudge, è un dolce molto particolare. Va tenuto in frigorifero ma non indurisce completamente, la sua consistenza è quella di una crema molto densa. Può essere mangiato a quadrotti come un cioccolatino o se volete lo potete far scaldare e servire come salsa su un gelato o un dolce. Potrebbe essere perfetto per San Valentino, da tenere pronto in frigo per ogni esigenza.

La sua realizzazione è molto semplice e veloce, ma attenzione, nella ricetta l’autrice parla solo di latte condensato senza specificare se zuccherato o no.  Con il latte condensato non zuccherato non verrà, rimarrà molle perchè è meno denso del latte condensato zuccherato quindi se lo volete meno dolce dovete cercare il latte evaporato denso o farlo addensare voi prima di preparare la ricetta, ma a questo punto vi consiglio di usare quello zuccherato e non diventare matti.

Print Recipe
Quadrati di fudge al cioccolato
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 5 minuti
Tempo Passivo 60 minuti
Porzioni
40-50 pezzi
Ingredienti
Per finire
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 5 minuti
Tempo Passivo 60 minuti
Porzioni
40-50 pezzi
Ingredienti
Per finire
Istruzioni
  1. Foderate con carta forno uno stampo 20 x 20 cm. fate fondere a bagno maria ( o nel micronde) il cioccolato a pezzi. In una casseruola antiaderente fondete il burro, poi aggiungete il latte condensato, quindi il cioccolato fuso e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungete quindi lo zucchero a velo setacciato e mescolate bene. Versate il composto nello stampo e mettete in frigo per almeno 1 ora. Togliete dal frigo, tagliatelo a cubetti e cospargetelo con del cacao setacciato.
Recipe Notes

Se volete potete usarlo anche caldo come guarnizione di un gelato.

Il dolce è molto buono, un pochino troppo dolce per i miei gusti, ma potete diminuire un pochino la dose di zucchero a velo se preferite.

La ricetta direi che è buona ma va precisato il tipo di latte condensato usato.

Quindi alla prima ricetta del nuovo libro per Cakes lab  ” Il piccolo libro di Chocolat”  do una bella faccina contenta. 

Ricordatevi di giocare al nostro Crazy taste 

Cioccolatini/ Cioccolato/ Dolci/ Ricette

Dolce for dummies

Oggi la ricetta ve la offre mia figlia Giulia, sedicenne sempre alle prese con dolcetti velocissimi da fare, poco impegnativi e da poter portare a scuola alle amiche.

Questo dolce è proprio uno di quelli che si fanno in pochi minuti e senza sporcare troppo la cucina.

Non ostante sia molto attenta alla sana alimentazione, alle calorie, il fascino del dolce al cioccolato, soprattutto a fine scuola quando una botta di energia serve  per affrontare le ultime verifiche ed interrogazioni, si fa sentire .

dolci for dummies-1

In pratica è una specie di salame di cioccolato ma fatto a barrette, con un golosa copertura.

dolci for dummies intero-1

 

Dolce for dummies
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: barrette dolci
Porzioni: 8 barrette
Ingredienti
  • Per 8 barrette:
  • 200 g biscotti secchi
  • 200 g cioccolato fondente 54%
  • 80 g nocciole tostate e tritate
  • 80 g panna fresca
  • 25 g burro
  • Per la copertura:
  • 100 g cioccolato fondente
  • 40 panna fresca.
Spiegazione
  1. Mettete i biscotti in un sacchetto di plastica, poi con un mattarello rompeteli fino ad ottenere delle grosse briciole.Metteteli in una ciotola con le nocciole tritate,
  2. Fate sciogliere il cioccolato con la panna e il burro, mescolando fino ad ottenere una crema, versatela sui biscotti e amalgamate bene tutto.
  3. Foderate una teglia 20 x 20 cm con carta forno, riempitela con il composto e pressatelo così da renderlo compatto.
  4. Mettere in frigo per un paio d'ore.
  5. Preparare la glassa mettendo il cioccolato a fondee con la panna, poi versarla sul dolce freddo.
  6. Rimettere in frigo per un'altra ora almeno.
  7. Prima di servire tagliare in 8 barrette.

Ovviamente potete variare la frutta secca usando mandorle o pistacchi, ma le nocciole tostate per noi sono il massimo.

dolci for dummies bars-1

Cioccolatini/ Cioccolato/ Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Mousse/ Ricette

Mousse al cioccolato vegan

Come forse sapete settimana scorsa sono stata a Milano ad un divertentissimo cooking party organizzato dalla rivista Jamie, qui io e la mia squadra dovevamo preparare alcuni piatti, tra questi avevamo una mousse al cioccolato vegan, beh devo dirvi che mi ha così favorevolmente colpito che ho deciso di rifarla per i miei ospiti di questa sera.

mousse vegan ciocc-1

Solo 3 ingredienti, poco, anzi pochissimo, lavoro e un gusto veramente favoloso.

5.0 from 1 reviews
Mousse al cioccolato vegan
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una soffice mousse al cioccolato e tofu , pronta in 5 minuti
Author:
Recipe type: Mousse
Cuisine: vegan
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 400 g silken tofu (kinugoshi tofu)
  • 300 g cioccolato fondente ( Jamie ne usa 400g)
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
Spiegazione
  1. Fate fondere a bagnomaria o nel microonde il cioccolato fondente, poi fate intiepidire mescolando ogni tanto.
  2. In un robot da cucina mettete il tofu e l'estratto di vaniglia, azzionate il mixer per 2 minuti ( se avete le lame di plastica usate quelle invece di quelle di metallo),quindi versate il cioccolato fuso sempre con le lame in movimento.
  3. Lasciate amalgamare bene e la mousse è pronta.
  4. Versatela subito nei bicchieri che vorrete usare e mettetela in frigo.
  5. Toglietela almeno 20 minuti prima di consumarla e decoratela con scaglie di cioccolato o pistacchi e lamponi come ho fatto io.

mousse vegan cioccolato-1

Jamie usa pari peso di cioccolato e tofu, ma secondo il mio gusto rimane troppo consistente per essere mangiata al cucchiaio quindi io ho diminuito il cioccolato, mentre è perfetta 1:1  se volete fare dei tartufini come abbiamo fatto noi al cooking party.

 

Cioccolatini/ Cioccolato/ Tour

Finalmente a Varese arriva Jeff de Bruges

Varese è una bella città, ma un po’ restia alle innovazioni, per fortuna qualcosa sta cambiando e nuovi negozi si affacciano nel salotto buono. Sabato 7 novembre è stato innaugurato il negozio di Jeff de Bruges, un bellissimo negozio di cioccolato e cioccolatini. Un negozio piccolo ma bellissimo, nei toni del marrone e turchese che io adoro.

Jeff de Bruges 2

jeff

Questa novità è arrivata grazie a Laura Margherini, un giovane architetto che ha preferito il cioccolato alle case. Laura ha conosciuto questo brand in Francia dove stava studiando e ha cominciato a lavorare in un negozio della catena  per pagarsi gli studi, poi si è innamorata di queste dolcezze e ha pensato, tornando in Italia, di portarli con se.

Jeff de Bruges panoramica

Jeff de Bruges 1

C’è cioccolato per tutti i  gusti, dalle tavolette con noci, nocciole, bacche di goji e tutto quello che vi viene in mente ai meravigliosi cioccolatini ripieni, ( vi consiglio quello con ripieno al caramello e quelli al limone), alle confezioni regalo. Per i bambini c’è anche una bellissima serie di orsetti ripieni di marshmallow.

Jeff de Bruges caramello

Insomma se siete in centro per una passeggiata, passate da via Broggi ed entrate a dare un’occhiata, sono sicura che con l’aiuto di Laura nella scelta non riuscirete ad uscire a mani vuote.

Jeff de Bruges Laura

Cioccolatini/ Cioccolato/ Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Ricette

Tartufi al cioccolato, Cointreau e arancia candita

Questo mese non potete non  partecipare alla sfida di Crazy taste perchè la ricetta che abbiamo scelto è stupenda!! I tartufi al cioccolato ! Questo mese il libro che vogliamo testare è Regali golosi di Sigrid Verbert , più nota come il Cavoletto di Brussel. In questo libro ci sono tantissime idee per preparare e regalare gustosi presenti per i vostri amici.Ci sono sia ricette dolci che salate, conserve e sciroppi, insomma seguiteci e ne vedrete delle belle.

tartufi cioccolato-arancia-cointreau-1

Come sempre ognuna di noi 4 ha provato la ricetta base dei tartufi con earl grey del libro e poi ha provato una variante, proprio come dovreste fare voi, io ho fatto dei tartufi al Cointreau e arance candite. Posso solo dirvi che creano dipendenza, io ne ho mangiati parecchi mentre facevo le foto.

tartufi cioccolato-arancia candita-1

tartufi cioccolato-arancia candita 2-1

Questa è la locandina con la ricetta ufficiale

crazy taste nov

Questa invece è la mia versione modificata

Tartufi al cioccolato e arance candite
 
Golosi tartufi al cioccolato, Cointreau e arance candite,
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Italiana
Porzioni: 30
Ingredienti
  • 330 g cioccolato fondente
  • 200 g panna fresca
  • 50 g burro a pezzetti
  • 30 ml Cointreau
  • 40 g arance candite
  • Cacao per rivestire i tartufi
Spiegazione
  1. Fate sciogliere il cioccolato tritato a bagnomaria, Portate la panna a bollore e versatela sul cioccolato in 3 volte emulsionando bene prima di aggiungere la dose successiva.
  2. Incorporate quindi il burro a pezzetti e mescolate bene fino al completo scioglimento, poi aggiungete il liquore e la scorza d'arancia tagliata a cubetti piccoli.Mescolate bene il tutto e fate riposare in frigo finchè sarà rassodato.
  3. Con un cucchiaino prendete dell'impasto e fatene delle palline, ricopritele con del cacao setaciato e mettete in frigo fino al momento di servire.

tartufi cioccolato-arancia-1

Allora vi aspetto con le vostre varianti, questa volta è facile, semplice e ottima per le feste, non mi potete deludere, ci vediamo qui sulla nostra pagina facebook e sul blog

bannerCrazyTaste0k

Cioccolatini/ Cioccolato/ Contest & co/ Dolci/ Ricette

Salame di cioccolato al rum senza uova , una merenda per adulti

Siamo quasi arrivati alla fine del primo anno di Cioccolato e.. il nostro goloso viaggio negli abbinamenti con il cioccolato.

Questo mese l’abbinamento è forse il più classico di tutti, cioccolato e frutta secca ! Avevo in mente tante ricette, ma la più classica, la prima ricetta che tanti di noi hanno fatto, grazie alla sua semplicità è quella del salame di cioccolato.

salame cioccolato e...-1

Io mi ricordo il Salame Vichingo del manuale di Nonna Papera , il mio primo libro di ricette ( per darvi un’indicazione sulla mia età sappiate che ho una prima edizione e non l’ho comperata da un antiquario), ma non mi piaceva molto,aveva le uova,  così crescendo ho voluto cercare  una mia versione, fino ad arrivare a quella da adulti, con una generosa dose di rum , che secondo me ci sta molto bene, ma se volete lo potete sostituire con del liquore all’arancia o toglierlo completamente se avete dei bambini , in questo caso aggiungete stessa dose di latte.

salame cioccolato senza uova 2-1

 

Salame di cioccolato al rum , una merenda per adulti
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
La rivisitazione della classica merenda per bambini in versione adulta . Quando il cioccolato e il rum si incontrano dolcemente.
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: italiana
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 200 g cioccolato fondente
  • 60 g burro
  • 3 cucchiai di Rum
  • 90 g nocciole tostate
  • 90 g biscotti secchi ( tipo oro saiwa)
  • Per finire :
  • zucchero a velo setacciato
Spiegazione
  1. Fate sciogliere a bagno maria o nel microonde ( 90 secondi a 750w) il cioccolato e il burro, mescolate bene finchè avrete un composto vellutato, aggiungete il rum e incorporatelo bene.
  2. In un sacchetto mettete i biscotti e con un mattarello rompeteli a pezzetti , non dovranno essere sbriciolati troppo fini, ma a pezzetti, quindi versatelo nel cioccolato e mescolate delicatamente.
  3. Mettete le nocciole nello steso sacchette e pressatele un po' con il mattarello in modo da frantumarle un po'. Unitele al resto del composto e mascolate finchè tutto sarà ben ricoperto dal cioccolato sciolto.
  4. Prendete un grosso foglio di alluminio, mettete il composto su un lato e arrotolatelo dandogli la forma di un cilindro, fatelo ben stretto , il salame dovrà essere ben compatto.
  5. Mettete in frigo per 5-6 ore almeno. Un paio d'ore prima di servirlo, toglietelo dalla stagnola, spolverate un piano con dello zucchero a velo setacciato e rotolateci dentro il salame, così che assomigli ad un vero salame e lasciatelo a temperatura ambiente
  6. Tagliate a fette alte circa 2 cm per servirlo.

salame cioccolato senza uova 2-1

Lo potete servire a fette o su un tagliere con un coltello come fosse un vero salame e saranno i vostri ospiti a tagliare la propria fetta.

Ottimo come accompagnamento per un caffè o un dopo cena davanti alla televisione.

salame cioccolato senza uova 2-1-4

E ora aspettimo le vostre ricette di Cioccolato e…frutta secca per il nostro gioco sulla nostra pagina facebook.

ciocc ott

Cioccolatini/ Cioccolato/ Ricette

I miei baci con rum e amarene per l’ MTchallenge

Quale sfida migliore nel mese di San
Valentino se non i baci ? Si lo so, è già passato da tanto ,ma io
sono sempre in ritardo su queste scadenze. Questo mese la scelta per
la ricetta della sfida è caduta sui baci di cioccolato . Simbolo
dell’amore e di San Valentino,questo dolce ripieno di cioccolato,
avvolto da uno scrigno croccante è l’ideale per risollevarsi anche
dalle pene d’amore.
La mia versione sarà dolce e
alcoolica, amarene e rum.
Per 12/14  baci :
60 g panna fresca
10 g zucchero invertito o miele
110 g cioccolato fondente
25 g burro
15 g rum bianco ( ma potete mettere il
liquore che preferite con almeno 70°)
50 g amarene sciroppate ben asciutte ( io le ho passate poi nel cacao per asciugarle di più )
12 / 14  mezze amarene per decorare
Per finire :
Cioccolato di copertura
Per un lavoro ottimale servirebbe un
termometro per dolci .
Fate scaldare la panna con lo zucchero
invertito o il miele.
Tagliate il cioccolato a pezzetti
piccoli e mettetelo in una ciotola .
Quando la panna è calda versatela sul
cioccolato, aspettate qualche istante , poi mescolate delicatamente
senza incorporare aria.
Quando il cioccolato sarà sciolto e la
temperatura non sarà superiore ai 40° unite il burro e scioglietelo
delicatamente .
Per ultimo unite il liquore e le
amarene tritate finemente ( fatelo con un coltello, in un mixer
rischiereste di avere una poltiglia, io invece voglio sentire i
pezzetti ).
Fate riposare al fresco finchè
comincia ad addensarsi , a questo punto mettetelo in una sac a poche
con bocchetta liscia ( io ho usato una da  10mm ) e fate dei mucchietti
grandi come una noce.
Lasciate indurire ancora un pochino (
potete passarli in frigo per un momento se facesse troppo caldo ).
Date la forma rotonda facendo delle
paline con le mani, poi posizionate una mezza amarena sopra ad ogni
bacio.
Ora viene il difficile, temperare il
cioccolato , per non fare errori vi copio la spiegazione di Annarita
, nostra ospite questo mese , che è molto ben fatta. Comunque qui trovate anche delle belle foto che vi spiegano molto bene .
Tritate
il cioccolato fondente e fatelo sciogliere a bagnomaria, facendo
attenzione, perché l’acqua NON DEVE entrare in contatto MAI con il
cioccolato, altrimenti il cioccolato è da buttare. Consiglio di non
far bollire l’acqua per evitare schizzi o sbuffi di vapore e di
asciugare bene sotto il recipiente non appena si solleva dalla
pentola sottostante.
Si
può fondere il cioccolato anche nel forno a microonde, a potenza
bassa e dando 10 secondi alla volta e mescolare, continuando fino a
che tutto il cioccolato risulti fluido.
Versate
i 2/3 del cioccolato fuso su un piano di marmo, e con due spatole di
metallo allargate il cioccolato e poi riportatelo al centro,
ripetendo l’operazione 2/3 volte fino a quando cambia consistenza e
diventa più viscoso. La temperatura in questo modo si abbassa
velocemente fino a 27°/28°C .
Attenzione
a non formare grumi, il cioccolato alla fine deve essere liscio. Se
dovesse succedere e fossero molti, fondere di nuovo. A questo punto
rimettete il cioccolato nel recipiente con il restante terzo del
cioccolato, che sarà ancora caldo. Mescolate bene con una spatola
(non una frusta per non incorporare aria) per far risalire a
temperatura di lavorazione, 31°C nel caso del cioccolato fondente.
Misurate la temperatura con il termometro. Un grado in più è
tollerato. Se la temperatura è ancora troppo alta si procede di
nuovo a rovesciare un po’ di cioccolato, questa volta un po’ meno
e si fa la stessa operazione. Se invece la temperatura fosse troppo
bassa si scalda un pochino, se siete fortunati sarà salita a 31°C,
altrimenti rifate l’operazione di raffreddamento.
Quando
il termometro vi dà 31/32°C il cioccolato è pronto a usare.
Pronto il cioccolato , immergete un
bacio per volta aiutandovi con una forchetta , fate scolare un
pochino il cioccolato e fate asciugare appoggiandoli su una griglia o su carta forno.
                           Con questa ricetta partecipo alla sfida di febbraio dell’ MTchallenge.
 Questa ricetta, usando prodotti approvati dal prontuario AIC, è gluten free, senza glutine e quindi partecipo al giveaway di Cardamomo & co .
Giveaway-Cardamomo-and-co1
Cioccolatini/ Cioccolato/ Dolci/ Finger food/ Mousse/ Ricette

Cioccolato, cioccolato e ancora cioccolato

Qualche giorno fa  sono stata a Milano ad
Identità golose e ho scoperto che questo genere di posti mi fa male,
vedo preparazione stupende, belle per la vista oltre che per la gola, così mi vengono manie di grandezza e mi viene voglia di fare delle
preparazioni un po’ esagerate per me, ma mi piacciono tanto e mi pace
mettermi alla prova, vedere se ci riesco o no.
Oggi ho provato a fare una mia
interpretazione di un dolce di Christophe Felder in versione
pasticcino.
La comodità di questo dolce è che le
parti possono essere preparate in anticipo e poi montate il giorno
prima dell’utilizzo.
Per 25 dolcini
500 g di pasta frolla ( qui trovate la ricetta)
Mousse cioccolato:
100 g cioccolato fondente
  20 g burro
    3 albumi + 2 tuorli
  50 g zucchero
    1 limone

Glassa a specchio al cacao :
    8 g gelatina ( io colla di pesce)
120 g acqua
145 g zucchero
  50 g cacao amaro non zuccherato
100 g panna fresca ( con almeno 30%
materia grassa)
    1 goccia di colorante rosso
2 cucchiai di granella di nocciole
tostate.
Preparazione della mousse:
In una casseruola ( o nel microonde )
fate sciogliere il cioccolato con il burro fino a 40°.
A parte montate bene gli albumi con lo
zucchero,poi con una spatola, delicatamente,aggiungete la scorza
grattugiata del limone e i tuorli.
Per ultimi unite il cioccolato sciolto
con il burro (intiepidito) alla massa, sempre molto delicatamente.
Con l’aiuto di una sac a poche riempite
dei contenitori di silicone a mezza sfera ( i miei erano di 4,5 cm) e
mettete in freezer .
Preparazione della glassa:
Mettete ad ammollare i fogli di
gelatina in acqua fredda.
In una casseruola scaldate a fuoco
lento, mescolando , l’acqua, lo zucchero, il cacao e la panna.
Mescolate delicatamente così che il
composto non incorpori aria e non faccia bolle.
Quando la miscela è giunta a bollore,
toglierla dal fuoco, aggiungere la gelatina ben strizzata e la goccia
di colorante rosso, mescolare finchè la gelatina sarà ben sciolta,
quindi passate il tutto con un colino fine e mettete a raffreddare .
La glassa andrà usata ben fredda ma se
diventasse troppo solida la potrete scaldare leggermente nel
microonde.
Potete conservarla in un contenitore
ben chiuso per 1 settimana in frigo o più a lungo nel congelatore.
Base di frolla:
Stendete la pasta frolla a 4 mm di
spessore e tagliate dei dischi poco più grandi della misura delle
sfere di mousse ( io 5 cm ).
Mettete su una placca coperta con carta
forno e cuocete a 170° per circa 10 minuti, non dovranno scurirsi
troppo.
Montaggio dei dolcini:
Per comodità vi consiglio di lavorare
sopra una griglia, così la glassa scenderà bene sul dolce.
Prendete un disco di frolla freddo,
appoggiatevi sopra una semisfera di mousse di cioccolato
( ancora gelata ) e ricoprite il tutto
con la glassa.
Dopo qualche istante ( la glassa già
fredda a contatto con la mousse gelata si rapprenderà in pochissimo
tempo) decorate con della granella di nocciole tostate.
Tenete in frigo e togliete dal frigo 30
minuti prima di gustarle .

Con questi dolci partecipo al contest di Paola  di  E’ pronto!!   a favore del progetto MDPed

QUESTO DOLCE E’ DEDICATO AL PROGETTO MDPed: Manovre di Disostruzione Pediatrica 

Ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie
distrutte da una tragedia senza confini: mediamente 1 bambino alla
settimana – 50 bambini all’anno – perdono la vita per soffocamento da
corpo estraneo, perché chi li assiste nei primi drammatici momenti NON è
formato a queste manovre e genera disastrose conseguenze.
Bocconi “andati di traverso”, l’agire
presi dal panico magari cercando di togliere il corpo estraneo con le
dita potrebbe peggiorare la situazione. Sapere cosa fare, invece,  fa la
differenza!

Per questa ragione vi chiedo di condividere questo messaggio e di informarvi se nella vostra zona è in programma un CORSI PER ESECUTORIMDPed.
Istruttori qualificati MDPed di C.R.I. ti
insegneranno con precisione cosa fare, per eseguire in totale sicurezza
tutte le manovre di disostruzione. Durante i corsi MDPed verranno
fornite preziose nozioni anche sulla RCP pediatrica (Rianimazione Cardio
Polmonare) e, nei corsi dedicati PBLS-D, sarai abilitato all’uso del
DAE (defibrillatore semiautomatico esterno) anche per personale NON
SANITARIO quali mamme, insegnanti asili nido, maestre scuole elementari,
bagnini, allenatori sportivi etc…

Contatti per Varese e provincia:  mdped@provincialecrivarese.it       www.mdped‐varese.it 
Contatti per le altre regioni sul sito della Croce Rossa Italiana



Cioccolatini/ Cioccolato/ Dolci/ Ricette

Proviamo a fare i boeri ?

Per anni mi sono chiesta come si
facesse a mettere il liquore dentro i boeri, finché un pasticcere mi
ha spiegato il trucco, non si mette, si fa da solo!
La parte più difficile dei boeri è
trovare le ciliegie sotto spirito con il picciolo, ma io ho risolto
preparandole da sola in primavera, così per l’inverno sono pronte.
Non ci sono delle dose precise ma solo
ingredienti:
Per 30 boeri:
30 ciliegie sotto spirito scolate
250 g zucchero fondent già pronto
200 g cioccolato fondente temperato ( qui trovate la spiegazione)
Dopo aver sgocciolato le ciliegie,
tamponatele con della carta assorbente e lasciatele all’aria tanto
che preparate il cioccolato.
Temperate il cioccolato come spiegato qui.
Scaldate il fondant a bagnomaria o nel
microonde giusto per ammorbidirlo un po’, aggiungete 2o 3 cucchiai di
liquore delle ciliegie, per aromatizzarlo.
Ora tenendo la ciliegia per il picciolo
immergetele nel fondant, poi appoggiatele su della carta forno
finchè si sarà cristallizzato lo zucchero.
Ora immergete le ciliegie nel
cioccolato temperato fino al picciolo (dovete ricoprire benissimo
tutto il fondant mi raccomando !! ), poi posatele in un pirottino a
rassodare.
Ora dovete aver pazienza almeno 7
giorni, così il fondant a contatto con le ciliegie si scioglierà e
assorbirà il liquore, ed ecco il liquore all’interno dei boeri.
Attenzione , ovviamente ci sarà il
nocciolo all’interno delle ciliegie , mi raccomando .
Cioccolatini/ Cioccolato/ Dolci/ Ricette

Croc-choc

Vi capita mai di avere grandi progetti e poi si accavallano talmente tante cose da non riuscire a fare quello che vorreste? A me sempre, tante idee, ma non il tempo di realizzarle.
Questi cioccolatini sono la risposta per un caffè con le amiche. Veloci da fare, golosi  da mangiare.
Io li preferisco con il cioccolato fondente, ma si possono preparare anche con cioccolato bianco o al latte.
 per circa 30 pezzi:
200 g cioccolato fondente temperato
20 g burro di cacao ( se non l’avete
non mettete niente)
160 g mandorle a bastoncino
20 g riso soffiato
40 g pistacchi sgusciati
80 g scorza d’arancia candita a
cubetti
Come temperare il cioccolato con il
microonde:
I puristi del
cioccolato staranno storcendo il naso, ma questa tecnica me l’ha
spiegata un gran cioccolatiere , quindi ve la passo.
Tritare il
cioccolato e versatelo in un contenitore adatto al microonde, fate
scaldare 30 secondi alla massima potenza ( il mio 750 w) ,
mescolatelo e ripartite con altri 30 secondi, avanti così finché
avrà raggiunto i 30,5°.Se usate il cioccolato al latte o quello
bianco dovranno arrivare a 29° . Attenzione al cioccolato bianco ,
si scioglie molto in fretta e rischiate di bruciarlo.
Per i cioccolatini:
Far sciogliere il burro di
cacao,versarlo sul cioccolato temperato, mescolate con attenzione.
Aggiungete le mandorle, il riso
soffiato, i pistacchi e la scorza candita( attenzione che questi
elementi non siano freddi, altrimenti rovineranno il
cioccolato),mescolate tutto delicatamente.
Fate dei mucchietti usando due cucchiai
e appoggiateli su della carta forno.
Lasciare raffreddare bene.

CONSIGLIA Torta di mais