biscotti/ Dolci/ Ricette

Biscotti morbidi alle mandorle

Ci risiamo, Giulia ai fornelli o meglio al forno, oggi ha preparato dei biscotti morbidi alle mandorle presi da Un’americana in cucina e leggermente modificati a suo gusto.

Più che morbidi li definirei friabili, si sciolgono letteralmente in bocca.  Laurel dice che si conservano 2-3 giorni in una scatola di latta, in casa nostra non durano neppure un giorno, li devo nascondere, perchè se li lascio nella biscottiera sul tavolo, ogni passaggio per la cucina è un biscotto mangiato.

Print Recipe
Biscotti morbidi alle mandorle
Porzioni
30 biscotti
Ingredienti
Porzioni
30 biscotti
Ingredienti
Istruzioni
  1. Con le fruste elettriche lavorate il burro con lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema omogenea, quindi unite l’essenza di mandorla e l’uovo e continuate a lavorare l’impasto. Aggiungete lentamente la farina,il sale e mescolate bene. Unite al impasto la farina di mandorle e amalgamate bene il tutto. Formate una palla d’impasto, appiattitela, avvolgete bene in pellicola di plastica e mettete in frigorifero per almeno 30 minuti. In frattempo, scaldate il forno a 180°C. Togliete l’impasto dal frigo e formate delle palline di circa 2-3 cm di diametro e sistematele su una placca da forno rivestita di carta da forno ad almeno 4 cm di distanza l’una dall’altra. Cuocete per 12-15 minuti . Sfornate e lasciate raffreddare per qualche minuto prima di servire.

Veloci da preparare, sono l’ideale anche per farli con i bambini.

A noi piacciono così chiari e morbidi, ma se li preferite più colorati ( color  biscotto per capirci) potete alzare la teglia negli ultimi 5 minuti così da farli colorire di più.

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    saltandoinpadella
    26 marzo 2017 at 20:40

    Le ricette di Mary sono una assoluta garanzia. Questi biscottini hanno un aspetto delizioso, Chissà se vengono bene anche in versione nocciole, dovrei smaltire della farina di nocciole

    • Reply
      In the mood for pies
      26 marzo 2017 at 20:49

      Elena , non è una ricetta di Mary ma di Laurel Evans, sempre “un’americana” ma in cucina, non tra gli orsi , ahahah . Però hai ragione, le ricette di Mary sono sempre bellissime e buonissime

      • Reply
        saltandoinpadella
        27 marzo 2017 at 9:34

        appena ho cliccato sul link mi sono accorta del caz*ta, sarà stato l’orario oppure è l’età 😉

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Embossed cookies