Monthly Archives:

maggio 2016

Contest & co/ Piatti unici/ Primi piatti

Fusilli alla carlofortina

Seconda tappa del gioco sulla pasta , dopo la prima tappa con la Basilicata e le penne , la regione scelta per la seconda ricetta è  la Sardegna, quindi serviva un sugo classico e io ho scelto questo alla carlofortina.

pasta carlofortina pronto-1

Un sugo di pomodori, pesto e tonno fresco, un insieme insomma di tutte le influenze dell’isola. Per chi non conoscesse la zona , vicino a Carloforte ci sono  l’Isola Piana, Portoscuso e Portopaglia dove una volta c’erano i più importanti stabilimenti per la lavorazione e conservazione del tonno. Oggi invece questa produzione si è trasferita sull’isola di San Pietro, ma la tradizione delle ricette con il tonno è rimasta ben presente a Carloforte.

pasta carlofortina forchetta -1

Un sugo di pomodoro aromatizzato con del pesto ligure e arricchito da tonno fresco .

pasta carlofortina ingredienti-1

Fusilli alla carlofortina
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Un gustoso primo piatto con i sapori della liguria e della sardegna mescolati.
Author:
Recipe type: Primo piatto
Cuisine: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per 4 persone:
  • 320 g fusilli
  • Per il sugo:
  • 500 g passata rustica di pomodori
  • 2 cucchiai di pesto genovese
  • 1 trancio di tonno fresco tagliato a cubetti
  • peperoncino a piacere
  • 1 cucchiaio d'olio
Spiegazione
  1. Mettete a bollire l'acqua salata per la pasta.
  2. In una padella fate scaldare 1 cucchiaio di olio d'oliva, fate scottare il tonno a cubetti, poi aggiungete la passata di pomodoro ( in estate potete usare dei pomodori da sugo ben maturi) e fate cuocere per 20 minuti.
  3. Regolate di sale, pepe o perperoncino ( io lo preferisco), poi aggiungete 1 o 2 cucchiai di pesto genovese.
  4. Dopo aver cotto la psta ,scolatela e mettetela nella padella con il sugo per farla insaporire bene.
  5. Servite magari accompagnando con qualche foglia di basilico fresco.

Una pasta estiva con i sapori della Sardegna e della Liguria fusi insieme.

pasta carlofortina alto-1

 

Contest & co/ Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Ricette

Cheesecake alle pesche e cioccolato

Chi è abbastanza vecchio come me sa cosa significa essere in zona Cesarini. Se non lo sapete ve lo spiego, Renato Cesarini era un giocatore della Juve che nel 1931 segnò un goal al 90′  e regalò all’Italia la vittoria per 3-2 sull’Ungheria a Torino in un incontro di Coppa Internazionale. Da quell’episodio un giornalista prese lo spunto per identificare i goal fatti all’ultimo secondo e che cambiavano le sorti della partita, come fatti in “zona Cesarini”. Tutto questo per dire che questa sera arrivo con la ricetta in zona Cesarini, mai così tardi ho pubblicato qualcosa per l‘MTc.

cheesecake MTC-1

Questo mese Fabio e Anna Luisa del blog Assaggi di viaggio  avevano scelto come tema la cheesecake e come sempre quando mi dico che è facile, non ci saranno problemi ecco che mi distraggo e il mese passa e io non faccio nulla. Questo mese ho confuso le date di scadenza quindi mi ritrovo a pubblicare 2 ricette lo stesso giorno per non mancare all’appuntamento con la sfida dell‘MTchallenge

cheesecake MTC taglio-1

Una cheesecake semplice con pezzetti pesche gialle  e scaglie di cioccolato e un topping alle pesche e amaretto di Saronno.

cheesecake MTC fetta-1

5.0 from 1 reviews
Cheescake alle pesche e cioccolato
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una morbida cheesecake con pezzetti di pesca e scaglie di cioccolato copreta da una crema alle pesche e amaretto di Saronno.
Author:
Recipe type: Dolce al cucchiaio
Cuisine: internazionale
Porzioni: 1 da 12 cm
Ingredienti
  • Per la base :
  • 80 g di biscotti di pasta frolla (la ricetta la trovate sul blog)
  • 35 g burro fuso
  • 1 cucchiaio abbondante di scaglie di cioccolato fondente
  • Per la crema:
  • 200 g formaggio spalmabile
  • 125 g yogurt alla vaniglia
  • 35 g zucchero
  • 15 g di cioccolato fondente a pezzetti
  • 1 pesca gialla ( circa 150 g )
  • 5 g colla di pesce
  • 1 cucchiaio di panna ( o latte ) per sciogliere la colla di pesce
  • Per il topping:
  • 2 pesche
  • 30 g zucchero
  • 20 g gelatina in polvere
Spiegazione
  1. Mettete i biscotti in un sacchetto di plastica e pestateli con un mattarello, poi mettete le briciole ottenute in una ciotola e aggiungete il burro e il cioccolato, mescolate così da amalgamare bene tutto.
  2. Versatelo in un coppapasta da 12 cm di diametro, rivestito di acetato per alimenti e pressate bene il composto per formare il fondo. Mettete in frigo.
  3. Nel frattempo preparate la crema:
  4. Mettete a bagno la colla di pesce.
  5. Mescolate il formaggio con lo yogurt, aggiungete la polpa della pesca a dadini e i pezzetti di cioccolato fondente .
  6. In un cucchiaio di panna o latte caldo fate sciogliere la colla di pesce ammorbidita e ben strizzata, poi mettetela nel composto di formaggio e mescolate bene per amalgamare la colla di pesce.
  7. Versatela sulla base di biscotti e mettete in frigo.
  8. Per il topping pelate 2 pesche gialle, frullatele con 30 g di zucchero e 2 cucchiai di amaretto di Saronno.
  9. Prendete ⅓ del composto e scaldatelo, poi aggiungete la gelatina in polvere e stemperatela bene, unite il composto caldo al frullato e lasciatelo raffreddare.
  10. Versate ora il topping sulla cheesecake e tenete in frigo per almeno un paio d'ore.

Il gusto leggermente acido dello yogurt si addolcisce con i pezzetti di pesca e con il cioccolato che deve essere a pezzetti, ma non troppo piccoli, si deve ben sentire insomma.

La base di biscotti è fatta con i biscotti fatti con questa pasta frolla 

cheesecake MTC fetta girata-1

Con questa ricetta partecipo alla sfida di maggio dell’MTchallenge .

bannersfida maggio

Contest & co/ Lievitati salati/ Pane/ Preparazioni base/ Ricette

Pane senza impasto ai semi di lino

Si dice che fare il pane è una scienza, che bisogna saper impastare nel modo giusto, che è difficile. In alcuni casi può essere vero ma c’è un modo di fare il pane senza stress, veloce anche se ci vogliono poi 12 ore di riposo, ma cosa c’è di meglio che svegliarsi e infornare il pane per il pranzo?

pane in pentola-1

Questo è un pane senza impasto, o meglio con un impasto molto veloce e dove non sporcherete altro che una ciotola e una pentola.

Unico problema è avere una pentola con coperchio che possa andare in forno, l’ideale sarebbe una pentola in ghisa o comunque in materiale pesante che trattenga bene il calore, ma devo ammettere che io l’ho fatto anche con una pentola in pirex.

pane senza impasto pentola-1

Questo pane senza impasto è tratto dal libro “Di farina in farina” di Marianna  Franchi  che stiamo testando con Cakes lab ed è fatto con farina di farro e d’avena.

pane senza impasto-1

Pane senza impasto ai semi di lino
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Per ottenere un pane morbido, saporito, sano senza fatica.
Author:
Porzioni: 1 pagnotta da 600g
Ingredienti
  • 150 g farina d'avena integrale
  • 350 g farina di farro
  • 400 g acqua tiepida
  • 5 g lievito di birra fresco
  • 2 cucchiai di semi di lino
  • 2 cucchiai di olio extrevergine d'oliva
  • 1 cucchiaio di malto di riso integrale
  • 5 g di sale ( per il mio gusto 10 g )
Spiegazione
  1. In una ciotola capiente mescolate le farine d'avena, di farro, i semi di lino e il sale. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua con il malto di riso e versate tutto sulle farine.
  2. Unite l’olio e mescolate gli ingredienti con un cucchiaio di legno fino a idratare le farine.
  3. Coprire la ciotola con della pellicola e fate lievitarefino al raddoppio del volume di partenza per 12 -14 ore con temperatura di 18°-20°.In superficie si formeranno delle grosse bolle.
  4. Infarinate abbondantemente la spianatoia e le mani, abbondantemente.
  5. Togliete la pellicola e rovesciate l’impasto sulla superficie infarinata.
  6. Senza sgonfiare troppo l’impasto formare un rettangolo e dare due serie di pieghe a portafoglio.Tirare il lato sinistro del rettangolo verso l'esterno poi ripiegato lo verso il centro fare altrettanto con il lato destro in modo da sovrapporlo al primo, quindi ruotate l'impasto di 90° e ripetete le pieghe. Capovolgete l'impasto in un canovaccio infarinato in modo che le pieghe siano rivolte verso il basso, infarinate il pane e coprite con il canovaccio, fate riposare l'impasto per 1 o 2 ore in un posto caldo e lontano da correnti d'aria. L'impasto è pronto quando è raddoppiato di volume.
  7. Scaldate il forno a 220° C ,mettete in forno una casseruola in ghisa del diametro di 24 cm con il coperchio, quando il forno è in temperatura estraete la casseruola con molta attenzione perché molto calda, rovesciate l'impasto lievitato all'interno in maniera che le pieghe siano rivolte verso l'alto, coprite con il coperchio della casseruola e infornate per 30-35 minuti.
  8. Togliete il coperchio della casseruola e fate cuocere il pane per altri 15-20 minuti o finché la superficie sarà ben dorata, sfornate con molta attenzione e fate raffreddare completamente su una griglia prima di affettarlo o spezzarlo

La ricetta è ben fatta ma , secondo il mio gusto,  il pane risulta un po’ insipido. La mollica è abbastanza compatta ma molto morbida.

pane senza impasto fetta-1

Direi comunque un pane ben riuscito e che merita di essere fatto, quindi la mia sarà una faccina felice .

molto bene smallRicordatevi che avete ancora qualche giorno per partecipare a Crazy taste con noi !

crazy taste maggio 16

 

 

Dolci/ Preparazioni base/ Ricette/ Torte

Crostata con frutti di bosco

Ciao, mi chiamo Anna e sono una teglia-dipendente !  Ovunque vado non riesco a non comperare teglie e da questa estate, da quando le ho scoperte,da Williams & Sonoma a San Francisco,  trovo fantastiche le teglie microforate o sarebbe meglio dire le fasce , perchè non sono vere e proprie teglie, non avendo il fondo. Sono ottime per la cottura della pasta frolla, lasciano passare il calore e uscire l’umidità, vanno appoggiate su un foglio di silicone o un tappetino microforato.

Io ho usato entrambi i prodotti della Pavonidea, fascia rettangolare e tappetino e il risultato è stato perfetto.

Crostata frutta pavoni -1

Le crostate sono tra i miei dolci preferiti, con una buona ricetta di base della pasta frolla potete fare un numero infinito di torte, potreste farne per un anno senza mai ripeterne una. Pensate solo alle varianti con la marmellata, con la frutta, con le creme, chiuse o aperte.

Visto che si cominciano a trovare dei frutti di bosco saporiti, ho deciso di fare una crostata classica con crema al limone e frutti di bosco misti per la mia cena del sabato sera con gli amici ma voglio dividerla con voi .

Crostata frutta rett-1

 

Crostata frutta con microforata-1

5.0 from 1 reviews
Crostata con frutti di bosco
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Crostata friabile con crema al limone, frutti di bosco e foglioline di menta.
Author:
Recipe type: Crostata
Cuisine: italiana
Porzioni: 6-8
Ingredienti
  • Pasta frolla :
  • 300 gr farina 00
  • 150 gr burro freddo
  • 100 gr zucchero
  • 2 tuorli
  • scorza di limone grattugiata
  • Crema al limone :
  • 500 gr Latte Intero
  • 100 gr Zucchero ( o 35 gr Fruttosio)
  • 2 Uova
  • 50 gr Farina
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • Scorsa di Limone Non Trattato
  • Per la finitura :
  • 300 g frutti di bosco misti
  • foglie piccole di menta piperita
  • gelatina neutra ( la trovate in bottigliette spray o tubetti al supermercato)
Spiegazione
  1. Per la frolla :
  2. Impastate tutto velocemente, la frolla soffre il caldo, quindi se potete mettete tutto in un mixer e fate
  3. impastare per 30 secondi, poi versate su un piano, impastate ancora a mano per pochi istanti, per amalgamare l'impasto, fate una palla, schiacciatela un pochino, chiudetela nella pellicola per alimenti e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
  4. Per la crema :
  5. fate scaldare il latte in un pentolino ( vi servirà poi per la crema , per cui sceglietene uno
  6. non troppo piccolo) , in tanto, in una ciotola, mescolate bene con una frusta i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina,il succo di limone, la scorza e mescolate ancora.
  7. Ora aggiungete il latte caldo al composto sempre mescolando , poi rimettete tutto nel pentolino e
  8. sempre mescolando cuocete a fuoco molto dolce per ⅘ minuti, finchè sarà ben densa .
  9. Mettetela in una ciotola o piatto, copritela con della pellicola a contatto ( così non farà la pelliccina in superficie) e fate raffreddare.
  10. Stendete la frolla a uno spessore di circa 4-5 mm, ungete la fascia microforata e foderate prima i lati poi la base che poggerà su un tappetino microforato, di silicone o su carta forno . Bucherellate bene, con una forchetta, il fondo della crostata e infornate a 175° per 15- 20 minuti, finchè sarà dorata.
  11. Togliete dal frno e fate raffreddare nella fascia.
  12. Quando la base sarà fredda, toglietela delicatamente dalla fascia, riempitela di crema al limone, prendete i frutti di bosco puliti, metteteli in una ciotola, spruzzateli con un po' di gelatina, così da rivestirli leggermente, mescolate con un cucchiaio delicatamente e versateli sulla crema in modo un po' disordinato, decorate con qualche foglia di menta.

Crostata frutta rett con microforata-1

Non è certo una ricetta fantasiosa o spettacolare ma vi assicuro molto buona e spesso la semplicità vince ( ai miei amici è piaciuta molto).

Crostata frutta con microforata-1

Crostata frutta alto-1

 

Contest & co/ Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Gelati/ Ricette

Saranno famosi 2016, noi tifiamo Matteo Moro !

Anche quest’anno riparte la sfida tra i giovani sous chef organizzata da Inalpi, Ifood , Festa della Rete e Altissimo ceto .

La sfida vedrà coinvolti 20 sous chef tra i migliori in Italie e 100 blogger di Ifood divise in 20 squadre. Ogni squadra comprende 5 foodblogger e un sous chef.

banner saranno famosi 2016

Quest’anno io partecipo in squadra con Simona di Simo love cookingElisabetta di Brontolo in pentolaAlessandra di Sweet cakes by Lalla ,Miriam di Cartaforno e ovviamente dal nostro giovanissimo sous chef Matteo Moro del Ristorante Daniel di Milano.

Matteo Moro sous chef Daniel Mi

Matteo Moro giovanissimo, solo vent’anni,  dopo la scuola alberghiera di Jesolo, arriva da Daniel Canzian e da lì non se n’è più andato: “Daniel è la mia esperienza, qui sono cresciuto e a lui devo tutto”, ripete sempre quando racconta di sé. Il rapporto di stima che lo lega a quello che lui stesso definisce il suo maestro è tale che, quando Daniel lo sprona a lasciare il ristorante per fare nuove esperienze all’estero, Matteo non vuole sentire ragioni. Calmo e mite, questo ragazzo sorprende per la fermezza e la determinazione che mostra quando i ritmi pressanti del ristorante lo impongono. Deciso e concentrato, in cucina ha imparato a farsi valere a dispetto della sua giovanissima età.

Questa che può semprare una semplice gara tra blogger invece sarà molto importante per Matteo, sarà una vetrina per lui e gli darà la possibilità di farsi conoscere nel mondo. Il nostro compito, e anche il vostro, sarà quello di portarlo in finale e per riuscirci dobbiamo votare Matteo Moro, o meglio dobbiamo condividere la sua pagina della sfida su  Ifood, il network di cucina. Quindi ve lo chiedo come favore personale ma anche  perchè Matteo merita veramente, andate su questa pagina e ricondividete Matteo sui social e invitate i vostri amici a fare altrettanto, ma mi raccomando abbiamo solo 1 settimana per farlo, da oggi a domenica 29 maggio !!

Matteo per questa gara ha presentato un piatto stupendo un  Cremoso di arance e formaggini di latte Inalpi, granita al Campari  e ci ha lasciato la ricetta per chi volesse provarla ( io lo farò sicuramente, poi adoro il Campari con le arance!)

Matteo moro cremoso campari

Cremoso di arance e formaggini di latte Inalpi, granita al Campari
 
Prep time
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Dessert al cucchiaio
Cuisine: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per il cremoso di formaggini di latte Inalpi
  • Formaggini di latte 300g.
  • Zucchero a velo 100g.
  • Panna 100g.
  • Rum 15g.
  • Colla di pesce 5g.
  • 4 Scorze di arancia candita divise a metà
  • Per la granita d’arancia
  • Succo d’arancia 200g.
  • Campari 30g.
Spiegazione
  1. Setacciare i formaggini di latte Inalpi. Amalgamarli con lo zucchero ed il rhum, sciogliere la colla di pesce ammollata nella panna calda e unire i due composti delicatamente.
  2. Colare la crema ottenuta nelle mezze arance candite, poi abbattere o mettere in congelatore. Prima di servirle lasciarle ammollare in frigorifero quindi tagliarle a spicchi.
  3. Procedere con la preparazione della granita miscelando il succo di arancia con il Campari e congelando il tutto.
  4. COMPOSIZIONE
  5. In un piatto posizionare la granita di arance e Campari che avrete grattato con i rebbi di una forchetta, le arance candite ripiene tagliate a spicchi, e eervire a piacere con del
  6. gelato alla vaniglia.

matteo Moro cremoso

Se volete conoscere Matteo Moro un pochino di più qui trovate la sua presentazione per Saranno famosi  ma NON DIMENTICATE di ricondividere QUESTA PAGINA  è l’unico modo per portarlo in finale !!!!!

Contest & co/ Primi piatti/ Ricette

Penne con sugo di salsiccia e olive

Questo mese inizia un appuntamento  che mi accompagnerà per 8 volte. Un gioco, dove dovremo preparare 8 ricette di pasta abbinate a 8 regioni italiane. Ricette della tradizione regionale, ma abbinate a un formato di pasta diverso da quello che ci si aspetterebbe. Qundi niente bucatini all’amatriciana o penne all’arrabbiata.

Penne Canossa-1

 

Pennette Canossa in padella -1

La prima regione è la basilicata, regione splendida di cui non so nulla delle tradizioni culinarie, quindi non mi fustigate se farò un disastro, ho cercato di documentarmi e alla fine ho scelto questo sugo con la salsiccia, pomodori e olive nere, una mia variante del sugo con l’intoppo (‘ntruppc) e una pasta  interamente trafilata al bronzo e lavorata a lenta essiccazione, ed accoglie il sugo in modo perfetto.

Penne con sugo di salsiccia e olive
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: primo piatto
Cuisine: italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 300 g penne
  • 500 g di passata di pomodoro ( in stagione usate dei pomodori da sugo)
  • 250 g salsiccia lucana
  • olive nere
  • peperoncino piccante
  • olio d'oliva
  • sale
  • cipolla
Spiegazione
  1. Fate soffriigere un pochino di cipolla con l'olio d'oliva finche si imbiondisce, quindi aggiungete la salsiccia a pezzetti di 1 cm , fate rosolare dolcemente finchè la salsiccia sarà ben dorata, aggiungete la passata,1 peperoncino , coprite e fate cuocere per almeno 1 ora a fuoco dolce.
  2. Aggiungete le olive , regolate di sale.
  3. Cuocete la pasta, scolatela e versatela nel sugo, fatela saltare 1 minuto e versatela nei piatti, decorando con una foglia di basilico.

Un sugo dalla cottura lenta per sprigionare il sapore della salsiccia e ben amalgamare i sapori.

Non ho volutamente usato del formaggio perchè preferisco il sapore così, ma se vi piace, una spolverata di pecorino la potete mettere.

 

 

Contest & co/ Lievitati salati/ Piatti unici/ Preparazioni base/ Ricette

Bagel alle nocciole con tomino e lardo al pepe

Vi ricordate che tempo fa vi ho parlato della frutta secca  Ventura e della mia partecipazione a  Top Italian blogger 2016 Ventura ci ha fornito una Mystery Box  con diversi tipi di frutta secca ( qui trovate  la mia angelica salata con i pistacchi ) e per questa ricetta ho pensato che la granella di nocciole ci starebbe stata benissimo.

bagel -1

La granella di nocciole Ventura è ottenuta da nocciole tostate ed è confezionata in una praticavaschetta salvafreschezza che ne preserva  l’aroma, la croccantezza e le proprietà nutrizionali.

Una curiosità, lo sapevate che il nocciolo sin dall’antichità è stato considerato il simbolo dell’eternità, e quindi della giovinezza, della salute e della gioia. Questa simbologia è particolarmente sentita nei Paesi dell’Estremo Oriente, soprattutto in Cina e in Giappone, dove il nocciolo è molto diffuso perché, con il suo strano portamento a cespuglio, si inserisce armonicamente nello stile dei loro giardini.

Con la granella di nocciole buonissime ho pensato di fare dei bagel e poi farcirli con un tomino caldo e filante, granella di nocciole Ventura e del lardo al pepe.

bagel tomino colante-1

La nocciola farà risaltare la cremosità del tomino e la sua croccantezza darà il giusto tocco finale al bagel.

bagel aperto-1

 

bagel tomino-1

5.0 from 1 reviews
Bagel alle nocciole con tomino e lardo
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Un soffice bagel integrale alle nocciole con tomino grigliato e lardo di Colonnata .
Author:
Recipe type: Bagel
Cuisine: Italiana
Porzioni: 6
Ingredienti
  • Per 6 Bagel:
  • 200g Farina Integrale
  • 200 g di Farina tipo manitoba ( io ho usato una W270)
  • 4 g Lievito di birra secco o 12 g di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaio di Zucchero semolato ( circa 5 g)
  • 1 cucchiaino di Sale ( circa 10 g)
  • 280-300 ml di Acqua tiepida (la quantità dipende dal tipo di farina...)
  • Per finire :
  • 1 tuorlo d'uovo per spennellare
  • 20 g granella di nocciole Ventura
  • 1 cuccchiaio di zucchero
  • acqua
  • Per completare:
  • 6 tomini
  • 12 fette di lardo al pepe ( o pancetta)
  • 20 g granella di nocciole Ventura
Spiegazione
  1. Versare la farina in una ciotola (non setacciare la farina integrale!), aggiungere lo zucchero, il lievito e il sale, a poco a poco versando acqua tiepida, ma non calda, cominciare ad impastare, quando l'impasto sarà omogeneo e sodo aggiungete la granella nocciole, impastare ancora un pochino per incorporare bene la granella poi metterlo in una ciotola leggermente unta d'olio, coprirlo con pellicola e lasciarlo in un luogo caldo a lievitare per 1 ora e mezza circa.
  2. Togliere l'impasto dalla ciotola, spolverare con farina il piano di lavoro, stendere l'impasto con un mattarello e dividerlo in 6 parti, da ciascuna di esse formare una pallina, leggermente schiacciata (con un diametro di 7-10 cm). Mettere ogni pallina su una teglia foderata con carta da forno.
  3. Creare un buco al centro aiutandosi con un bicchiere e allargando il buco tirando verso l'esterno con un dito, coprire con un panno e far lievitare in un luogo caldo per 30 minuti.
  4. Riempire una pentola capiente di acqua, aggiungere un cucchiaio di zucchero, quando l'acqua inizia a bollire mettere i bagel e bollire per un minuto su ogni lato, quando sono pronti scolarli e metterli su una griglia ad asciugare (ci si può aiutare tamponando con un tovagliolo di carta).
  5. Scaldare il forno a 200 °C.
  6. Spennellare la superficie dei bagel con il tuorlo e cospargere con un po' di granella di nocciole e cuocere per 15-18 minuti o fino a doratura.
  7. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia da cucina.
  8. Tagliate i bagel e lasciateli da parte.
  9. Su una piastra ben calda fate fondere 1 tomino per ogni bagel, rigirandolo spesso, così che possa fondere bene su entrambi i lati, a cottura terminata, quando comincerà a essere cremoso mettete un pochino di granella di nocciole sul tomino, poi mettetelo subito sul bagel e coprite con 2 fette di lardo al pepe.
  10. Servite subito accompagnandolo con una bella insalata verde

Vi consiglio di prepararli per un  brunch o per una colazione all’aperto accompagnata da un’insalata verde e un buon bicchiere di vino bianco.

bagel tomino nocciole-1

Le nocciole sono uno dei frutti più tradizionali in Italia. La pianta, infatti, cresce spontaneamente e si coltiva soprattutto in Campania, Piemonte, Lazio e Sicilia, le principali regioni produttrici di nocciole.
La principale varietà da frutta è la Corylus avellana, una specie spontanea o coltivata in Italia.
La parola avellana deriva da Abella, un’antica località sannita in provincia di Avellino. Il suo toponimo è passato a identificare la nocciola stessa in spagnolo, avellana, e in portoghese, avelã.

 Un’altra curiosità, lo sapete che, in un certo senso, dobbiamo a Napoleone l’invenzione della famosa crema gianduia torinese ? Agli inizi del XIX secolo i pasticceri torinesi inventarono il gianduia, costituito da farina di nocciole con il 15-20% di cacao perchè in quel periodo Napoleone bloccò l’importazione di prodotti dell’industria britannica e delle sue colonie, quindi i torinesi cominciarono a miscelare il cacao, divenuto quasi introvabile, con la più economica nocciola.

 

 

Contest & co/ Dolci/ Ricette/ Torte

Rotolo di pan di spagna con fragole e zenzero

Forse l’ho già detto ( ahaah ultimamente mi ripeto spesso) ma mia figlia non può mangiare farina 00, quindi questo libro che stiamo testando per Cakes lab mi sembra proprio una manna, tante idee, tante farine diverse e tante ricette, si tratta di Di farina in farina di Marianna Franchi.

rotolo piatto -1

Questo è il rotolo di pan di spagna e fragole , un rotolo semplice per una colazione ma anche adatto ad un fine pasto, magari con una piccola aggiunta di panna montata o una salsa inglese.

rotolo taglio-1

Non è particolarmente laborioso, anche se l’autrice prepara la marmellata di fragole in casa, infatti questa volta ho passato il testimone a Giulia che l’ha preparato completamente da sola e direi con un ottimo risultato.

rotolo primo piano -1

Se non avete tempo di cuocere la marmellata, potete usarne una già pronta di ottima qualità e aggiungere le fragole fresche a pezzetti.

4.0 from 1 reviews
Rotolo di pan di spagna con fragole e zenzero
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Internazionale
Porzioni: 6
Ingredienti
  • Per il pan di spagna:
  • 80 g farina di riso
  • 1 cucchiaio di farina di mais fioretto
  • 80 g zucchero semolato
  • 4 uova intere
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia in polvere
  • sale
  • Per il ripieno:
  • 500 g fragole fresche
  • 250 g zucchero
  • 1 limone non trattato
Spiegazione
  1. Preparare il ripieno: lavare accuratamente le fragole poi con un coltellino affilato tagliare il picciolo e metterne da parte una decina, le altre tagliatele a pezzetti trasferitele in una casseruola a bordi alti e cospargetele con lo zucchero, aggiungete la buccia grattugiata del limone e cuocete a fuoco medio mescolando spesso per circa un'ora, spegnete, togliete la casseruola dalla fiamma e lasciate raffreddare completamente.
  2. Preparate la base del rotolo. Scaldate il forno a 160° C. Rivestite con un foglio di carta forno una teglia rettangolare di circa 25 x 30 cm.
  3. Separate i tuorli dagli albumi.
  4. In una ciotola lavorate i tuorli con 40 a grammi di zucchero fino a ottenere un composto chiaro e gonfio.
  5. Aggiungete la vaniglia e un pizzico di sale. Con la frusta elettrica montate a neve ben ferma gli albumi con lo zucchero rimanente incorporandolo gradualmente in tre volte, quindi unitevi alla crema di tuorli e amalgamateli con delicatezza al composto insieme ai due tipi di farina setacciati con una spatola mescolando dal basso verso l'alto.
  6. Versate l'impasto nella teglia rettangolare livellate il più possibile la superficie e infornate per 10-15 minuti.
  7. Sformate fate scivolare la base del rotolo suona griglia e lasciate raffreddare completamente.
  8. Cospargete di zucchero a velo un foglio di carta forno di dimensioni maggiori rispetto alla base del rotolo capovolgete sopra la base e staccate via il foglio di carta forno utilizzato per la cottura.
  9. Preparate il rotolo. Dividete a metà le fragole messe da parte, spalmate in modo uniforme la confettura sulla base del pan di spagna lasciando su tutto il perimetro un bordo di 2 centimetri poi distribuite le fragole.
  10. Aiutandovi con la carta forno arrotolate il lato lungo assicurandovi che il bordo di chiusura sia rivolto verso il basso.
  11. Avvolgete nella carta e fate riposare in frigo fino al momento di servire.
  12. Prima di servirlo togliete la carta, spolverare la superficie con lo zucchero a velo, poi tagliate il dolce a fette spesse

Il dolce è buono, leggero, quasi perfetto se non fosse che  nel titolo si parla di fragole e zenzero, ma lo zenzero non risulta nè negli ingredienti nè nella preparazione, quindi non penso ad un errore di battitura.

rotolo mani-1

rotolo tavola stretta-1

Purtroppo non è la prima ricetta che notiamo riportare errori di questo genere, quindi la mia faccina è contenta ma non tantissimo.

bene piccoloRicordatevi che potete partecipare al nostro Crazy taste e pubblicare con noi una ricetta il mese prossimo , qui trovate tutto il regolamento, vi aspettiamo !

crazy taste maggio 16

 

 

Cioccolato/ Dolci/ Ricette/ Torte

Beetroot chocolate cake ovvero torta al cioccolato e barbabietola

Questo mese non sono riuscita a partecipare a Recake  anche se il dolce era pronto , pazienza. La scelta era un po’ azzardata, almeno in Italia, dove questa torta è poco conosciuta, ma non sapete cosa vi perdete.

betroot cake taglio profondo-1

Questo mese la scelta era caduta sulla beetroot chcolate cake, una torta al cioccolato , molto ricca e con la barbabietola negli ingredienti. Non la sentirete , non altera il sapore, ma dona al dolce una consistenza morbida e umida che si sposa perfettamente con il cioccolato.

betroot cake taglio fetta-1

Per non farmi mancare nulla la torta è farcita con una crema al burro e cioccolato e ricoperta da glassa al cioccolato, for real chocolate lovers .

betroot cake fetta-1

Beetroot chocolate cake ovvero torta al cioccolato e barbabietola
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una ricca torta al cioccolato, farcita al cioccolato e ricoperta di glassa al cioccolato.
Author:
Recipe type: Torta
Cuisine: Americana
Porzioni: 8
Ingredienti
  • Per la Torta:
  • 200 g di Cioccolato fondente (70%)
  • 4 cucchiai di Caffè espresso caldo
  • 200 g di Burro a cubetti
  • 135 g di Farina 00
  • 1 Cucchiaino di Lievito per Dolci
  • 3 Cucchiai di Cacao
  • 5 Uova (separando tuorli da albumi)
  • 200 g di Zucchero
  • 250 g di barbabietola cotta e ridotta in purea
  • Per la crema di burro al cioccolato
  • 300 g Zucchero a velo
  • 150 g di Burro, ammorbidito
  • 100 ml di Panna
  • 50 g di Cacao in polvere
  • Per la glassa al cioccolato
  • 200 g di Cioccolato fondente (70%)
  • 200 ml di Panna
  • 4 Cucchiai di sciroppo d'acero
Spiegazione
  1. Riscaldare il forno a 180 °C rivestire due teglie da 20 cm di diametro con la carta forno.
  2. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria facendo attenzione che l'acqua non finisca nel cioccolato.
  3. Versare il caffè espresso nel cioccolato fuso, mescolare e aggiungere i cubetti di burro e amalgamare fino a che non sarà sciolto il burro. Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare leggermente.
  4. Setacciare la farina con il lievito e il cacao.
  5. In un'altra ciotola, sbattere i tuorli fino a renderli schiumosi.
  6. In un'altra ciotola montare gli albumi a neve, aggiungere lo zucchero e montare ancora.
  7. Unirei tuorli e la purea di barbabietole al cioccolato e amalgamare bene.
  8. Aggiunge anche gli albumi montati a neve, mescolando delicatamente, dal basso verso l'alto, senza smontare il composto. Aggiungere la miscela di farina e incorporare il tutto.
  9. Versare il preparato nelle tortiere e cuocere per 30 minuti o fino a quando, inserendo uno nella torta non uscirà pulito e asciutto.
  10. Togliere dal forno e lasciare raffreddare.
  11. Per la crema di burro, montare lo zucchero a velo con il burro, aggiungere la panna e sbattere fino a quando non sarà tutto amalgamato, quindi incorporarvi il cacao.
  12. Farcire la parte superiore di una torta con la crema al burro ottenuta e coprire con l'altra torta.
  13. Per la glassa, scaldare il cioccolato con la crema e lo sciroppo, in un pentolino, a fuoco basso, mescolando continuamente fino a che non avrà preso spessore e sarà lucido.
  14. Versare sopra la torta e servire.

La torta basta abbondantemente per 8 persone vista l’altezza. Potete anche tagliare le 2 basi e farcirla su 3 strati. Io l’ho decorata con delle fragole e dei lamponi freschi per dare un tocco di acidità .

betroot cake davanti-1

Dolci/ Ricette/ Torte

Dolce cuore per la festa della mamma

In casa mia la festa della mamma si è festeggiata finchè la mia mamma organizzava tutto , lei ci teneva tanto a festeggiare bene tutte le ricorrenze, poi quando io sono diventata mamma, per pigrizia o altro l’ho lasciata in disparte. Si, mi fanno gli auguri ma tutto finisce lì, allora quest’anno ho pensato di farmi almeno un dolce per iniziare bene la domenica della festa della mamma.

dolce mamma-1

La particolarità di questo dolce è che va nel forno freddo, non preriscaldato, così nessuno spreco.

Un dolce semplice, ma perfetto per la colazione un po’ pigra della domenica e cosa meglio di usare un bellissimo stampo fette in casa Love  di Pavonidea per farlo ? Invece del solito stampo per pluncake con questo potrete ottenere dei bellissimi cuori in ogni fetta.

dolce mamma cuore-1

Per arricchire il sapore di questo dolce molto semplice ho aggiunto delle fragole, mirtilli, lamponi  e cranberries disidratati .

4.0 from 1 reviews
Dolce cuore per la festa della mamma
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una soffice torta, arricchita da frutti rossi perfetta per la colazione
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: italiana
Porzioni: 8-10 fette
Ingredienti
  • 380 g farina 00 o per dolci
  • 250 ml latte
  • 250 g burro morbido
  • 300 g zucchero
  • 5 uova intere medie
  • ½ cucchiaino di levito per dolci
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 50 g di frutti rossi disidratati ( potete aumentarli secondo i vostri gusti)
Spiegazione
  1. Mescolate in una ciotola farina, lievito e sale.
  2. In un contenitore unite il latte alla vaniglia.
  3. Con una frusta elettrica montate il burro morbido con lo zucchero finchè saranno ben gonfi, poi unite una per volta le uova finchè saranno ben incorporate.
  4. Aggiungete la farina alternandola con il latte tenendo la velocità al minimo.
  5. Unite i frutti rossi tagliati grossolanamente e mescolate con una spatola per incorporarli.
  6. Ungete uno stampo da pulmcake o come me un bellissimo stampo Pavoni della linea Fette in casa, modello Love ( cosa meglio per la festa della mamma? ) uno stampo che vi permetterà di fare fette a forma di cuore.
  7. Mettetelo su un ripiano medio basso del forno, impostate la temperatura a 165° e cuocete per 70-80 minuti, sinchè uno stecchino nel mezzo del dolce non uscirà ben pulito.
  8. Spolverizzate con zucchero a velo

dolce mamma stampo-1

Se avete dei bimbi vi consiglio di guardare sul sito Pavonidea  quelli a forma di ranocchia o porcospino, sono stupendi.

Approfitto per fare tanti auguri di cuore a tutte le mamme .

CONSIGLIA Torta di mais