Monthly Archives:

aprile 2016

Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Ricette

Waffle con crumble di cacao e coulis di pere

Come seconda ricetta da testare per Cakes lab ho scelto una delle colazioni preferite a casa mia i waffle.  ( vedi qui )

waffle cakes-1

In questa versione presa da Colazioni a letto di Andrea Golino, i waffle vengono accompagnati da una quenelle di panna acida ( io ho usato uno jogurt greco)  del crumble al cacao e una coulis di pere williams.

Con questa dose a me è venuto un solo grosso waffle, quindi dipende dalla vostra piastra per waffle , comunque ottimo da dividere in 2.

waffle cakes lab-1

Waffle con crumble di cacao e coulis di pere
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Fragrante waffle per una perfetta colazione a due.
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Internazionale
Porzioni: 1 waffle grande
Ingredienti
  • Per i waffle :
  • 75 g farina 00
  • 60 g zucchero
  • 60 g burro
  • 25 g tuorlo ( 1 uovo grande )
  • 30 g albume ( l'albume dell'uovo grande sopra)
  • 2 g sale
  • Per il crumble:
  • 50 g farina 00
  • 10 g cacao
  • 35 g burro
  • 35 g zucchero
  • Per la coulis di pere:
  • 1 pera Williams
  • ¼ di succo di limone
  • Per finire :
  • 1 quenelle di panna acida
Spiegazione
  1. Per il crumble :
  2. "Snervate" il burro freddo di frigo, battendolo con il mattarello tra due fogli di carta forno. Diventerà plastico, morbido, restando freddo. Dopo questa operazione anche voi sarete coi nervi parecchio distesi. Tagliate il burro a dadini.
  3. Mescolate e impastate ora tutti gli ingredienti velocemente con la punta delle dita, fino a ottenere un composto sabbioso. Stendetelo su una teglia ricoperta con carta forno.
  4. Infornate a 170 °C per 10-15 minuti. Fate raffreddare.
  5. Per i waffle:
  6. Fondete il burro a bagnomaria (oppure un minuto al microonde) e lasciatelo intiepidire.
  7. Separate i tuorli dagli albumi in due ciotole diverse.
  8. Montete i tuorli e 30 g di zucchero con una frusta, fino a ottenere un composto soffice e spumoso, quindi unite il burro fuso (intiepidito mi raccomando: se è troppo caldo cuocerà l'uovo!). Amalgamate. Montate gli albumi a neve con il sale e lo zucchero rimasto. Uniteli al composto di burro e tuorli continuando a mescolare con una spatola, delicatamente. Quindi incorporate la farina a poco a poco setacciandola direttamente nella ciotola. Dovrete ottenere una consistenza densa, spumosa e talmente goduriosa che vi verrà voglia di mangiarla così, ma resistete!
  9. Riscaldate la piastra da waffle, spennellate entrambi i lati con del burro fuso e versare un mestolo di composto per volta, chiudete il coperchio e lasciate cuocere la cialda per circa 5 minuti.
  10. Quando la cialda è cotta, toglietela dalla piastra aiutandovi con la punta di una spatola. La spennellatura iniziale di burro renderà questo procedimento molto agevole.
  11. Per il coulis di pere:
  12. Sbucciate e mondate la pera, frullatela con il succo di limone, passatela al setaccio ed ecco fatta una salsina che si accompagnerà meravigliosamente al waffle, trasformandolo in un vero e proprio dessert.
  13. Per finire:
  14. Preparare la quenelle è piuttosto facile: prendete un cucchiaio di panna acida e con un secondo cucchiaio "compattatela" fino a dare al composto la forma di un gianduiotto.
  15. Sovrapponete tre pezzi di cialda (Io l'ho lasciata intera), deponete sulla sommità una quenelle di panna acida, colate due cucchiai di coulis di pere e sporcate il tutto con il crumble di cacao sbriciolato con le mani.

 

L’impasto risulta dolce e morbido con una crosticina croccate, direi quasi una tortina.

waffle cakes lab taglio-1

Per i miei gusti avrei usato della panna montata invece della panna acida, ma io sono golosa e voglio il dolce a tutti i costi.

Per il coulis la raccomandazione è di usare delle pere mature e succolente altrimenti si perderà tutto il gusto della salsa. ( ma potete usare anche altra frutta secondo me, fragole o lamponi ci starebbero benissimo)

Il mio parere, anche per questa ricetta, è una faccina soddisfatta .molto bene small

Contest & co/ Piatti unici/ Ricette/ Torte salate

Gallette integrale con pomodori e feta per lo #scambiamociunaricette delle bloggalline.

Il mese scorso non ho potuto partecipare causa parto della mia cagnolona, ma questo mese  eccomi qui con lo  Scambioricette, un simpatico gioco tra noi bloggalline, in cui veniamo abbinate ad un’altra blogger del gruppo e riproponiamo una ricetta. Questo mese sono stata abbinata a Danja del blog Un pinguino in cucina.

gallette pomodori-1

 

Di ricette ne ha veramente tante ma mi ha colpito questa per i soliti motivi di intolleranza di mia figlia, questa galletta di farro e farina integrale era l’ideale, poi adesso i pomodori cominciano ad essere buoni e saporiti, quindi ho deciso !

Per completarla ho usato un formaggio feta senza lattosio, così Giulia ha potuto mangiarla senza problema.

gallette intergrale pomodori-1

Gallette integrale con pomodori e feta -scambiaricette
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una delicata galletta integrale con pomodori , senza lattosio, Perfetta come antipasto, piatto unico o in un pic nic.
Author:
Recipe type: Piatto unico
Cuisine: Italiana
Porzioni: 1 galletta da 28 cm
Ingredienti
  • Per la pasta.
  • 120 g farina integrale
  • 120 g farina di farro
  • 50 g olio evo
  • 70 ml circa d'acqua
  • 1 pizzico di sale
  • Per il ripieno:
  • 3 pomodori ramati grandi
  • 80 g circa di feta ( per me senza lattosio)
  • timo fresco o origano secco
Spiegazione
  1. Per la pasta mescolate le due farine, poi aggiungete l'olio, il sale e aggiungete poco per volta l'acqua fino ad ottenere una pasta morbida ma non troppo appiccicosa.
  2. Copritela e fatela riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  3. Stendete ora la pasta molto sottile,su carta forno, tagliate i pomodori a fettine sottili e disponeteli a raggiera sulla pasta. Spezzettate il feta e mettetelo sui pomodori, ultimate con un pizzico di sale e del timo sui pomodori .
  4. Mettete in forno caldo a 200° per cirac 30 minuti o finchè la pasta sarà ben colorita sui bordi e i fiocchetti di feta ben dorati .
  5. Buonissima anche fredda e se volete potete anche mettere un po' di patè di olive sopra, ci sta proprio bene !

Un grazie ancora a Danja per la ricetta veloce e gustosissima e vi consiglio di fare un giro sul suo blog, ne vale la pena.

biscotti/ Contest & co/ Dolci/ Ricette/ Senza categoria

Biscotti di frolla montata alla cannella

Quando è uscito il tema della sfida di Aprile ho pensato che questa volta avrei potuto e voluto fare tutte e 3 le versioni dei biscotti di frolla. Adoro i biscotti , fare i biscotti con mia figlia ha un non so che di antico, di casa, di tempo insieme che mi riempie il cuore. Poi come al solito non sono riuscita, ( dolci insieme ne abbiamo fatti ma non i biscotti per la sfida)  e ci siamo ritrovate oggi a fare questi, una ricetta collaudata da abbinare ad una buonissima composta allo strudel, uno dei  nostri dolci preferiti.

biscotti esse-1

Questo mese devo ringraziare Dani e Juri del blog Acqua e menta  per la scelta della ricetta per la sfida dell’MTc , una ricetta semplice senza troppe regole ma con infinite possibilità.

biscotti frolla montata esse-1

Io ho scelto di fare dei biscotti di frolla montata, aromatizzati alla cannella, per richiamare il gusto della marmellata allo strudel che accompagno con loro e con una bella tazza di tè.

biscotti frolla montata e marmellata-1

5.0 from 1 reviews
Biscotti di frolla montata con cannella
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Biscotti friabili alla cannella
Author:
Recipe type: Biscotti
Cuisine: Italiana
Porzioni: 12 biscotti grandi
Ingredienti
  • 125 g burro morbido
  • 125 g zucchero a velo
  • 2 uova piccole
  • 150 g farina 00
  • 100 g farina di farro
  • 1 pizzico di sale
  • ½ cucchiaino di cannella macinata ( a piacere potete aumentare o diminuire la dose)
  • Per la composta di mele:
  • 400 g mele renetta
  • 150 g zucchero
  • 20 g pinoli
  • 30 g noci sgusciate, a pezzi non troppo piccoli
  • 30 g uvetta ammollata
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • ½ bicchiere d'acqua
  • cannella a vostro piacere
Spiegazione
  1. Con una frusta elettrica montate il burro morbido ma non sciolto con lo zucchero a velo, quando sarà soffice agggiungete le uova, poi le due farine, il sale e la cannella. Otterrete un impasto morbido , mettetelo in una sac a poche con una bocchetta a stella grande, poi formate su una teglia rivestita di carta forno delle S o delle ciambelline a vostro piacimento.
  2. Mettete la teglia in frigorifero per 1 ora, così la pasta si solidificherà e manterrà la forma.
  3. Nel frattempo potete preparare la composta di mele :
  4. Pelate e fate a pezzetti le mele, cuocetele in un pentolino con lo zucchero, 2 cucchiai di succo di limone, l'acqua e la cannella , quando le mele saranno morbide aggiungete i pinoli, l'uvetta e le noci, fate insaporire ancora per 5 minuti. Spegnete il fuoco e mettetela in un vasetto. Conservatela in frigo una volta raffreddata, non è una vera marmellata ma una composta , ottima come accompagnamento a questi biscotti.
  5. Portate il forno a 180° e cuocete i biscotti per 20 minuti o finchè i bodi non saranno dorati ( non cuoceteli troppo) ., Fateli raffreddare sulla teglia. serviteli con della marmellata e una buona tazza di tè.

La ricetta della marmellata allo strudel fatta bene ve la darò ma per ora vi consiglio questa composta veloce, visto che ormai si avvicina il caldo e lo strudel è un gusto invernale.

biscotti frolla-1

Pelate e fate a pezzetti le mele, cuocetele in un pentolino con lo zucchero, 2 cucchiai di succo di limone e la cannella , quando le mele saranno morbide aggiungete i pinoli, l’uvetta e le noci, fate insaporire ancora per 5 minuti. Spegnete il fuoco e mettetela in un vasetto. Conservatela in frigo una volta raffreddata, non è una vera marmellata ma una composta , ottima come accompagnamento a questi biscotti.

mtc 56

Con questa ricetta partecipo alla 56° sfida dell’ MTchallenge

Finger food/ Tour

Alla scoperta dei salumi austriaci Trünkel

Che io ami gli insaccati si sa, che io ami la montagna e i suoi insaccati si sa, ora ho soperto un nuovo amore, i salumi della ditta Trünkel.

Per provare questi prodotti siamo stati invitati con altre blogger e giornalisti ad una cena da  Spoon, lo spazio eventi di Turate (Co) dove abbiamo potuto constatare la bontà di questi prodotti, abbiamo assaggiato una varietà di salumi affumicati quali la coppa, le puntine, il guanciale suino, la spalla, il prosciutto di tacchino aromatizzato alle erbe, al pepe, il Foresta nera,  dei patè di fegato al tartufo e alle prugne ( quello alle prugne era divino), l’arrosto cotto e il salame viennese di manzo, poi abbiamo gustato dei wurstel Knacker e Originale con un contorno di crauti, patate, verdure e cren e  non mi vergogno di dire che sono  i migliori che io abbia assaggiato fino ad ora.  Salumi diversi da quelli che abitualmente mangio ma che sono stati una stupenda sorpresa.

Michael Turnkel-1

Durante la cena il Sig. Klaus Sifkovits, consulente della ditta da oltre 50 anni, ci ha spiegato i prodotti, mentre il Sig. Michael Trünkel in persona ci ha raccontato la storia della ditta.

affettati austriaci -1

L’azienda fu  fondata dai coniugi Trünkel, nel 1905 , in pochi anni arrivò ad avere 25 collaboratori e si specializzò nei salumi, prodotti rari a quei tempi per i costi dei macchinari necessari per la lavorazione della carne.

Dopo la pausa dovuta alla seconda guerra mondiale l’azienda riprese a lavorare ma cambiando un po’ indirizzo e dando il via ad una espansione con le filiali Trünkel.

Nel 1988 Hans e Michael Trünkel danno una nuova svolta alla ditta che in poco tempo si amplia fino ad arrivare a 16 negozi di delicatessen a Vienna, 270 impiegati ed  esportare in 25 paesi.

L’azienda è anche fortemente impegnata a livello ecologico e nel 2004 è stata insignita del premio Oekoprofit della città di Vienna.

La Trünkel produce oltre 100 prodotti ma per ora ha deciso di commercializzare in Italia una dozzina di prodotti (che saranno reperibili ora presso i supermercati Bennet) .

spalla affumicata fette-1

Certo da una ditta austriaca e per giunta di Vienna cosa potevamo aspettarci come dolce se non una favolosa Sacher Torte ? Diciamo che abbiamo concluso in bellezza una splendida cena.

sacher

La Trünkel tiene presente anche i problemi delle intolleranze con prodotti senza glutine o senza lattosio, dei paesi mussulmani con una vasta gamma di prodotti Halal di pollo e tacchino  e prodotti certificati Bio.

spalla affumicata-1

Ora non mi resta che consigliarvi una cena austriaca con Kaminschulter Trünkel ( Spalla  di suino affumicata) servita con patate arrosto, crauti e perchè no degli ottimi bretzel, oppure potete usarlo per preparare dei finger food con dei blinis, dei crauti una fetta sottile di prosciutto affumicato e un po’ di ottima senape.

Questa carne può essere consumata sia fredda affettata sottile come un prosciutto, che tagliata più spessa e riscaldata come ottimo arrosto affumicato.

spalla affumicata finger food-1

Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Mousse/ Ricette

Bicchierini di mousse di mele e crema pasticcera gluten free

Tempo fa decisi di partecipare al concorso di un’amica, Nonna Paperina , alias Tiziana,  che da sempre si batte perchè le intolleranze alimentari non siano un limite nell’alimentazione di nessuno. Io decisi di partecipare con una ricette per gli intolleranti al glutine.  Non sono molto brava ma con pochi semplici accorgimenti si possono reinterpretare dolci e piatti stupendi adatti a tutti i tipi di intolleranze alimenteri.

Poi mi è capitato di dover eliminare dai piatti di mia figlia latticini e farina 00, quindi mi sono resa conto, sulla mia pelle, come sia difficile trovare ricette buone e che non sembrino da “malati”. Quindi tanto di cappello a chi ogni giorno combatte le intolleranze cercando di darci buone ricette e buoni consigli.

bicchierini mousse mela-1

Io ho voluto provare a mettere insieme le cose che più mi piacciono in un dolce, quindi oggi ve la ripropongo volentieri.

Sono dei semplici bicchierini di mousse di mele e crema pasticcera . Ottimi come dessert per un fine pasto, golosi ma non troppo calorici.

In estate potete tenerli in frigo e servirli ben freddi.

Mousse di mele e crumble
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una muosse di mele e cannella ricoperta con una delicata crema chantilly e un croccante crumble alle mandorle e cannella Una ricetta che parte da voler arricchire una ricetta semplice come le mele cotte e trasformarla in qualcosa di goloso e sano.
Author:
Recipe type: dolce al cucchiaio
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per la mousse di mela
  • 500 g mele golden pulite e tagliate a pezzi
  • 50 g zucchero
  • 25 g burro
  • 1 pizzico cannella in polvere
  • Per crema chantilly
  • 30 gr tuorlo d'uovo
  • 150 gr latte intero
  • 35 gr zucchero semolato
  • 6 gr amido di riso
  • 50 gr panna montata
  • Ingredienti per il crumble
  • 25 gr burro a pezzetti
  • 25 gr zucchero di canna
  • 40 gr farina di riso
  • 1 pizzico cannella in polvere
  • 25 gr mandorle tritate fini
Spiegazione
  1. Preparazione mele :
  2. Mettere le mele pulite e tagliate a pezzi in un pentolino con lo zucchero, il burro e un pizzico di cannella, farle cuocere a fuoco lento, coperte,per circa 20 minuti o finchè non saranno ben morbide. Far intiepidire e frullare con un frullatore ad immersione. Mettere in frigo fino al momento di servire.
  3. Preparazione crema :
  4. Mettere a scaldare in un pentolino il latte, intanto sbattete i tuorli con lo zucchero finchè saranno chiari e spumosi, aggiungere l'amido di riso e un pizzico di vaniglia se vi piace. quando il latte comincia a sobbollire , versate il composto di uova al centro, aspettate un minuto e mescolate il tutto con una frusta. Cuocete giusto il tempo che la crema si rassodi, non più di 2 minuti. Mettere a raffreddare appoggiando il contenitore in una ciotola di acqua e ghiaccio. Dopo qualche istante coprite la crema con della pellicola a contatto per evitare che si secchi in superficie. Quando la crema sarà ben fredda, aggiungere la panna montata inserendola poco per volta e mescolando delicatamente. Tenere anche questa crema in frigo fino al momento di servire
  5. Crumble :
  6. Mettere in una ciotola la farina di riso, lo zucchero, le mandorle tritate, la cannella e il burro, con la punta delle dita impastate tutto fino ad ottenere delle grosse briciole di impasto, mettete in una teglia larga coperta di carta forno e cuocete per 15 minuti a 170° o finchè sarò dorato. Fate raffreddare
  7. Composizione dei bicchierini :
  8. Prendete 4 bicchierini, fate uno strato di crema di mele ben fredda, quindi uno strato di crema chantilly, poi finite decorando con abbondante crumble di mandorle e cannella. Decorate con una fetta di mela fresca e servite.

bicchierini mousse mela cannella-1Buon appetito !

Contest & co/ Lievitati salati/ Pane/ Piatti unici/ Ricette

Angelica salata ai pistacchi

Qualche giorno fa ho ricevuto una bellissima sorpresa, è arrivato un pacco per me da Ventura, quelli della frutta secca ,conteneva una Mystery box con una scritta sopra: Top italian blogger 2016 !!

Che emozione, io scelta da  Ventura come Top italian blogger !!

Ventura mistery box-1

La scatola conteneva dei gadget e delle confezioni di frutta secca Ventura, tra questi mi hanno subito ingolosito i pistacchi, io li adoro, il loro colore, il loro gusto, ne mangerei a quintali.

Ventura angelica-1

Sta arrivando la bella stagione e con essa la voglia di uscire di casa, fare delle belle passeggiate , godersi il primo sole che scalda dopo un lungo inverno . Per mia fortuna abito in un posto bellissimo, ai piedi delle montagne e ho un bellissimo giardino dove posso pranzare all’aperto, godendo di pace e aria pura e per questo mi piace molto preparare delle ricette che possano essere anche un piatto unico, da gustare informalmente in giardino.

Ventura angelica fetta-1

Vista la bella giornata ho proprio pensato ad usare i pistacchi Ventura, non in un dolce come sarebbe più logico pensare, ma in una bella angelica salata, con tanto formaggio, pistacchi e da servire con i salumi.

Ventura angelica aperta fette-1

Angelica salata ai pistacchi
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Un morbido pane al latte farcito con formaggio e pistacchi servito con una mousse di formaggio cremoso, mortadella e pistacchi
Author:
Porzioni: 8-10
Ingredienti
  • Lievitino :
  • 130 g farina manitoba
  • 10 g lievito fresco ( o 3 di quello secco)
  • 70 g acqua tiepida
  • Impasto:
  • 400 g farina manitoba
  • 120 g latte tiepido
  • 110 g burro morbido
  • 55 g parmigiano grattugiato
  • 20 g zucchero
  • 10 g sale fino
  • 1 uovo e ½ ( tenete la metà avanzata per spennellare)
  • Per la farciotura :
  • 100 g circa di mascarpone
  • 100 g provola a fette sottili
  • 50 g pistacchi tritati
  • Per la decorazione:
  • ½ uovo
  • 2 cucchiai di latte
  • qualche pistacchio intero
  • Per la mousse di mortadella:
  • 100 g mortadella ( va bene sia a fette che in pezzo)
  • 100 g formaggio spalmabile
  • 25 g pistacchi tritati grossolanamente
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe bianco
Spiegazione
  1. Preparare il lievitino mescolando farina, acqua e lievito velocemente e lasciar lievitare coperto per 1 ora circa o finchè raddoppia il volume.
  2. Se avete la planetaria mettete tutti gli ingredienti del 2° impasto nella ciotola e unite il lievitino, impastate fino ad avere un impasto morbido, elastico e ben amalgamato.
  3. Coprite e fate lievitare ancora fino al raddoppio ( circa 1½ ora - 2 ).
  4. Versate l'impasto su un piano leggermente infarinato, stendetelo in un rettangolo dello spessore di 3-4 mm circa
  5. Spalmate bene l'impasto con il mascarpone lasciando libera una striscia di 1 cm sul lato destro .
  6. Mettete le fette di provola , i pistacchi tritati , poi arrotolate bene partendo dal lato sinistro e chiudendo sul bordo senza farcitura( così si sigillerà bene).
  7. Tagliate il rotolo a metà PER IL LUNGO mi raccomando, quindi intrecciate i due filoni lasciando il lato aperto sopra.
  8. Appoggiatelo su una teglia fa forno o in una tortiera a ciambella apribile.
  9. Spennellate con il ½ uovo avanzato diluito con il latte, mettete i pistacchi interi e fate lievitare ancora per 30 minuti circa, nel frattempo accendete il forno a 200°.
  10. Infornate per circa 25-30 minuti, finchè sarà ben colorita.
  11. Servite tiepida o fredda.
  12. Per la mousse:
  13. Mettete inun mixer la mortadella, tritatela finemente, poi aggugete il formaggio, sale, pepe e frullate il tempo di amalgamare bene tutto. A mano incorporate i pistacchi tritati, lasciandone un pochino per la decorazione, servitelo in una ciotola a parte.

Qui vi metto una breve foto spiegazione della preparazione :

angelica 2 CollageMa, pensando a quale salume si sarebbe abbinato meglio, non ho potuto non pensare alla mortadella , così ho preparato una mousse di mortadella, formaggio morbido e pistacchi Ventura ovviamente .

Ventura angelica fetta mousse-1

L’angelica appena tiepida servita con la mousse di mortadella e pistacchi esalta a pieno il gusto di questi stupendi frutti secchi.

Ventura è leader nel settore della frutta secca  da tantissimi anni, scegli i prodotti migliori in ogni parte del mondo per offrire il top della qualità a noi consumatori.

I pistacchi delle coltivazioni italiane e vengono raccolti ogni 2 anni ( esattamente negli anni dispari). La raccolta viene fatta sia a mano che con i macchinari, mentre l’essicazione si ottiene con aria calda. Ventura poi li confeziona in vaschette che ne preservano la fragranza.

Le prime tracce dei pistacchi nella cucina risalgono a quando Vitellio, governatore della Siria, nel I secolo dopo Cristo, ne introdusse l’uso a Roma. Il più famoso ricettario di epoca romana, il De re coquinaria di Marco Gavio Apicio, lo elenca tra i suoi ingredienti. Pompeo Crasso ne avviò invece la coltivazione nella penisola Iberica.

La coltivazione del pistacchio in Sicilia si deve invece agli arabi che, attorno al X sec., incrementarono la produzione alle pendici dell’Etna, a Bronte, favoriti dall’habitat naturale del terreno concimato da ceneri vulcaniche.
Il Pistacchio Verde di Bronte ha ottenuto la Denominazione di Origine Protetta nel 2010.

Ventura angelica aperta-1

Due piccoli consigli :

Se volete fare risaltare ancora di più il sapore dei pistacchi fateli tostare qualche istante in una padella calda senza bruciarli.

Se invece volete che risalti il bel colore verde dei pistacchi scottateli 1 minuto in acqua bollente, poi asciugateli e la pellicina esterna si staccherà senza rovinare il frutto e mettendo in risalto il suo splendido colore.

biscotti/ Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Ricette

Shortbread per una colazione per due

Questo mese il libro che abbiamo scelto per Cakes lab è Colazione per due di Andrea Golino, un libro pieno di idee per una colazione romantica a letto o anche solo per una colazione un po’ diversa dal solito.

shortbread primo piano singolo-1

Lo sappiamo tutti che la colazione è il pasto più importatnte perchè ci da la forza per cominciare la giornata e allora perchè non cominciare alla grande e con qualcosa di buono?

Come prima ricetta da testare ho scelto un classico, gli shortbread , una frolla molto ricca e gustosa.

La ricetta è molto veloce, quindi niente scuse su come  trovare il tempo per farla.

shortbread pila-1

Shortbread per una colazione per due
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Dei friabili e burrosi biscotti della tradizione inglese
Author:
Recipe type: biscotti
Cuisine: inglese
Porzioni: 12
Ingredienti
  • 90 g burro morbido non sciolto
  • 60 g zucchero
  • 120 g farina00
  • 3 g sale
Spiegazione
  1. Con una frusta elettrica o una planetaria montate il burro, quindi unite lo zucchero e continuate fino ad ottenere una crema, poi unite il sale e la farina, mescolate fino ad ottenere un composto morbido e liscio.
  2. Avvolgete in un foglio di pellicola alimentare e fate riposare in frigo per 2 ore.
  3. Ora prendete la pasta e stendetela ad uno spessore di circa 6-7 mm, taglaite dei dischetti con un coppapasta da 4cm di diametro , metteteli su una teglia con carta forno, bucherellateli con una forchetta bene fino in fondo, rimettete in frigo per 20 minuti.
  4. Accendete il forno e portatelo a 160°, cuocete i biscotti per circa 20 minuti.
  5. Dovranno appena colorire sui bordi.
  6. Fateli raffreddare sulla teglia

shortbread primo piano-1

Secondo me la ricetta è buona, unica nota, tenete d’occhio lo spessore, non devono essere troppo sottili o bruceranno e il tempo di cottura, nel mio forno 20 minuti sono troppi, dovete controllare che coloriscano appena il bordo, poi toglieteli dal forno e fateli raffreddare sulla teglia, si induriranno un po’ raffreddandosi.

Per me la faccina è questamolto bene small

Vi ricordo che è partita anche la nostra piccola gara di Crazy taste, questo mese giochiamo con i pancakes e vi assicuro che la ricetta di base è buonisima, vale la pena di provarla!

 

ContestAprile

Cioccolato/ Dolci/ Ricette/ Torte

Torta cioccolato e pere per intolleranti al lattosio

Ormai sapete che mia figlia ha qualche problema con farina 00 e latticini, quindi dobbiamo inventarci dolci per la colazione e la merenda come questa crostata , ma l’altro giorno è stata la mia amica Maria Cristina, mitica con il bimby, a farmi vedere una torta perfetta per noi. Una golosissima torta al cioccolato con pere. Cristina è stata così gentile da darmi la ricetta al volo su facebook e io mi sono dimenticata di chiederle la misura della tortiera, quindi la mia è venuta una super torta, altissima e molto golosa. Mia figlia che rientrava da 5 giorni di gita scolastica ha molto apprezzato il pensiero e devo dire anche il resto della famiglia.

ciocco pere -1

Quindi oggi vi do la ricetta che  Maria Cristina ha modificato dalla ricetta della torta all’acqua di Antonella , specificando che la tortiera da usare è da 26 cm di diametro,( io invece ho usato una 22cm), se volete fare come me e avere una torta molto alta vi consiglio di mettere un po’ di pere nell’impasto oltre a quelle sopra.

ciocco pere fetta -1

Torta cioccolato e pere senza latticini
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una torta al cioccolato e pere ottima per gli intolleranti al lattosio
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: Italiana
Porzioni: 8 fette
Ingredienti
  • 130g acqua
  • 130g Olio di riso
  • 220g farina di farro
  • 30 g di cacao amaro
  • 160g zucchero di canna grezzo
  • 3 uova
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 6 pere coscia o altre pere sode
Spiegazione
  1. Se usate il bimby : inserire nel boccale lo zucchero: 20 sec vel turbo
  2. Aggiungere le uova, la farina di farro ,il cacao con il lievito setacciato, olio e acqua : 40sec vel ⅚
  3. Infarinare una tortiera da 26 cm , versare l'impasto e disporre le pere, pelate e senza torsolo, a spicchi in modo circolare.
  4. Cuocere in forno caldo a 180° per 40/45 min. Abbassare a 160° a metà cottura.
  5. Impastate a mano : sciogliete lo zucchero di canna in un po' dell'acqua della ricetta fatta intiepidire, Poi unite gli altri ingredienti come specificato sopra, mescolando bene con una frusta.

Voglio ringraziare ancora Cristina e Antonella Soneanima per questa ricetta .

Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Ricette

Pancakes, buoni, ma buoni, per il nuovo libro di Cakes lab

Questo mese il libro che abbiamo scelto per Cakes lab è un simpatico libro appena uscito, ” Colazione a letto” di Andrea Golino, chef che forse qualcuno ricorderà in  programmi televisivi.

pancakes crazy-1

Sono tutte ricette abbastanza veloci per una bella colazione a letto per 2 ( ma ovviamente vanno bene per tutta la famiglia).

Come ricetta da proporvi per il Crazy Taste abbiamo scelto il dolce da colazione americano per eccellenza i Pancakes.

Alla ricetta base ho solo aggiunto un po’ di scorza d’arancia grattugiata, poi l’ho servita con una composta veloce di fragole e un bel cucchiaio di yogurt greco con vaniglia.

pancakes fragole yogurt-1

5.0 from 1 reviews
Pancakes fragole e yogurt
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Soffici pancakes, morbidi al punto giusto per cominciare bene la giornata
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: internazionale
Porzioni: 10
Ingredienti
  • 200 g farina 00
  • 20 g zucchero semolato
  • 8 g lievito per dolci ( ½bustina)
  • 3 g sale fino
  • 30 g tuorli ( 2 piccoli circa )
  • 70 g albumi
  • 150 g latte
  • 30 g burro sciolto
  • scorza grattugiata di 1 arancia
  • Per la composta veloce:
  • 7-8 grosse fragole tagliate a pezzi
  • 4 cucchiai di zucchero
  • succo di ½ arancia
  • 100 g acqua
  • Per lo yogurt:
  • 150 g yogurt greco ( io 0% grassi)
  • 1 cucchiaio di zucchero o miele se prefetite
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
Spiegazione
  1. Per prima cosa mettete le fragole tagliate in un padellino con lo zucchero e il succo d'arancia e lasciate riposare fuori dal fuoco.
  2. In una ciotola mescolate farina, zuccchero, lievito e sale.
  3. In un'altra ciotola sbattete con una forchetta i tuorli, il latte e il burro raffreddato.
  4. Montate gli albumi a neve.
  5. Ora unite il composto secco con le uova sbattute con il lattee il burro, la scorza grattugiata e per ultimo, con una spatola, unite gli albumi montati a neve soda.
  6. Scaldate una padella antiaderente, ungetela con del burro e fate dei pancakes da circa 10 cm di diametro.
  7. Nel frattempo accendete il fuoco e fate scaldare le fragole che nel frattempo avranno rilasciato il loro sugo e a cui avrete aggiunto anche l'acqua. Cuocete giusto il tempo di formare uno sciroppo denso e cuocere leggermente le fargole.
  8. In una ciotola mescolate velocemente lo yogurt con lo zucchero e la vaniglia.
  9. Servite i pancakes uno sull'altro, decorate con le fragole e per ultimo lo yogurt.

pancakes fragole-1

Ho fatto molte volte i pancakes con diverse ricette , tutte buone ma se mi posso sbilanciare questi sono veramente ottimi, mio figlio, non sapendo che li stavo testando per voi, mi ha detto di salvare la ricetta perchè sono troppo buoni !

Ora tocca a voi farci vedere i vostri pancakes per Crazy taste !! Qui trovate la ricetta e su Cakes lab il regolamento per partecipare .

ContestAprile

 

Vi chiedo scusa invece per le foto, ma la mia macchina ha avuto qualche problema e non ho potuto fare delle belle foto che rendessero l’idea della bontà dei pancakes.

CONSIGLIA The Original New York Cheese Cake