Monthly Archives:

marzo 2016

Contest & co/ Piatti unici/ Preparazioni base/ Ricette

Il brodetto della zia Giovanna

Ogni mese la sfida del Mtchallenge mi mette a dura prova, questo mese poi più del solito, non per le richieste della ricetta ma perchè io non amo molto il pesce, lo so adesso insorgerete in molti, ma sono montagnina che ci posso fare? (Per pulire il pesce uso i guanti perchè mi infastidisce  toccarlo). Però ricordo il brodetto  della zia Giovanna, la sorella di mia mamma, come una cosa buonissima . Lei aveva sposato lo zio Leo nato a  San Benedetto del Tronto, loro passavano le vacanze estive lì e per 3 mesi la zia poteva sperimentare, imparare e migliorare le sue ricette di pesce.Quindi, nonostante abitasse a Milano,  di pesce se ne intendeva  e aveva una bravura nel prepararlo incredibile. La sua è forse l’unica ricetta di pesce che ho nel mio quaderno di ricette.

brodetto ciotola-1

Certo il pesce che trovo a Varese non potrà mai competere con quello di San Benedetto, ma io ci provo e proprio per l’Mtchallenge questo mese preparo il suo brodetto o almeno la mia versione del suo brodetto.

brodetto-1

Ho cercato di seguire le indicazioni di Annamaria,di La cucina di qb, la vincitrice dello scorso mese, unica differnza è che  la zia usava una bella fetta di pane tostato sotto la zuppa, ma io userò delle friselle, per il resto direi che la sua ricetta è perfetta , ci sono l’aceto, il pesce misto, la cottura diversificata, allora proviamoci !

5.0 from 2 reviews
Il brodetto della zia Giovanna
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una gustosa calda zuppa di pesce seguendo le indicazioni della zia
Author:
Recipe type: Zuppa di pesce
Cuisine: italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 1½ kg di pesce misto ( triglie, passere, merluzzetti, palombo, calamari, seppie, gamberi, scampi, insomma quello che trovate e che vi piace, si dice debbano essere 13 varietà ma io ne ho messe meno)
  • 400 g pomodorini
  • ½ cipolla
  • 1 spiccchio d'aglio
  • prezzemolo
  • olio d'oliva
  • ½ bicchiere d'aceto bianco
  • sale pepe peperoncino
  • Pane tostato o friselle
Spiegazione
  1. In una pentola,meglio di coccio, soffriggete mezza cipolla e 1 spicchio d'aglio schiacciato con l'olio, appena saranno profumati unite i calamari a strisce, le seppie, i moscardini ( che sono i pesci più duri da cuocere), cuocete per circa ¼ d'ora facendo attenzione che non attacchino o brucino, aggiungete il pesce a pezzettoni grandi o interi ma eviscerati se sono piccoli, poi ½ bicchiere d'acqua e ½ di aceto di vino bianco, fate evaporare un pochino a pentola scoperta, poi unite i pomodori a pezzetti senza semi, regolate di sale , pepe e un po' di peperoncino, coprite la pentola e fate cuocere a fuoco moderato finchè i pesci grandi saranno quasi cotti,i tempi di cottura dipendono dal pesce che avete scelto e dalla sua pezzatura, io faccio dei pezzetti non troppo grandi e direi che 30 minuti possono bastare, a questo punto aggiungete gli scampi , i gamberoni ( almeno 1 a testa per decorare il piatto) e per ultime le cozze e vongole.
  2. Appena le cozze sono aperte e i gamberi cotti spegnete il fuoco e fate riposare 5 minuti, mentre voi preparate il pane tostato o le friselle sul fondo del piatto o meglio ancora in una ciotola di coccio.
  3. Ricordatevi che se usate le friselle dovrete prima ammollarle per qualche minuto nell'acqua prima di metterle nel piatto e coprirle di sugo.
  4. Servite una generosa dose di pesce, abbondante sugo che andrò ad impregnare il pane e una spolverata di prezzemolo fresco appena tritato.

brodetto ciotola friselle-1

Con questa ricetta partecipo alla sfida del Mtchallenge n.55  di Marzo.

MTC55 marz 16

 

 

Cioccolato/ Contest & co/ Dolci/ Lievitati dolci/ Ricette

Pain au chocolat

Come ormai sapete ogni mese partecipo con 4 amiche blogger a Cakes lab test and taste , dove testiamo un libro di ricette e vi diamo il nostro parere su esecuzione, precisione, riuscita di una ricetta.

Questo mese abbiamo testato Fragole a merenda di Sabrine D’Aubergine , un grazioso libro pieno di aneddoti e di ricette legate spesso a persone che Sabrine ha incrociato nella sua vita.

pain au chocolat aperto vassoio-1

Come seconda ricetta ( la prima la trovate qui) ho provato i pan au chocolat, la ricetta è scritta per essere fatta a mano, senza uso di impastatrici e perfino del mattarello.

Devo essere sincera ho dovuto farla 2 volte perchè nella versione originale Sabrine consiglia di chiudere i panini a saccottino, ma lievitando molto si sono aperti , quindi la seconda volta li ho chiusi sormontando un po’ i lati e mettendo la chiusura sotto e la riuscita direi  è stata perfetta, il cioccolato è rimasto ben chiuso all’interno e hanno tenuto la forma.

pain au chocolat vassoio-1

5.0 from 1 reviews
Pain au chocolat
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Pane al latte con ripieno di crema al cioccolato, soffici e morbidi, ottimi per la colazione e la merenda
Author:
Recipe type: Lievitato dolce
Cuisine: francese
Porzioni: 10
Ingredienti
  • Per l'impasto:
  • 350 g farina manitoba
  • 1 pizzico di sale fino
  • 160 ml latte
  • 60 g zucchero semolato
  • 25 g lievito di birra
  • 50 g burro ( + 1 pezzetto per unger la ciotola della lievitazione)
  • 3 tuorli
  • Per la farcitura:
  • crema al cioccolato
  • Per la finitura:
  • 1 cucchiaino di tuorlo preso dai tuorli dell'impasto
  • 1 cucchiaino di latte
  • granella di zucchero
Spiegazione
  1. Mettete in una grande ciotola farina, sale e mescolate, fate un cratere profondo al centro.
  2. A parte fate scaldare il latte, scioglietevi lo zucchero e versatelo nel cratere, sbriciolate il lievito nel cratere con il latte, mescolate un poco conun cucchiaio senza rompere il cratere , coprite cone della pellicola e fate riposare per 20 minuti.
  3. nel frattempo fate sciogliere il burro e fatelo raffreddare.
  4. Sbattete i tuorli tenendo da parte 1 cucchiaino per spennellare i panini , uniteli al burro ormai freddo e versatelo nel cratere.
  5. Con un cucchiaio mescolate come fosse una frittata partendo dal centro e incorporando poco per volta la farina fino ad ottenere una palla.
  6. Con le mani imburrate impastate velocemente la pasta e lasciatela su un piano imburrato , niente farina, coperto con la ciotola per 10 minuti.
  7. La pausa serve a togliere tensione all'impasto. Ora sempre con le mani unte prendete l'impasto,alzatelo allungandolo delicatamente e poi sbattetelo sul piano senza mollarlo e ripiegandolo su se stesso per una decina di volte.
  8. Ora stendetelo in una lunga striscia , sempre con le mani, e poi avvolgetelo su se stesso, giratelo di 90 gradi e ripetete per alte 10 volte. In tutto saranno circa 15 minuti di lavoro.
  9. fate una palla e mettete a lievitare nella ciotola imburrata finchè non raddoppia di volume.
  10. Circa 1 ora - 1 ora e ½ .
  11. Quando l'impasto sarà pronto accendete il forno a 220° e foderate una teglia con carta forno.
  12. Rovesciate l'impasto sul piano, dividetelo in 10 pezzi , stendeteli uno per volta con le mani imburrate e ricavatene dei rettangoli , mettete un cucchiaio di crema al ciocccolato al centro e ripiegateli chiudendo bene i bordi ( io li ho messi con la chiusura sotto per evitare che si aprissero cuocendo), fateli riposare 10 minuti scoperti ma in un luogo senza correnti d'aria.
  13. Ora spennellateli con l'uovo sbattuto con il latte e mettete lo zucchero a granella.
  14. Cuocete per circa 10 minuti. Fateli raffreddare su una griglia.

Sono pani al cioccolato, quindi non particolarmente dolci, ma l’aggiunta della crema al cioccolato li rende perfetti per la colazione o la merenda.

pain au chocolat aperto-1

Unica cosa trovo esagerato il quantitativo di lievito di birra, anche se non si sente il sapore io consiglierei se avete tempo, di diminuire la dose , anche della metà e allungare i tempi di lieitazione.

Direi che a parte il piccolo accorgimento sulla chiusura la rietta merita una faccia molto contenta.

molto bene smallRicordatevi che questo mese la ricetta per partecipare a Crazy taste sono le barrette di cereali , vi aspettiamo !!

crazy taste marz 16

Dolci/ Ricette/ Torte

Crostata di farro e marmellata

No, non sono diventata vegana, no, non sto seguendo la moda del momento ma semplicemente a mia figlia è stato proibito, per motivi di salute, di mangiare latticini e farina bianca per un mese, quindi ci dobbiamo inventare dei dolci per la colazione e dei piatti che siano gustosi ma non le facciano sentire la privazione.

Crostata farro e albicocche-1

Sembra facile, ma ovunque scopri che ci sono burro, latte, panna, farina bianca, quindi abbiamo optato per una scelta di ricette vegane dove poter cambiare le farine in caso di farina 00.

Dopo aver studiato diverse ricette siamo arrivate a questa , che ci soddisfa e non ci fa rimpiangere la crostata tradizionale che sapete io adoro !

5.0 from 2 reviews
Crostata di farro e marmellata di albicocche
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una crostata con marmellata di albicocche e farina di farro. Vegana e ottima per gli intolleranti al lattosio.
Author:
Recipe type: Crostata
Cuisine: Italiana
Porzioni: 1 torta da 20 cm
Ingredienti
  • 200 g Farina integrale di farro
  • 25 g amido di mais
  • 5 g lievito per dolci
  • 80 g zucchero di canna demerara
  • 60 g acqua
  • 35 g olio di semi di girasole
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • Per farcire:
  • 200 g marmellata di albicocche ( o un altro gusto a piacere )
Spiegazione
  1. Sciogliere lo zucchero di canna nell'acqua tiepida ( così non rimarranno i cristalli di zucchero ma otterrete una pasta liscia), Poi aggiungete l'olio, la vaniglia e il sale , stemperare bene tutto.
  2. a parte setacciate la farina di farro con il lievito e l'amido di mais.
  3. Mescolate ora la farina con i liquidi con un cucchiaio, l'impasto rimarrà consistente ma morbido, ( non sodo come una frolla normale) ma non preoccupatevi, avvolgete nella pellicola alimentare e mettete in frigo a riposare per almeno 1 ora.
  4. Prendete la pasta e stendetela su un piano ben infarinato ( ovviamente per noi solo farina di farro) a circa 3-4 mm di spessore. Rivestite una tortiera da crostata da 20/22 cm , bucherellate il fondo, riempite di marmellata e con la pasta avanzata fate delle decorazioni.
  5. Cuocete in forno caldo a 170° per circa 30 minuti. Fate attenzione perchè essendo la pasta già scura potrebbe ingannarvi sulla cottura. Fate raffreddare nella teglia prima di sformarla.

 

Crostata farro e marmellata albicocche-1

Come prima prova abbiamo fatto una semplice crostata con farina di farro e marmellata di albicocche.

Crostata farro-1

Contest & co/ Dolci/ Finger food/ Lievitati dolci

Maple mini donuts

Questo mese cerco di portarmi avanti con i contest perche a giorni la mia cucciolona partorirà quindi il mio tempo da dedicare alla cucina sarà ridotto al minimo.

Invece di arrivare all’ultimo giorno come al solito questo mese ho già fatto i miei donuts per Re-cake.

donut scatola vicino-1

Li ho fatti in versione mini, perchè per i miei gusti sono molto dolci, così sono come un pasticcino che ben si accompagna ad una tazza di caffè o tè.

donut ciocc-1

5.0 from 1 reviews
Maple mini donuts
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Piccole ciambelline dolci, speziate con una golosa glassa allo sciroppo d'acero
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: americana
Porzioni: 12 grandi o 24 piccoli
Ingredienti
  • Una teglia per donuts o una piastra elettrica per mini donuts
  • Glassa di acero:
  • 60g di burro
  • 120ml sciroppo d'acero
  • 112g di zucchero a velo setacciato
  • opzionale:1/2 cucchiaino estratto d'acero
  • Donuts Speziati:
  • 125 g di Farina 00
  • 1 cucchiaino di Lievito per dolci
  • ¼ di cucchiaino di Bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di Cannella
  • ½ cucchiaino Noce moscata
  • ¼ cucchiaino Chiodi di garofano macinati
  • ¼ cucchiaino di Sale
  • 1 Uovo grande
  • 65g di Zucchero di canna
  • 60 ml di Latte
  • 60 g Yogurt
  • 30g di Burro fuso
  • 1 e ½ cucchiaini di Estratto di vaniglia
Spiegazione
  1. Per prima cosa preparate la glassa.
  2. In una piccola casseruola a fuoco basso, sciogliere il burro e lo sciroppo d'acero insieme, mescolando di tanto in tanto; una volta che il burro si è sciolto, togliere dal fuoco e sbattere con lo zucchero a velo setacciato. Mettere da parte la glassa e lasciare raffreddare e addensare.
  3. Preparazione Donuts:
  4. Mescolare la farina, il lievito, il bicarbonato di sodio, la cannella, la noce moscata, i chiodi di garofano macinati e il sale in una ciotola.
  5. In un'altra ciotola sbattere l'uovo, lo zucchero di canna, il latte e lo yogurt fino ad ottenere un composto liscio. Aggiungere il burro fuso e la vaniglia, mescolando fino a quando non saranno ben amalgamati.
  6. Versare gli ingredienti umidi negli ingredienti secchi e mescolare per ottenere una pastella molto spessa.
  7. Versare la pastella in uno stampo per donuts, (aiutandosi con una sac a poche) riempendo le cavità per ¾, in modo da lasciar spazio alla crescita che i donuts avranno in cottura.
  8. Cuocere a 175°C per 9-10 minuti o fino a quando i bordi sono leggermente dorati.
  9. Lasciare raffreddare per circa due minuti e trasferirli su una griglia rivestita di carta forno.
  10. Per glassare i donuts, tenere la ciambella e immergerla per metà nella glassa, immergere ogni ciambella due volte. Posizionare le ciambelle su una griglia per far sgocciolare la glassa.
  11. I Donuts danno il meglio di se se serviti immediatamente, conservare in un contenitore chiuso, a temperatura ambiente per 2 giorni.
  12. Suggerimento: i Donuts si possono congelare (glassati o non glassati) fino a 2 mesi.
  13. Per consumarli, scongelarli in frigorifero durante la notte e scaldarli leggermente prima di mangiarli.

donut cioccolato -1

Io li ho fatti usando una piastra per donuts e i miei erano di circa 4 cm di diametro, sono cotti in 5 minuti se anche voi usate una piastra non cuoceteli più a lungo o seccheranno troppo.

donut acero-1

Sono molto speziati, quindi se non amate i gusti forti vi consiglio di diminuire un pochino le spezie, mentre io la prossima volta voglio provarli con una glassa differente.

donut scatola-1

Comunque sono molto buoni e morbidi, poi essendo cotti in forno anche leggeri.

Con questa ricetta partecipo a Re-cake del mese di marzo

re cake marzo 16

Contest & co/ Finger food/ Lievitati salati/ Pane/ Ricette

Cracker di sesamo alla birra

Ecco la mia prima ricetta del nuovo libro scelto per Cakes lab questo mese, Fragole a merenda di Sabrine d’Aubergine, sono dei cracker con sesamo e birra nell’impasto.

crackers sesamo-1

Sono veloci e facili da fare, quindi ottimi se avete bisogno di pane o di un accompagnamento per un aperitivo.

Cracker di sesamo alla birra
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Gustosi crackers dolci-salati, ottimi per accompagnare del formaggio, dei salumi o semplicemente un buon vino.
Author:
Recipe type: snack
Cuisine: italiana
Porzioni: 1 teglia 30 x 40
Ingredienti
  • Per una teglia 30 x 40 cm
  • Per l'impasto:
  • 250 g farina 00
  • ½ bustina di lievito per torte salate
  • 40 g semi di sesamo
  • 1½ cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di sale
  • 160 ml birra chiara
  • Per la finitura:
  • 1 albume
  • 1 cucchiaio d'acqua
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • sale fino ( io a fiocchi)
Spiegazione
  1. Mettere la birra in un bicchiere prima di cominciare per dare la possibilità alla schiuma di dissolversi.
  2. Accendere il forno a 180° e rivestite una teglia da biscotti con carta forno.
  3. Mescolare in una ciotola la farina setacciata con il lievito, i semi, lo zucchero, e il sale.
  4. Aggiungere la birra e mescolare velocemente con un cucchiaio finchè ce la fate, poi versatelo su un piano infarinato e impastatelo con le mani finchè otterrete un impasto sodo, non appiccicoso, valutate se servisse ancora un cucchiaio o 2 di birra.
  5. Stendetelo con un mattarello ben infarinato ( io ho steso l'impasto già sulla carta forno), poi mettetelo sulla teglia e stendetelo fino a ricoprirla bene tutta.
  6. Rifilatela con un coltello, poi tagliate a quadretti con la rotella tagliapasta, spennellate con l'albume a cui avrete mescolato 1 cucchiaio d'acqua, cospargete con i semi di sesamo e il sale.
  7. Cuocete per 20-25 minuti finchè avranno un bel color "cracker".

 

Il fatto che l’autrice usi del lievito però li rende più morbidi e meno friabili di un comune cracker, direi quasi dei biscotti salati, ma anche qui c’è un appunto, Sabrine usa 1 cucchiaio e mezzo di zucchero di canna, secondo il mio gusto personale è troppo, lascia un gusto troppo dolce all’impasto.

Un altro appunto sullo spessore, mi sono piaciuti anche se non sono venuti molto sottili, se vi piacciono dei cracker croccanti vi consiglio di dividere in 2 l’impasto e stenderlo più sottile.

cracker Collage

Come tutti questi tipi di crackers vi consiglio di consumarli il giorno stesso per poterne gustare a pieno la friabilità.

crackers sesamo grande-1

Se volete potete anche mischiare i semi di sesano bianchi e neri così da creare una nota di colore.

crackers sesamo cestino-1

La mia faccina per questa ricetta è un “BENE” !

bene piccolo

Se volete scoprire le altre ricette testate in questo libro andate su Cakes lab e ricordatevi di giocare con noi a Crazy taste.

bannerCrazyTaste0k

Contest & co/ Dolci/ Ricette

Le mie barrette di muesli all’avena

Inizia marzo e con il  nuovo mese comincia anche la nuova sfida di cakes lab, questo mese vogliamo testare un libro che forse tante di voi conosceranno e conosceranno anche l’autrice, Fragole a merenda di Sabrine D’Aubergine !

barrette cakes lab-1

Ma di questo ne parleremo più avanti con la prima ricetta testata, invece oggi vi presento la ricetta che abbiamo scelto per Crazy taste, il gioco legato al nostro libro, questo mese abbiamo deciso di farvi fare una ricetta sana ma forse un pochino più complessa del solito, le barrette ai cereali.

Si avvicina la bella stagione e tutte abbiamo voglia di rimetterci in forma, di mangiare più sano, quindi abbiamo pensato a delle ottime barrette per una colazione sana o uno snack leggero.

barrette cakes-1

Io le ho fatte con fiocchi d’avena, mele e ciliegie disidratate e bacche di goji e devo dire che in casa sono piaciute molto.

Qui trovate la mia versione, invece sulla pagina di Cakes lab trovate la ricetta base che potrete usare per partecipare al concorso e il regolamento per giocare.

Le mie barrette di muesli all'avena
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Gustose barrette ai fiocchi d'avene e frutta per una perfetta colazione o uno snack sano e leggero
Author:
Recipe type: Snack
Cuisine: internazionale
Porzioni: 20
Ingredienti
  • 120 g fiocchi d'avena
  • 60 g farina 0
  • 40 g di semi misti di zucca,girasole,sesamo,lino.
  • 40 g noci pecan
  • 25 g mele disidratate
  • 25 g bacche di goji ammollate
  • 50 g ciliegie disidratate
  • 6 cucchiai di malto d'orzo (o di miele scuro se non avete il malto)
  • 1 pizzico di sale
Spiegazione
  1. In una padella grande mettete la frutta tagliata a pezzetti piccoli ma non minuscoli, i cereali, il sale, i semi, la farina e fate tostare leggermente per ultimo aggiungete il malto che si scioglierà leggermente avvolgendo il composto. Mescolate delicatamente con un cucchiaio finche tutto sarà ben amalgamato e ricoperto di malto ( o miele) .
  2. Foderate una teglia di 23 x 23 cm ( io ho usato una teglia 21 x 21 ) con carta forno, mettete l'impasto , livellatelo bene spingendolo anche negli angoli e pressatelo leggermente per compattarlo bene.
  3. Cuocete a 160° per circa 15 minuti. fate attenzione che non brucino i bordi.
  4. Togliete dal forno ma lasciatele l'impasto a raffreddare nella teglia.
  5. Quando sarà freddo tagliate delle barrette di circa 10 x 4 cm.
  6. Avvolgetele in carta forno singolarmente, questo servirà a tenerle morbide e a non farle appiccicare tra di loro.

barrette cakes alto-1

E voi come le rifarete? Ricordatevi di leggere il regolamento e di mettere la locandina

crazy taste marz 16

 

CONSIGLIA Torta di mais