Monthly Archives:

settembre 2015

Contest & co/ Dolci/ Ricette

Blueberry streusel muffins per Cakes lab

Dopo aver provato la Poppy seed citrus cake, eccomi alla seconda ricetta testata  per Cakes lab dal libro California bakery, i blueberry streusel muffins, i muffin ai mirtilli, un classico della pasticceria americana.

muffin mirtilli.jpg

Durante le mie vacanze americane , questa estate, ne ho provati molti e posso dire di non averne mai trovato uno non buono.

muffin mirtilli 2.jpg

Sono dei perfetti dolci da colazione, semplici ma con un abbondanza di mirtilli che li rende completi. In questa versione di California bakery c’è anche uno streusel sopra il muffin classico, una crosticina croccante e dolce che lo rende particolare.

In america ho notato che spesso i muffin hanno dimensioni esagerate ma le loro colazioni sono sempre esagerate, con questa dose vengono esattamente  6 muffin di misura normale.

5.0 from 2 reviews
Blueberry streusel muffins per Cakes lab
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
I classici dolci americani per la colazione
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: americana
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 125 ml latte
  • 1 uovo medio
  • ⅓ semi di un baccello di vaniglia
  • 225 g farina 00
  • 100 g zucchero semolato
  • 6 g lievito per dolci
  • 2 g sale
  • 60 g burro freddo a pezzetti
  • 150 g mirtilli freschi
  • la scorza di 1 limone grattugiata
  • Per gli Streusel:
  • 15 g burro sciolto
Spiegazione
  1. Lavate i mirtilli, metteteli in una ciotola e unite la scorza di limone grattugiata.
  2. In un'altra ciotola mescolate con una forchetta il latte, l'uovo e la vaniglia.
  3. In un recipiente più grande, mescolate con un cucchiaio la farina, lo zucchero, il lievito e il sale. Tenete da parte mezza tazza di questo composto e incorporate quindi al resto il burro freddo a cubetti, lavorandolo con le lame di due coltelli usate a forbice,( io ho usato un aggeggio che avevo comperato tempo fa in un viaggio e trovo fantastico per questo passaggio e sotto trovate una foto ) in modo da ottenere un composto sbriciolato.
  4. Aggiungete i mirtilli con la scorza di limone e il latte con l'uovo e la vaniglia.
  5. Lavorate poco, il composto deve essere solo unito ma non perfettamente omogeneo.
  6. Inserite i pirottini nello stampo da muffin e riempiteli per ¾ con il composto.
  7. Aggiungete alla mezza tazza tenuta da parte un cucchiaio di burro fuso e amalgamare con un cucchiaino fino a ottenere un composto sbriciolato. Con il crumble così ottenuto cospargete la superficie dei muffin.
  8. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 18-20 minuti. Provate con uno stecchino la cottura, dovrà uscire leggermente umido.

 mirtilli.jpg

Questo è l’attrezzo che uso per mescolare farina e burro senza scaldarlo

miscelatore muffin.jpg

Ecco ora le mie considerazioni :

Le dosi sono perfette per 6 muffin anche se i mirtilli sono veramente tanti ( potete scendere a 120-125 g il peso di una vaschetta di mirtilli in commercio ).

La dose di burro per lo streusel mi sembra un po’ poco, viene farinoso invece che grumoso.

La cottura dipende dai forni, ma io ho dovuto allungarla di 7 minuti per averli cotti al punto giusto.

Comunque sono piccolezze e trovo che la ricetta sia molto buona e precisa , quindi per me si merita una faccina così :

molto bene smallRicordatevi di passare a vedere le altre  ricette del libro su Cakes lab

Logo cakes lab

e di partecipare al nostro Crazy taste !

LocandinaContestSett

 

 

Contest & co/ Dolci/ Lievitati dolci/ Preparazioni base

Mtchallenge e i croissants di Lou

Sapendo chi aveva vinto la sfida di luglio del MTChallenge  già mi aspettavo un lievitato, perchè Lou è una maestra della panificazione , il suo blog  Rise of the sourdough preacher  è il paradiso per chi ama mettere le mani in pasta.

croissant sfogliati.jpg

Ed eccolo , preciso come un orlogolgio svizzero ( ogni riferimento al fatto che Luisa abiti in Svizzera è voluto) è arrivato il lievitato  e che lievitato, i croissants, lievito e sfogliature , gli incubi di molti di noi.

Ho aspettato per decidere cosa fare e come fare, tanto che martedì sera mi sono resa conto di aver finito il tempo, la scadenza per la presentazione è il 25 settembre e io ancora non avevo fatto nulla, quindi mi sono rimboccata le maniche, mi sono messa al lavoro e sperando andasse tutto liscio perchè non avevo più tempo per rifarli. Non ho avuto neppure il tempo di pensare a una variante quindi li ho fatti  in purezza anche se avrei voluto fare la versione salata con una bella farcitura, ma me la terrò per la prossima volta.

La ricette di per se è semplice, ma non bisogna sbagliare tempi e riposi in frigo, non potete aver fretta e cercare scorciatoie. Se volete un risultato ottimo, dovete seguire tutti i consigli.

impasto croissant.jpgtaglio croissant.jpgformatura croissant.jpg

Per non sbagliare nulla questa volta vi copio la ricetta esattamente come Luisa l’ha scritta e vi riporto anche i link ai video.

Mtchallenge e i croissants di Lou
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Croissant sfogliati al burro
Author:
Recipe type: dolce lievitato
Cuisine: francese
Porzioni: 12
Ingredienti
  • Croissants
  • x circa 12 croissants
  • 400 g farina 00, W300-330 meglio, se non possibile W350
  • 220 ml latte
  • 40 g burro ammorbidito a temperatura ambiente ( io uso il burro Tedesco della Lidl , ottimo per sfogliare )
  • 30 g zucchero
  • 4 g lievito di birra istantaneo
  • 9 g sale
  • 4 g aceto di vino bianco
  • Per sfogliare
  • 200 g burro Tedesco ( come sopra)
Spiegazione
  1. In una ciotola sciogliete lo zucchero ed il sale con il latte e l’aceto.
  2. A parte setacciate la farina con il lievito di birra istantaneo.
  3. Unite il burro, gli ingredienti liquidi a quelli secchi fino ad ottenere un impasto grezzo.
  4. È importante che l’impasto non venga lavorato eccessivamente, in modo da evitare di sviluppare la maglia glutinica. Se ciò dovesse accadere vi ritrovereste con un impasto troppo forte che si strappa durante la fase della sfogliatura.
  5. Formate un quadrato e avvolgetelo in pellicola alimentare. Fate riposare il panetto in frigo per 6 ore e se notate che l’impasto lievita dopo un paio d’ore sgonfiate l’impasto.
  6. Poco prima di tirare fuori l’impasto preparate il panetto di burro schiacciandolo tra due fogli di carta da forno come mostrato nei video. Rimettete il panetto di burro nel frigo mentre stendete l’impasto.
  7. Stendete l’impasto a circa 6 mm di spessore facendo in modo che sia largo poco più del panetto di butto e alto due volte l’altezza dello stesso.
  8. Mettete il burro su una metà e richiudetevi l’altro lembo sopra come nel video di Envie de Bien Manger e procedete con la piega a tre (a differenza di quanto mostrato nel video, dove viene fatta una piega a quattro).
  9. Mi raccomando, siate pazienti e per la stesura dell’impasto fate esattamente come lui, soprattutto la cosa di schiacciare con il mattarello, perché così non rischierete di strapparlo.
  10. Avvolgete l’impasto in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa mezz’ora.
  11. Stendete il rettangolo, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, tirandolo ad una lunghezza corrispondente a tre volte il lato corto e fate una piega a tre come mostrato nel video.
  12. Avvolgete in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa mezz’ora. Ripetete la piega a tre e il riposo in frigo. Se fa eccessivamente caldo fate riposare 15′ in frigo e 15′ in freezer.
  13. Fuori dal frigo dividete l’impasto in due e stendete le due porzioni ad una dimensione di 26 x 34 cm e uno spessore di circa 3-4 mm ciascuna. Il piano di lavoro deve essere infarinato a sufficienza, ma non esagerate!
  14. Sbattete l’impasto sul piano di lavoro due volte, per favorire sfogliatura, dopodiché tagliate dei triangoli dalla base di 11 cm circa (io uso un coltello molto grande e affilato tipo da macellaio).
  15. Fate riposare i triangoli per 20′ in frigo prima della formatura.
  16. Fuori dal frigo stirate leggermente la punta dei triangoli, praticate una piccola incisione in mezzo alla loro base e arrotolate con delicatezza i lembi senza premere né stringere troppo l’impasto.
  17. Se fate i croissant la sera per il mattino lasciateli lievitare sulla teglia per un’ora, coperti con pellicola alimentare, dopodiché metteteli in frigo per tutta la notte.
  18. La mattina tirate i croissants fuori dal frigorifero almeno due ore prima della cottura, spennellateli con dell’uovo sbattuto e passato attraverso un colino a maglia fitta muovendo il pennello dal centro del croissant verso l’esterno per evitare che l’uovo faccia attaccare gli strati della sfoglia e copriteli con pellicola alimentare.
  19. I croissant vanno lasciati lievitare a temperatura ambiente almeno due ore (con il caldo agostano, probabilmente in settembre saranno necessaire tre ore) e sono pronti quando tremano un po’ come un budino quando la teglia viene leggermente scossa (non esagerate, dopotutto non vorrete mica compromettere la lievitazione!).
  20. Se volete cuocerli il giorno stesso disponete i croissant su una teglia da forno coperta con carta oleata, spennellateli l’uovo sbattuto, coprite con pellicola alimentare e lasciate lievitare a temperatura ambiente per circa 2-3 ore.
  21. Prima di cuocere i croissant spennellateli nuovamente con l’uovo sbattuto.
  22. Preriscaldate il forno a 220° C per 5′, cuocete per circa 10′ dopodiché abbassate la temperatura a 200°C e cuocete ulteriori 10′ o finché ben dorati.
  23. Fuori dal forno fate raffreddare su una gratella.

Prima di cominciare date un’occhiata a questi video , per chiarirvi le idee su pieghe e formatura :

Vincent Talleu, un panettiere bravissimo e molto simpatico, spiega come fa i croissant
– Video francese di un portale femminile, femmeactuelle.fr, spiate per bene come stende l’impasto
– Altro video in francese, del portale enviedebienmanger.fr, osservate bene come fa le pieghe

sfogliatura croissant.jpg

Qui un utilissimo promemoria di Dani-Pensacuoca  per tenere sotto controllo i tempi

croissant spiega.jpg

Con questa ricetta partecipo alla 50° sfida del Mtchallenge

mtc ott15

Contest & co/ Dolci/ Lievitati dolci/ Preparazioni base/ Ricette

Cruffin la nuova moda

Esistono i crunuts, dolci nati dall’insieme dei croissants con i donuts e i cruffin nati dall’insieme di croissants e muffin, sono di moda e Re-cake non  poteva certo lasciarsi scappare l’opportunità di farci fare anche questi per la sfida di settembre.

cruffin A-44

Le ragazze di re-cake hanno scelto i cruffin forse anche perchè la forma è più bella e meglio si presta anche alle farciture.

La ricetta è quella di Lady and pups, un bellissimo blog, con foto stupende e una spiegazione dell’impasto passo passo che vi aiuterà tantissimo.

Non sono molto lunghi da fare, l’unico consiglie è , se l’avete, di usare la macchina per tirare la pasta, riuscirete ad avere una sfoglia sottilissima e il lavoro sarà velocissimo.

cruffin C-44

Cruffin
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Un dolce nato dalla fusione di muffin e croissant .
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: americana
Porzioni: 8
Ingredienti
  • Per 8 cruffins :
  • 150 g farina 0
  • 150 g di farina 00
  • 6 g lievito di birra disidratato
  • 10 g di sale fino
  • 130 g di acqua tiepida + 30 g (2 cucchiai) per eventuali aggiunte
  • 50 g di burro non salato, ammorbidito e tagliato a cubetti ( per l'impasto)
  • 165 g di burro non salato, a temperatura ambiente per sfogliare
  • A piacere potete aggiungere 2 cucchiai di zucchero per rendere la pasta dolce.
  • Per la farcitura di 4 cruffins
  • Burro alle nocciole :
  • 50 g burro morbido ( togliete questo burro dalla dose di 165 g della ricetta base)
  • 50 g zucchero
  • 50 g nocciole tostate tritate
  • cannella a piacere
Spiegazione
  1. Lasciate 165 grammi di burro non salato a temperatura ambiente per un paio d'ore per ammorbidirlo.
  2. Nell'impastatrice (oppure in grande ciotola se impastate a mano) mescolate insieme la farina 0 e quella 00, il lievito e il sale. Aggiungete 130 grammi di acqua tiepida e impastate a bassa velocità per 3 minuti. L'impasto deve essere leggermente ispido e rigido, ma se si ha difficoltà a tenerlo unito, aggiungete gli ulteriori 30 grammi (2 cucchiai) di acqua e impastate di nuovo. (Io ho dovuto aggiungerli).
  3. Unite quindi i 50 gr di burro tagliato a cubetti e impastate a bassa velocità per 5 minuti, fino a che l'impasto non sarà ben incorporato. Aumentate la velocità e impastate per altri 10-15 minuti, dovete ottenere un impasto liscio ed elastico.
  4. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare per 40-45 minuti a temperatura ambiente.
  5. Trasferite la pasta su una superficie leggermente infarinata e dividetela in 4 parti uguali.
  6. Lavorate una porzione alla volta e coprite il resto con della pellicola trasparente.
  7. Spolverate la pasta con la farina in modo che non si attacchi, poi stendetela fino ad ottenere uno spessore di 1 cm.
  8. Con la macchina per la pasta posizionate nella tacca più grossa ,inserite la pasta, passatela, piegatela a metà e passatela un'altra volta.
  9. Infarinate la pasta su ambo i lati e iniziate a tirarla con la macchina fino a raggiungere la misura più sottile (la pasta deve diventare sottilissima).
  10. Per evitare il ripiegamento della pasta durante questo processo, posatela pulita e ben stesa sul bancone.
  11. L'impasto sarà molto lungo, quindi dovrete tagliarlo a metà, e tenerlo steso.Attenzione perchè tende ad attaccarsi, quindi spolverizzate bene con la farina , senza esagerare però.
  12. Ora, con le dita, strofinate delicatamente un sottile strato di burro a temperatura ambiente (deve essere molto morbido ma non fuso) su tutto l'impasto, fino ai bordi. Fate i calcoli che ogni striscia è ⅛ di pasta, pertanto dovrete usare ⅛ del burro.
  13. Fate questo per entrambe le sezioni della pasta.
  14. Una volta terminato, iniziate ad arrotolare l'impasto di una striscia da un estremo all'altro, il più stretto possibile, ottenendo un tronchetto saldo. Posizionate il rotolo su un'altra estremità di striscia imburrata, e rotolate di nuovo.
  15. Ora tenete da parte il tronchetto così ottenuto e fate lo stesso passaggio con le altre strisce.
  16. IO ho farcito metà dei crufin con solo burro e metà con il burro alle noccciole e cannella.( mescolate semplicemente il burro morbido con lo zucchero, la cannella e le nocciole tritate fini).
  17. Alla fine vi ritrovete con 4 rotolini di pasta. Prendente ogni rotolino e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza, prendete una striscia così ottenuta e, con il lato tagliato verso l'esterno, arrotolatelo come a formare un nodino e infilate le estremità sotto.
  18. Posizionate i nodi ottenuti all'interno di una teglia per muffin imburrata.
  19. Ripetere il processo con le altre 3 porzioni di impasto e burro. Otterrete in tutto 8 cruffin.
  20. Se si sta facendo questo il giorno prima, si può avvolgere la teglia con pellicola e lasciare in frigo. In caso contrario, copritela con della pellicola trasparente e lasciatela a temperatura ambiente per 2-3 ore fino al completo raddoppiamento.
  21. Cucinate in forno preriscaldato a 200° per 25 minuti, fino a quando si gonfiano e si dorano (non spennellare con uovo se si vuole spolverarli di zucchero a velo).
  22. Lasciate raffreddare leggermente su una gratella, quindi spolverizzate con zucchero a velo o farcite con crema o marmellata .

Vi metto anche questo disegno sempre di Lady and pups che trovo molto utile :

cruffin spiega

Sono molto buoni, una versione veloce di croissant, ottimi per la colazione. A  mio avviso però sono poco dolci, quindi , se volete qualcosa che assomigli di più a delle brioches da colazione,  vi consiglio di aggiungere 2 cucchiai di zucchero all’impasto o farcire con della crema una volta cotti, quelli al burro di nocciole invece sono ottimi, avendo già lo zucchero nel burro aromatizzato.

cruffin B-44

Con questa ricetta partecipo a re-cake di settembre.

re cake sett 15

 

Contest & co/ Dolci/ Ricette

La custode del miele e delle api,un libro da scoprire , una ricetta da provare.

Di solito non faccio recensioni di libri, ma mi è stata offerta la possibilità di leggere questo libro di Cristina Caboni , La custode del miele e delle api, un romanzo scritto da una donna che nella vita alleva api e produce miele in Sardegna.

la custode

Non è il suo primo libro, si è fatta conoscere al pubblico con il famoso Sentiero dei profumi, che è stato l’esordio italiano più venduto nel 2014.

Non voglio raccontarvi la storia, altrimenti vi toglierei il gusto di leggerlo, la protagonista è Angelica una donna che trova pace solo tra le sue api …. ma il resto dovrete leggerlo voi. E’ un romanzo piacevolissimo da leggere e benchè  non sia un libro di cucina  ogni capito comincia con la descrizione di un tipo diverso di miele e alla fine del libro troverete Il quaderno del miele, un elenco in ordine alfabetico di tutti i tipi di miele, con le loro caratteristiche.  L’ho trovato  molto utile e ben fatto . Se volete fare un regale, trovo che questo libro , accompagnato da uno dei mieli descritti sarebbe un bellissimo presente.

Collegato al libro c’è anche un simpatico concorso   ‘Adotta un’arnia e vinci il miele prodotto dalle tue api’! ma avete tempo solo fino al 20 settembre per partecipare.

panc miele A

Non so perchè ma se penso al miele penso all’inverno, al caldo, sarà il suo colore e ai dolci ricchi di frutta secca e miele, quindi ho voluto lasciarvi una ricetta che non è certo dietetica ma ricca di sapori e ottima per una colazione importante.

panc miele B

5.0 from 1 reviews
Pancakes alle nocciole e miele
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Ricchi pancakes farciti di burro alle nocciole e cannella con miele
Author:
Recipe type: dolce
Cuisine: internazionale
Porzioni: 4
Ingredienti
  • Per i pancakes:
  • 160 g farina autolievitante
  • 1 uovo
  • 50 g zucchero
  • 120 g yogurt bianco
  • 60 g panna
  • 220 g latte
  • 3 cucchiai di burro sciolto
  • 1 pizzico di sale
  • Per il burro:
  • 100 g nocciole tostate
  • 2 cucchiaini di cannella macinata
  • 50 g zucchero
  • 80 g burro morbido
  • Per finire
  • Miele d'acacia
Spiegazione
  1. Preparate l'impasto dei pancakes mescolando con una frusta tutti gli ingredienti e facendolo riposare poi per 30 minuti.
  2. Nel frattempo preparate il burro alle nocciole mescolando il burro morbido, non sciolto , con lo zucchero e con le nocciole tritate finemente, fatene una crema e tenetela da parte.
  3. Scaldate una piastra o una padella antiaderente, passate un velo di burro e preparate i pancakes versando un mestolo piccolo di impasto sulla piastra, quando comincia a formare delle bollicine giratelo con una spatola e cuocete l'altro lato. Mettete su un piatto e spalmatelo con il burro di nocciole, poi continuate con un altro pancake e mettetelo sopra, così da formare una pila. Per ultimo versate del miele sopra a tutto, servite caldo.

panc miele D

 

Contest & co/ Dolci/ Ricette/ Torte

Poppy seed citrus cake di California bakery per Cakes lab

Lo so il titolo di questo post sembra più uno sciogli lingua che una ricetta, ma vi assicuro che vale la pena di continuare a leggere.

Questo mese con Cakes lab test & taste abbiamo deciso di provare le ricette di un libro molto conosciuto, come conosciuta è la caffetteria dove vengono preparati questi dolci a Milano, California bakery.

poppy A

Alzi la mano chi è di Milano, è goloso e almeno una volta non è andato ad assaggiare un muffin, uno scone o una fetta di cheesecake ?

Io sono un po’ di parte , perchè mi piacciono molto i dolci americani ma anche per questo sono molto critica.

Come prima ricetta ho voluto provare la Poppy seed citrus cake, anche se in una versione un pochino modificata l’avevo già fatta, la trovo sempre molto buona e particolare. Originale nella sua semplicità, sia di preparazione che di ingredienti.

poppy B

Ho solo alcuni consigli da darvi, ma vi rimando alla fine della ricetta.

Poppy seed citurs cake di California bakery
 
Torta con semi di papavero e succo di agrumi
Author:
Recipe type: Dolce
Cuisine: American
Porzioni: 8
Ingredienti
  • 280 g farina 00
  • 225 g zucchero
  • 12 g lievito per dolci ( 1 bustina)
  • 2 g sale
  • 135 ml succo d'arancia
  • la scorza grattugiata di 1e ½ arancia e 1½ limone
  • 135 ml olio di girasole
  • 3 uova
  • 100 g semi di papavero
  • Per lo sciroppo d'arancia:
  • 100 ml acqua
  • 150 ml succo d'arancia
  • 150 g zucchero
Spiegazione
  1. Versate in una grande ciotola tutti gli ingredienti ( tranne ovviamente quelli per lo sciroppo d'arancia) , mescolate solo alla fine, con una frusta,per almeno 1 minuto cercando di incorporare dell'aria e formare il glutine.
  2. Versate in una tortiera a ciambella e cuocete a 170° per 35 minuti, ma controllate con lo stecchino che dovrà uscire asciutto.
  3. Intanto preparate lo sciroppo facendo cuocere acqua, zucchero e succo, finchè avranno raggiunto la giusta consistenza.( uno sciroppo consistente ma non troppo denso)
  4. Sfornate la torta, ma senza toglierla dallo stampo fate dei buchi con uno stecchino, versate qualche cucchiaiata di sciroppo, poi aspettate una ventina di minuti, sformatela e ricopritela con il resto dello sciroppo, facendolo assorbire bene.

poppy C

Prima alcuni consigli :

La ricetta richiede 100 g di semi di papavero,  ma potete anche diminuire la dose senza che la torta ne soffra ( già 50 g riempiono molto bene la torta).

Aspettate bene che si sia raffreddata prima di sformarla dallo stampo, è molto delicata e rischiereste di romperla ( parlo per esperienza personale )

Inzuppatela bene, anche se lo sciroppo sembra molto, la morbidezza di questo dolce farà si che lo sciroppo venga assorbito tutto benissimo, ma attenzione, a questo punto la torta sarà delicatissima, quindi vi consiglio di petterla sul piatto da portata e bagnarla con un pennello.

La dose è per uno stampo da 1,5/ 1,7 litri o uno stampo a ciambella da 20/22 cm

poppy DOra arriviamo alle conclusioni :  come si sarà già capito la torta è molto buona, lo sciroppo d’arancia ci vuole tutto  per ammorbidirla se la usate come dolce da fine pasto . La velocità di esecuzione e la sua consistenza particolare la fa diventare un ottimo dolce da tener presente per le cene con gli amici.

Per me ovviamente la faccina per questa torta non poteva che essere questa :

molto bene small

Vi ricordo di visitare Cakes lab per vedere le altre ricette di California Bakery  e partecipare a Crazy taste

Cioccolato/ Contest & co/ Dolci/ Ricette

Pancakes ricotta,fichi e cioccolato per Cioccolato e….

Inizia settembre e subito pensiamo all’autunno anche se mancano ancora diversi giorni alla fine ufficiale dell’estate. Le pesche, le albicocche lasciano spazio a frutti più autunnali, arrivano uva e fichi ed è proprio con i fichi l’abbinamento di questo mese per Cioccolato e…

Se non sapete cos’è Cioccolato e…. vi ricordo che è una bellissima iniziativa di 11 blogger e che coinvolge tutti gli amanti del cioccolato, andate subito sulla nostra pagina facebook e guardate quante meravigliose ricette ci sono !

fichi B

Come sapete ogni mese uniamo il cioccolato con un frutto, questo mese ho pensato di fare dei pancakes ( il mio viaggio negli Usa mi ha un pochino influenzato) con fichi caramellati e una salsa fudge al cioccolato, un ottimo modo per iniziare il fine settimana.

fichi C

 

fichi d

Pancakes ricotta,fichi e cioccolato
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
soffici pancakes alla ricotta con fichi carammellati e salsa fudge al cioccolato
Author:
Recipe type: dolci
Cuisine: americana
Porzioni: 20
Ingredienti
  • Per i pancakes :
  • 160 g farina autolievitante
  • 2 uova (separate tuorli e albumi)
  • 50 g zucchero
  • 250 ml latte
  • 125 g ricotta
  • 3 cucchiai di burro sciolto
  • un pizzico di sale
  • un pochino di zucchero per spolverare i fichi
  • 3 fichi maturi
  • Per la salsa:
  • 30 g cacao amaro
  • 150 ml panna
  • 100 g cioccolato al latte
  • 1 cucchiaio di golden syrup o miele
  • 10 g burro
  • sale.
  • ½ cuccchiaino di estratto di vaniglia
Spiegazione
  1. Preparate la pastella mescolando in una ciotola farina, zucchero,sale,latte, tuorli e ricotta con una frusta per stemperare tutti i grumi . Aggiugete quindi il burro sciolto e per ultimo gli albumi montati a neve.
  2. Fate riposare in frigo per 30 minuti, nel frattempo fate la salsa .
  3. Stemperate il cacao con poca panna, poi aggiungete il resto della panna, e gli altri ingredienti, mettete sul fuoco a fiamma bassa e fate sciogliere bene tutto il cioccolato, mescolate fino a quando la salsa sarà densa e vellutata. Versatela in un bricco e tenetela al caldo.
  4. Fate scaldare una piastra o una padella antiaderente, quando sarà ben calda versate ½ mestolo di pastella sulla piastra e formate dei pancake di circa 10 cm di diametro , appoggiateci sopra 1 fetta di fico e spolverizzatela con dello zucchero semolato. Quando i pancake cominciano a formare delle piccole bolle, sollevateli con una spatola e girateli così che la zucchero sui fichi si possa caramellare.
  5. Serviteli caldi con la salsa al cioccolato calda.
  6. Per i fanatici del cioccolato potete aggiungere anche delle gocce di cioccolato alla pastella .

fich iE

Aspettiamo anche le vostre ricette con fichi e cioccolato, lasciate il vostro link a Barbara  nostra ospite questo mese o sulla pagina facebook se non avete un blog.

Qui trovate il regolamento .

cio fichi

Qui gli altri blogger che partecipano al gioco :

http://fotoandfoood.blogspot.it/
http://www.cardamomoandco.ifood.it/
http://ilmiciosazio.blogspot.it
http://saporiesaporifantasie.blogspot.it
http://bricioledibonta.blogspot.it/
http://coinquiliniincucina.wordpress.com
http://ilpandizenzero.it/sito
http://sonnatapaperoga.wordpress.com
http://www.contemporaneofood.com
http://panedolcealcioccolato.blogspot.it

 

Cioccolato/ Contest & co/ Dolci/ Preparazioni base/ Torte

Settembre, si ricomincia e si riparte con i brownies per Cakes lab

Quest’anno mi sono presa un mese intero di ferie. Dopo anni sono tornata a fare un bel viaggio negli Stati Uniti, ho visto posti  bellissimi e mangiato di tutto (ma di questo vi racconterò più avanti), ma adesso è tempo di ricominciare e sarà una coincidenza ma la prima ricetta di settembre è proprio una ricetta americana molto conosciuta che io e le ragazze del Cakes lab abbiamo scelto per il nostro Crazy taste, i Brownies.

brownie B

Il libro di settembre è un libro molto conosciuto e noi vogliamo vedere se la sua fama è meritata, si tratta di California bakery, un libro che racconta della famosa caffetteria di Milano e dei suoi dolci americani, ricchi, peccaminosi e pieni di cioccolato, cosa si può chiedere di più ?

brownie A

Noi testeremo diverse ricette, ma vorremmo che voi provaste i brownies e come al solito vi chiediamo di darci la vostra versione. Qui trovate tutte le regole da seguire per giocare con noi.

LocandinaContestSett

Ecco la mia versione con amarene sciroppate tartufate.

brownie C

Brownies
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Brownies, morbidi dolci al cioccolato e frutta secca
Author:
Recipe type: dolci
Cuisine: americana
Porzioni: 12
Ingredienti
  • Brownies
  • Ingredienti:
  • 4 uova
  • 200 gr (1 Cup) di Zucchero Semolato Bianco
  • 150 gr di Burro
  • ⅓ dei semi di un baccello di Vaniglia
  • 250 gr (1 e ¼ di Cup) di Gocce di Cioccolato o Cioccolato a Pezzetti
  • ingredienti secchi :
  • 120 gr (2/3 di Cup) di Farina Bianca 00, setacciata
  • 2 gr (1/4 tsp) di Sale Fino
  • per la decorazione :
  • a piacere frutta secca, disidratata o candita.
Spiegazione
  1. Imburrate lo stampo da 22 x 22 cm ( io non avendolo ne ho usato uno da 17x 25 ) e foderatelo con la carta forno. Mescolate in una ciotola la farina setacciata e il sale . Fondete a bagnomaria il burro con il cioccolato. Lasciate intiepidire un po’, mescolando delicatamente con un cucchiaio in modo da ottenere un composto liscio, lucido e omogeneo. Unite quindi le uova, due alla volta, e incorporate vaniglia e zucchero.
  2. Amalgamate con un cucchiaio la farina con il sale aggiunti a pioggia. Rovesciate l’impasto nella teglia.
  3. Decorate cospargendo sul composto frutta secca a piacere, senza abbondare. Io ho messo delle amarene sciroppate fatte ben asciugare e passate nel cacao , circa 60 g.
  4. Cuocete in forno preriscaldato a 170° per 20-25 minuti. Controllate la cottura infilando un lungo stuzzicadenti al centro del dolce, dovra’ uscirne leggermente umido. Sfornate e aspettate che si raffreddi prima di toglierlo dalla teglia.

Mi raccomando , i brownies devono rimanere morbidi, non cuoceteli troppo, il cuore deve essere umido.

Aspettiamo le vostre ricette :

bannerCrazyTaste0k

CONSIGLIA Embossed cookies