Monthly Archives:

marzo 2015

Dolci/ Ricette

Mini plumcake agli agrumi

mini plumcake B

Ci siamo, è iniziata la primavera, (almeno sul calendario ) tra poco si comincerà a parlare di dieta, prova costume  e i dolci finiranno in cima  alla lista delle cose da non mangiare, ma almeno per ora, prima che finisca la stagione delle arance, volevo farvi assaggiare questi dolci molto semplici e veloci, ma bagnati con uno sciroppo agli agrumi che li rende ancora più morbidi e gustosi. Nonostante sia una ricetta di Nigella è mangiabile senza sensi di colpa.

mini plumcake Ga oriz

Mini plumcake agli agrumi
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Delicati pluncake con sciroppo di agrumi
Author:
Recipe type: Dolci
Ingredienti
  • Per 6 pulmcake:
  • 125 g burro morbido
  • 175 g zucchero
  • 2 uova grandi
  • 1 lime (scorza )
  • 175 g farina autolievitante
  • 4 cucchiai di latte
  • 1 pizzico di sale
  • Per lo sciroppo:
  • 100 g zucchero a velo
  • 2 cucchiai abbondanti di succo di lime
  • 2 cucchiai abbondanti di succo di arancia
Spiegazione
  1. Accendete il forno a 180°C.
  2. Lavorate a crema il burro con lo zucchero, unite le uova , una per volta, la scorza del lime, poi la farina e il sale alternandoli con il latte, dovrete ottenere un composto morbido ma non molle, se fosse troppo sodo, aggiungete ancora 1 cucchiaio di latte.
  3. Riempite 6 stampi da mini plumcake, ben imburrati ed infarinati, per ¾ .
  4. Cuocete per 25 minuti.
  5. Nel frattempo fate sciogliere in un pentolino lo zucchero a velo con il succo degli agrumi e fate uno sciroppo.
  6. Quando i dolci saranno cotti bucateli con uno stecchino e bagnateli bene con lo sciroppo. Dovranno essere ben imbevuti.
  7. Aspettate che si intiepidiscano un pochino poi sformateli. se li fate raffreddare del tutto potreste far fatica a sformarli.

 

 

mini plumcake M v

mini plumcake C

Sono dei dolci perfetti per la colazione o un tè, ma serviti con della panna e qualche fragola anche un ottimo dessert da fine pasto.

Preparazioni base/ Ricette/ Torte salate

La pasta brisèe di M. Roux per la quiche ai carciofi e feta dell’MTc

Ogni mese si spera sempre che chi sceglie il tema della nuova sfida sia clemente e non ci proponga una ricetta difficile. Questo mese per fortuna Elisa Baker , di Cuocicucidici ,nostra ospite del mese,  è stata abbastanza buona , ha scelto per noi una base, la pasta brisèe nella versione di Michel Roux. Io adoro quest’uomo, trovo le sue ricette buonissime oltre che perfette.  Con la sua base di pasta brisèe ho pensato di fare una quiche ai carciofi e feta.

quiche mtc Ep

Io adoro le torte salate , le quiche, le pies , insomma tutte queste preparazioni. Mi piacciono in inverno calde fumati, in estate anche fredde, ottime per un pranzo seduti o per un picnic, pochi altri piatti sono così versatili.

Mi piace mescolare verdure e formaggi, lasciandoli a pezzi così da sentire bene i vari sapori . Questa volta ho scelto i carciofi che sono di stagione e il formaggio feta.

Quiche ai carciofi e feta con pasta brisèe
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Una quiche con una friabile crosta di pasta brisèe e un saporito ripieno di verdura e formaggio
Author:
Recipe type: Torta salata
Ingredienti
  • Pasta brisèe di M. Roux
  • 250 g farina 00
  • 150 g burro freddo a pezzetti
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di latte freddo
  • Ripieno :
  • 3-4 carciofi
  • 100 g formaggio feta
  • 3 uova
  • 200 g panna da cucina
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale
  • pepe bianco
  • prezzemolo tritato
  • 3 cucchiai d'olio d'oliva
Spiegazione
  1. Per prima cosa preparate la pasta mescolando con la punta delle dita farina, burro, sale , zucchero e uovo, quando l'impasto comincerà ad essere grumoso aggiungete il latte e impastate velocemente fino ad ottenere un impasto sodo ma morbido.
  2. Fate una palla , avvolgetela nella pellicola e mettetela a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti ( si conserva bene fino a 3 giorni, quindi potete prepararla anche il giorno prima ).
  3. Mentre la pasta riposa preparate i carciofi , puliteli bene dalle foglie esterne più dure , tenete il cuore, tagliatelo a spicchi e cuocete con 3 cucchiai d'olio e ½ bicchiere d'acqua. regolate di sale e pepe. Cuocete per circa 20-25 minuti o finchè saranno teneri, aggiungete 1 cucchaio colmo di prezzemolo tritato e fate intiepidire.
  4. Preparate la crema mescolando le uova, la panna, il parmigiano grattugiato , sale e pepe.
  5. Stendete la pasta piuttosto sottile ( circa 3 mm) rivestite una teglia quadrata da 30 cm ( o una rotonda da 24-26 cm ) ben imburrata e infarinata , meglio se con fondo removibile e bucherellatela con una forchetta.
  6. Cuocete in bianco in forno caldo per 15 minuti a 190° , quindi toglietela da forno e riempitela mettendo i carciofi, poi il feta e per ultima la crema stendendola bene a coprire tutto.
  7. Rimettete in forno e cuocete ancora per 30 minuti o finchè avrà un bel colore dorato.
  8. Lasciatela intiepidire qualche minuto prima di sformarla.

 

quiche mtc Ap

 

quiche mtc Cp

quiche mtc Dpp

quiche mtc Fp

Con questa ricetta partecipo alla  46° sfida dell’MTcmtc brisè banner

 

Lievitati dolci/ Ricette

Pan brioche senza impasto con lievito madre

Qualche giorno fa c’è stato il pasta madre day ed io e la mia amica Paola  abbiamo organizzato un bellissimo incontro per parlare della pasta madre, togliere qualche dubbio, spiegare qualche trucco e dare qualche ricetta veloce di pane e pan brioche senza impasto  per iniziare ad usarla  subito.  Certo non avremmo mai immaginato quanta gente sarebbe venuta  e ci ha fatto veramente tanto piacere vedere quante persone sono interessate a questo tipo di lievitazione.

Questo pan brioche non potevo non dedicarlo a Paola che è un vulcano di idee e mi coinvolge sempre in grandi progetti.

pan brioche pm B p

Durante il nostro incontro abbiamo suggerito qualche ricetta veloce con la pasta madre e ho pensato di riportarle anche qui, sul blog, per chi fosse interessato .

pan brioche pm C p

Ovviamente la prima ricetta non poteva che essere un dolce, anzi un pan brioche, che ha riscosso molto interesse, è ottimo per essere mangiato a colazione con marmellata o crema al cioccolato o a pranzo con dei salumi ( io adoro il contrasto dolce del pane con il salato del salame) .

Questa ricetta , come altre , girano in rete da molto tempo e ognuno apporta delle modifiche, qui ci sono le mie .

4.0 from 1 reviews
Pan brioche senza impasto con lievito madre
 
Prep time
Tempo di cottura
tempo totale
 
Soffice pane dolce
Author:
Recipe type: Lievitato dolce
Cuisine: Italiana
Ingredienti
  • 80 g pasta madre rinfrescata da 3-4 ore
  • 70 g latte intero
  • 2 uova medie
  • 100 g zucchero
  • 10 g malto di riso o miele
  • Semi di ½ bacca di vaniglia
  • 250 g farina manitoba
  • 5 g sale
  • 80 g burro fuso freddo
  • Per finire :
  • Albume ( tenetene 1 cucchiaio dalle uova che usate nella ricetta)
  • Zucchero in granella
Spiegazione
  1. In una ciotola sciogliete la pasta madre a pezzetti nel latte , poi aggiungete le uova, ( tenete da parte 1 cucchiaio di albume), il miele, la vaniglia, lo zucchero, sempre mescolando, quindi la farina con il sale e il burro fuso.
  2. Lasciate riposare 2-3 ore ( anche di più se fa freddo) .
  3. Rovesciate su un piano che avrete unto leggermente, poi aiutandovi con un tarocco , date delle pieghe a tre , per un paio di volte , ( l'impasto è molto molle e le pieghe servono a dargli forza e consistenza) .
  4. Rimettete nella ciotola, coprite con pellicola e mettete in frigo per 8-10 ore minimo ( massimo 24 ore).
  5. Togliete ora l'impasto da frigo, fate riposare a temperatura ambiente per 1 ora , poi porzionatelo e fatene delle palline , mettetele in uno stampo da plumcake medio, foderato con carta forno , vicine.Coprite con la pellicola e fate lievitare ancora finchè l'impasto arriverà al bordo dello stampo.
  6. Spennellate con dell'albume e cospargete con lo zucchero granella.
  7. Cuocete a forno caldo a 175°C per 35-40 minuti .
  8. Fate raffreddare su una griglia .

Al tempo di lavorazione ovviamente dovete aggiungere i riposi in frigo e la lievitazione, quindi calcolate 24 ore dall’inizio alla fine della preparazione .

Se poi volete regalarlo basta un semplice cartoncino per confezionarlo e una targhetta con un pemsiero.

pan brioche pm Aa  p

Senza categoria

Ci siamo! IFOOD è arrivato! Infinito amore per il cibo.

Se oggi cercate in rete l’hastag #iFoodonline troverete tanti post, articoli, commenti, perchè finalmente il nuovo IFOOD è on line. Cosè ? Un nuovo luogo dove potrete trovare ricette, consigli, eventi, tutto ciò che riguarda la cucina, il cibo, ma non solo. Andate a vedere e scoprirete tutto.

Ma chi è il protagonista di Ifood ? Noi, per ora siamo più di 200 blogger che ci metteranno la faccia ( in tutti i sensi), ma che presto aumenteranno.

Qui una simpatica presentazione di chi siamo e cosa faremo.

Collage infografica no affiliazione

Qui invece le nostre faccie, visto che il nostro motto è “Dove i blogger ci mettono la faccia,si sporcano le mani,il grembiule  e le idee ”

faccie ifoodContinuate a seguirci, ne vedrete delle belle ! Ogni settimana ci saranno delle novità, blogger in evidenza e temi specifici.Ma non voglio togliervi la sorpresa, quindi vi aspettiamo sui nostri blog e su Ifood.it .

Cioccolato/ Dolci/ Ricette/ Torte

Una red velvet poco red per Cakes lab

Sono passati 2 anni da quando decisi di iniziare a postare delle ricette , parlare di blog mi sembrava troppo per me,volevo un taccuino virtuale dove poter lasciare le mie ricette preferite. Ci ho messo un bel po’ prima di dire “ Sono una foodblogger” ma ora lo dico con orgoglio, perchè grazie al mio blog ho conosciuto tante persone fantastiche e mi fa piacere condividere con loro la mia passione e il nome.
Per festeggiare i 2 anni del mio blog vi offro una nuova veste, più moderna, più luminosa e questa Red velvet cake di Martha Stewart presa da Cakes, il libro che stiamo provando per voi qui a Cakes lab.

red velvet B

red velvet D

Cioccolato/ Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Gelati/ Ricette

Semifreddo al caffè con biscotto al cioccolato per Cioccolato e…

Siamo al quarto appuntamento con
Cioccolato e… e mi piace sempre di più.
Questo mese l’abbinamento è con il
caffè e in previsione della bella stagione, ho pensato di fare un
semifreddo con un fondo di biscotto al cioccolato e una base di
cioccolato croccante.
Se vi fosse sfuggito cosa è Cioccolato
e… vi dirò che è un divertente gioco a cui tutti possono
partecipare, basta fare un dolce ( o una ricetta salate se volete)
con cioccolato e caffè ( questo mese, ma si varia ogni mese) e
pubblicare il link nel blog di Stefania, Cardamomo & co  la nostra ospite di Marzo,
oppure se non avete un blog , sulla nostra pagina facebook . Qui  trovate tutta la spiegazione.
Semifreddo al caffè con biscotto al
cioccolato
Per 6 semifreddi individuali:
Base biscotto ( stampo 30 x40 cm )
di C. Felder
60 g tuorli ( circa 3 uova medie)
120 g albumi
90 g zucchero
75 g farina 00
10 g cacao
Per il semifreddo:
50 g albume
15 + 70 g
zucchero
30 g acqua
500 g panna fresca
2 cucchiai di
caffè liofilizzato
Preparate la base
montando gli albumi con lo zucchero, quando saranno bianchi e ben a
neve aggiungere piano lo zucchero sempre montandoli.
Quindi con una
spatola incorporate i tuorli, poi la farina setacciata con il cacao,
facendo attenzione a non smoltarli.
Foderate uno
stampo con della carta forno, stendete l’impasto e con la spatola
fate uno strato alto 1 cm circa.
Cuocete a 180°
per 10 minuti.
Fate raffreddare
bene su una griglia senza staccare la carta forno. 
Per il semifreddo,
montate gli albumi con 15 g di zucchero , intanto
portate 30 g acqua e 70 g di zucchero a 121° , quando lo sciroppo
avrà raggiunto questa temperatura versatelo sugli albumi montati,
sempre mescolando e continuate a mescolate finchè sarà freddo (
avrete ottenuto una meringa italiana).
Mentre gli albumi
raffreddano, prendete 30 g di panna dal totale, scaldatela e
scioglieteci il caffè liofilizzato. Montate il resto della panna ben
ferma.
Prendete gli
albumi, aggiungete il caffè, mescolando con una spatola, poi la
panna montata sempre delicatamente.
Riempite degli
stampi in silicone per ¾ con la crema, poi ritagliate un disco ( i
miei erano rotondi) di pasta biscotto e adagiatelo sul fondo del
semifreddo, premete delicatamente .
Mettete nel
congelatore per almeno 4-6 ore. Togliete dal congelatore 10 minuti
prima di servire.
Se volete potete
fare dei dischi di cioccolato sottili e usarli come base per il
vostro semifreddo. 

 La ricetta che ha vinto il gioco del mese di febbraio sono queste splendide crepes al cioccolato con pere e cioccolato in salsa d’arancia del blog Pasticciando insieme

Se siete curiosi qui
trovate le proposte degli altre 9 amici per cioccolato e caffè  :

Dolci/ Ricette

Vanilla layer cakes e nuovo contest

Forse qualcuno di voi la saprà già ma
il mese scorso ho cominciato a collaborare con un bellissimo blog Cakes Lab test & taste, proviamo e testiamo le ricette dei libri
di cucina e cerchiamo, nel nostro piccolo, di darvi delle indicazioni
e dei suggerimenti in merito.
Questo mese abbiamo un po’ cambiato le
carte in tavola, oltre a testare le ricette di un libro abbiamo
deciso di darvi una ricetta di questo libro da provare ma a modo
vostro, dovete elaborala, usarla come base o come meglio vi
suggerisce la vostra fantasia. Per cominciare, anzi ricominciare alla
grande questo mese testiamo la signora della cucina americana Martha
Stewart e in particolare Cakes
Per tutte le indicazioni sul gioco vi
rimando a Cakes Lab , qui sotto invece la mia versione della Vanilla
layer cakes, la ricetta che dovtrete fare.

Per 2 tortiere da 20 cm o 1 grande :
Nella locandina  trovate la ricetta delle basi e la spiegazione di come farla.


Per farcire :
100 g lamponi freschi
Per decorare:
300 g panna montata
150 g panna fresca
100 g cioccolato fondente a pezzetti
frutti di bosco misti
Dopo aver fatto raffreddare bene le due
basi mettere uno strato di crema pasticcera, poi i lamponi, quindi
posizionare la seconda torta e premere leggermente per far aderire
bene le due parti. Mettere in frigo per 1 ora.
Nel frattempo montate la panna fresca e
lavate la frutta.
Quando la torta sarà ben fredda
copritela con uno strato di panna e con una spatola stendetela
delicatamente. Rimettetela in frigo.
Preparate una salsa al cioccolato
facendo scaldare la panna e versandola poi calda sul cioccolato a
pezzetti, mescolate delicatamente fino a sciogliere completamente il
cioccolato. Fate intiepidire , mescolando ogni tanto.
Riprendete la torta fredda, versate la
salsa al cioccolato ormai fredda sulla torta e spargetela con una
spatola fino ai bordi così che cada qualche goccia sul bordo.
Decorate con i frutti di bosco .
Tenere in frigo fino a 30 minuti prima
di servire. 

Adesso aspetto le vostre torte, possono anche essere semplici, non decorate, ma con qualche variante.
                                      Giocate con noi,  qui trovate tutte le indicazioni !!

CONSIGLIA Torta di mais