Monthly Archives:

ottobre 2014

Dolci/ Ricette

Dolcetto o scherzetto ? Indubbiamente dolcetto .

Che siamo d’accordo o no sul
festeggiarlo ormai Halloween fa parte anche delle nostre feste.
In tono minore rispetto ai paesi
anglosassoni , ma è sempre un’ottima scusa per far festa e per i
bambini per mangiare dolci.
Io abito fuori dalla città e questo
aiuta un po’ i bambini che vogliono fare dolcetto o scherzetto ,
perchè ci si conosce e i bimbi vengono volentieri a suonare il
campanello.
Quest’anno ho pensato oltre alle solite
caramelle paurose di fare dei biscottini e grazie a Silikomart ho
preparato velocemente questi biscotti di pasta frolla usando gli
stampi con espulsore della serie Mini cookie cutter poi li ho
ricoperti di cioccolato plastico nero usando sempre gli stampini per
aumentare l’effetto Halloween.
Poi è bastato metterli in sacchettini
trasparenti ( così sono anche igienici ) e chiuderli con del
cartoncino a tema . Ho riempito un cestino e non mi resta che
aspettare che il campanello suoni .
E voi dolcetto o scherzetto …?

Per circa 40 biscotti :
300 g farina 00
200 g burro 
100 g zucchero 
1 uovo intero 
1 pizzico di sale 
scorza grattugiata di limone
Per decorare :
Impastate velocemente tutti gli ingredienti in un mixer per pochi istanti , giusto il tempo che si formi un impasto granuloso. Rovesciatelo su un tagliere leggermente infarinato e impastate a mano solo il tempo necessario a dare consistenza alla pasta. Formate un panetto , avvolgetelo nel pellicola e fate riposare in frigo almeno 30 minuti. La frolla va lavorata il meno possibile per non scaldare il burro.
Passato il tempo del riposo , stendete la pasta su un piano leggermente infarinato a uno spessore di 4 mm circa . Ritagliate con i taglia pasta i biscotti , poi , aiutandovi con il sistema di espulsione fate cadere la pasta su una teglia coperta con carta forno , premendo un pochino così da lasciare impresse le faccine sui biscotti.
Se avete tempo rimettete in frigo per 15-20 minuti prima di infornare , le forme rimarranno più precise.
Cuocete in forno caldo a 220° per 10-12 minuti.
Fate raffreddare sulla teglia .
Stendete il cioccolato plastico a 2-3 mm di spessore.
Sempre con gli stessi stampini dei biscotti  ricavate le sagome con il cioccolato plastico e appoggiatele sui biscotti che avrete velato con una spennellata di miele o gelatina di frutta per farle aderire bene .

Potete usare anche dalla pasta di zucchero o il cioccolato in altri colori a vostro piacere .

A questo punto potete fare i sacchettini e decorali con disegni o cartoncini a tema Halloween.
Dolci/ Ricette/ Torte

Una dolce tradizione , il dolce Varese a modo mio.

Non sono nata a Varese , ma da sempre
ho passato qui le mie vacanze e i miei fine settimana. Una cosa che
non mancava mai quando arrivavamo erano i dolci della domenica
comperati nella pasticceria Zamberletti e il loro dolce Varese.

La ricetta originale è segreta ,
anche se è molto simile al dolce conosciuto come Amor polenta . E’
un dolce con farina di mais , nocciole e mandorle , cotto nella
caratteristica forma scanalata .
Ho provato diverse volte a rifarlo e
secondo me questa è la versione più simile.
Ottimo con il tè nei pomeriggi
invernali o per una ricca colazione prima della scuola, mi riporta
sempre alla mia infanzia, ogni volta che lo mangio.
Qualche giorno fa ne parlavo con la mia
amica Paola e così ho pensato di rifarlo per farvelo conoscere . 
In casa mia ci sono due correnti la mia per l’uso della farina di mais finissima , quella per capirci della stessa consistenza della farina 00 e quella di mia figlia  che invece preferisce la versione con la farina di mais fioretto , fine ma non finissima , che lascia l’impasto un pochino più granuloso .
E’ proprio una questione di gusto , perchè il sapore non cambia .
Dose per uno stampo rettangolare da 24
cm :
2 uova 
120 g zucchero
100 g burro morbido
50 g farina di mais fioretto o fumetto
60 g fecola di patate
70 g farina 00
20 g mandorle pelate
50 g nocciole tostate sgusciate
20 g rum o amaretto di Saronno
1 pizzico di sale
8 g lievito per dolci
semi di mezza bacca di vaniglia o 1
bustina di vanillina. 
Zucchero a velo per decorare.
Montate le uova con lo zucchero finchè
saranno bianche e spumose , aggiungete il burro, poi spegnete lo
sbattitore ed aggiungete con una spatola le farine setacciate , il
lievito , il sale , la vaniglia e il liquore.
Mettete le nocciole e le mandorle in un
mixer e riducetele in polvere, poi aggiungetele per ultime al
composto.
Imburrate bene lo stampo e infarinatelo
, battetelo per togliere la farina in eccesso . Versate il composto
cercando di distribuirlo bene.
Cuocete a 190° per 30 minuti in forno
caldo. Fate sempre la prova coltello .
Lasciate raffreddare un pochino il
dolce prima di sformarlo.
Prima di servirlo cospargetelo di
zucchero velo. 
Finger food/ Lievitati salati/ Ricette/ Torte salate

Muffin di salame Mandola e montasio

Lo so , ve l’ho già detto ma io adoro
i salumi e quando mi propongono di provare un salume non so dire di
no. In questo caso ho assaggiato il salame Mandola del salumifico Peveri, un salame fatto con carne magra di prosciutto .
E’ buonissimo gustato con del pane
fresco , magari nero e un velo di burro ma oggi ho voluto provare una cosa diversa , un
finger food adatto ad un happy hour , per cui un piccolo ma gustoso muffin che ben si abbini al vino o ad un cocktail a base di frutta. Un muffin con Mandola e formaggio montasio , da servire
leggermente tiepidi così da gustarne appieno il sapore.
Per 24 muffin mignon:
250 g farina 00
200 ml latte
50 g burro sciolto
2 uova
1 pizzico di sale ( non esagerate
perchè già salame e formaggio sono saporiti )
1 pizzico di pepe bianco macinato
fresco
1 bustina di lievito per torte
salate ( non lievito di birra ! )
80 g salame Mandola a cubetti piccoli
80 g formaggio montasio a cubetti
piccoli .
In una ciotola unite tutti gli
ingredienti secchi ( farina , sale , lievito , pepe )
In un’altra ciotola mescolate bene le
uova con il latte e il burro .
Unite i due composti senza mescolare
tanto , aggiungete salame e formaggio e mescolate con un cucchiaio
giusto il tempo di amalgamare tutto .
Riempite gli stampi, imburrati ed
infarinati , fino al bordo , cuocete in forno caldo a 180° per 20.
Se non vi sembrassero troppo coloriti alzate la teglia nella parte
alta del forno per un paio di minuti, non allungate i tempi di
cottura o rischiereste di avere dei muffin troppo secchi.
Servite , se possibile , appena tiepidi
oppure ripassateli in forno per 5 minuti a 70° prima di servire .
Un buon bicchiere di vino giovane è
l’ideale accompagnamento. 
Dolci/ Dolci al cucchiaio/ Ricette/ Torte

Buon compleanno Re_cake con una tiramisù cake !

Rieccoci all’appuntamento
con la Re-cake , ma questa volta è un appuntamento importante , è
un compleanno , il primo compleanno di Re-cake. 
12 mesi fa 5
amiche hanno deciso di formare un gruppo di amanti della pasticceria
che volessero cimentarsi in un gioco divertente , rifare ogni mese  un dolce
scelto da loro.
 Io sono felice di aver partecipato fin dal primo
dolce , ne ho purtroppo saltati un paio , ma ho anche vinto una volta . Cosa si vince ?  Nulla , la soddisfazione di aver fatto un bel dolce e la fama per 1 giorno ! 
E’ divertente vedere come
la stessa ricetta può essere reinterpretata in tanti modi diversi ed
è bello vedere come mese dopo mese siamo aumentate, ora siamo più di 800 .
Sicura che continueremo
ancora per tanto tempo a sfornare dolci non mi resta che fare tanti
auguri a re_cake .
                                             
Buon compleanno Re-cake !!



Per
la sponge cake:
3
uova
225
g zucchero
1
cucchiaino di vaniglia (o semi)
200
g farina 00
1,5
cucchiaino baking power  (in egual misura cremor tartaro +
bicarbonato) o lievito per dolci 
1
dl latte
50
g  burro
Sciroppo
al caffè:
2
dl caffè forte
0,5
dl kahlua (o altro liquore al caffè , io Caffè Borghetti )
90
g zucchero ( io ho messo solo 3 cucchiaini )
Crema
al mascarpone:
250
g  mascarpone
2
dl  panna
4
tuorli d’uovo
90
g zucchero
4
chiare d’uovo
2
cucchiaini  vaniglia
Guarnizione:
Cacao
in polvere
100
g di cioccolato grattugiato a scaglie
200
g circa di savoiardi
Per
la sponge cake :
Riscaldate
il forno a 175°.
Imburrate
ed infarinate una teglia di 20 cm circa.
Lavorate
le uova con lo zucchero finchè non saranno chiare e spumose. 
Riscaldate
il latte ed il burro in una pirofila finchè il burro non si
scioglierà.
Gradualmente
aggiungete il latte alle uova con lo zucchero.
Mescolate
la farina con il lievito e la vaniglia ed aggiungetela al composto. 
Versate
tutto nella tortiera.
Mettete
la tortiera nella parte più bassa del forno e fate cuocere per 35/45
minuti, fate comunque la prova dello stecchino.
Fate
raffreddare per 15 minuti. 
Rigirate la
torta su di un foglio di cartaforno. Fate freddare e tagliate la
torta in 3 strati .
Per lo
sciroppo al caffè:
preparate
il caffè, mescolatelo con lo zucchero ed liquore e fate freddare.
Per
la crema al mascarpone:
Questa è
la versione originale :
Mescolate
i rossi con lo zucchero e lavorateli a bagnomaria finchè il composto
non si “inspessisce”. State attenti a non fare delle uova
strapazzate! 
Togliete
dal fuoco e fate freddare.
In
una ciotola montate le chiare ed in un’altra la panna.
Unite
il mascarpone ai rossi, aggiungete la panna, la vaniglia e pian
piano 
aggiungete
anche le chiare montate a neve. 
Mette
in frigo.
Questa
è la mia :
Io
ho invece fatto uno sciroppo con lo zucchero e 3 cucchiai
d’acqua , l’ho portato a 121°, nel frattempo ho montato a neve gli
albumi e in un’altra ciotola ho montato un pochino anche i tuorli ,
poi ho versato lo sciroppo caldo metà negli albumi e metà nei
tuorli , sempre montandoli , finchè i composti si sono intiepiditi ,
questa serve per pastorizzare le uova ed evitare di mangiare uova
crude nella crema.
Poi
ho aggiunto il mascarpone ai tuorli delicatamente e infine gli
albumi, la panna montata e la vaniglia.
  
Per
preparare la torta :
Versione
della locandina :
Utilizzate
una teglia un po’ più larga della sponge (circa 20/23 cm).
Inzuppate
le fette di torta tagliate nello sciroppo al caffè e
 mettete
il primo strato di sponge nella tortiera ed intorno tutti i
savoiardi. 
Delicatamente
versate il mascarpone e sopra il secondo strato di torta.
Finite
di guarnire con lo strato di mascarpone. 
Mettete
in frigo e tenete per circa 4 ore.
Versione
mia :
Io ho foderato lo
stesso stampo che ho usato per la torta con un nastro di acetato per
cucina , ho messo il primo strato di torta , l’ho bagnato bene con il
caffè, poi con una sac a poche ho fatto uno strato di crema , quindi
ancora torta , bagna e crema fino a completare il dolce tenendo un
pochino di crema nella sac a poche , poi in frigo per qualche ora .
Prima di servirla ho
tolto la torta dallo stampo , tolto il foglio di acetato e ho
“incollato “ i savoiardi sul bordo usando la crema tenuta da
parte nella sac a poche.
Per decorazione :
Spolverate con cacao
amaro la superficie e decorate con scagliette o riccioli di
cioccolato .
                                      
Con questa ricetta partecipo alla Re-cake di Ottobre 
                                                      
Qui i blog delle fondatrici del gruppo :
CONSIGLIA Torta di mais